Moduli | Articoli

Modello per disdetta abbonamento

23 novembre 2018


Modello per disdetta abbonamento

> Moduli Pubblicato il 23 novembre 2018



Come si disdice un abbonamento? Quale modello va utilizzato per richiedere disdetta? Quali sono i dati che non devono mancare in un modello di richiesta di disdetta? Esiste un solo tipo di disdetta?

Sono tanti i servizi di cui usufruisci giornalmente, e parecchi di essi sono legati ad abbonamenti da te stipulati. Vista la concorrenza tra le aziende che ti permette di poter scegliere l’abbonamento preferito e il prezzo a te più gradito, non è inusuale che tu possa cambiare un gestore anche più volte in un breve periodo. Magari è uscita una nuova promozione telefonica e vuoi disdire l’abbonamento per passare ad un altro. La tua attuale pay-tv ha perso i diritti televisivi di quella competizione sportiva che ami seguire tanto e per non perderla è diventato fondamentale abbonarti a quell’altra azienda. Sono alcuni esempi di vita quotidiana per cui questo articolo ti può essere utile. Ti spiegherò come chiudere un contratto e quale modello per disdetta abbonamento poter utilizzare a seconda dei casi.

La normativa in materia di disdetta abbonamenti

Disdire un abbonamento non è mai stato così facile ed economico come oggi. L’attuale normativa sulle disdette abbonamenti [1] che ha ulteriormente semplificato la materia già disciplinata dal precedente decreto Bersani [2], ti permette di conoscere in anticipo i costi di disattivazione per recesso anticipato. Devono essere commisurati al contratto e reali, ma soprattutto verificati dall’AGCOM, l’autorità che vigila sul mercato delle telecomunicazioni. Le promozioni non possono più avere una durata superiore a 24 mesi e questo è utile nel caso di disdetta anticipata perché ti evita il pagamento di penali più salate. Altra novità introdotta è la possibilità di inviare il modello di disdetta online con PEC (posta elettronica certificata) che ti fa sicuramente risparmiare.

Una raccomandata A/R attualmente costa 5,40 euro mentre con la proceduta telematica è gratuito, paghi solo il costo annuale del tuo servizio di posta elettronica certificata. La comunicazione deve essere inviata da PEC a PEC, per esempio dalla tua “giuseppe.bianchi@pec.it” a quella del gestore “ditta.rossi@pec.it”.

Alcune aziende non fanno distinzione se la PEC del cliente sia personale o meno. Fai attenzione a quando la invii, personalmente mi è capitato di sbagliare a digitare l’indirizzo del destinatario, che non ha mai ricevuto la mia richiesta. Se è andato tutto a buon fine, qualche minuto dopo l’invio riceverai due PEC, una di “accettazione” e una di “consegna”.

Nel caso tu voglia disdire un abbonamento puoi avvalerti delle seguenti possibilità:

  • recesso entro 14 gg;
  • disdetta immediata (oltre i 14 gg);
  • disdetta alla naturale scadenza contrattuale.

Il modello per recesso entro 14 giorni

Oggi i contratti a distanza e fuori da locali commerciali sono spesso abbinati a promozioni particolarmente vantaggiose. Considerando che è diventato più comodo e conveniente stipulare contratti con questa modalità, è importante sapere che hai un periodo di tempo limitato che ti permette di poter ancora cambiare idea.

Il recesso puoi utilizzarlo entro 14 gg dalla data della conclusione del contratto in caso di servizi e dal giorno in cui acquisisci il possesso del bene in caso di contratti di vendita. Per calcolare i 14 gg devi partire dal giorno successivo a quello in cui ricevi il prodotto e contare l’ultimo giorno, il 14esimo.

I motivi per cui puoi ricorrere al recesso entro 14 gg possono essere tanti, per esempio:

  • hai stipulato un contratto affrettatamente senza ponderare bene pro e contro e ti rendi conto che effettivamente non è quello che volevi;
  • le condizioni che ti erano state prospettate non corrispondono realmente al bene o servizio che hai acquistato;
  • hai acquistato online e ti è stato recapitato un prodotto difettoso;
  • hai acquistato tramite e-commerce e il prodotto che doveva esserti recapitato in tempi brevi non è ancora arrivato.

Il modello per recesso entro 14 gg deve contenere i tuoi dati come intestatario del contratto:

  • nome e cognome;
  • il codice dell’abbonamento;
  • il codice fiscale;
  • l’indirizzo;
  • i recapiti telefonici e mail;
  • la tua richiesta di esercitare il diritto di recesso “premesso che non sono ancora decorsi quattordici giorni dall’attivazione del servizio per il contratto concluso a distanza o fuori dai locali commerciali, comunico di voler recedere dal contratto”;
  • data e firma.

La comunicazione va inviata tramite raccomandata a/r o PEC. Attenzione, la raccomandata deve essere a/r, è capitato che il gestore ne abbia ricevuto un’altra tipologia e non abbia accettato la richiesta.

La ricevuta di ritorno è uno strumento che ti tutela in quanto fa fede sulla ricezione della comunicazione. Per rispettare il termine di recesso è sufficiente inviare la tua comunicazione prima della scadenza del termine per recedere sopra indicato.

Il modello per disdetta immediata

La disdetta immediata o disdetta oltre i primi 14 gg ti permette di chiudere anticipatamente un abbonamento rispetto alla scadenza naturale anche se sono già trascorsi 14 gg dalla data di attivazione. Come detto sopra, l’attuale normativa te lo permette e si è resa necessaria per venire incontro a tutti noi utenti. Le esigenze di una famiglia nel corso del tempo possono cambiare e non corrispondere più alle condizioni che prevede un determinato contratto.

Per esempio se hai stipulato un contratto telefonico fisso quando avevi un determinato lavoro e adesso per esigenze lavorative sei costretto a spostarti continuamente, la tua esigenza non è più quella, ti servirà un buon contratto di telefonia mobile.

Se hai un abbonamento pay-tv per seguire la tua squadra del cuore e il tuo gestore ha perso i diritti di trasmissione, vorrai probabilmente migrare a quello che ne ha acquisito i diritti. Piuttosto che aspettare la naturale scadenza dell’abbonamento, che potrebbe essere tra parecchi mesi, la disdetta immediata ti permetterà di chiudere il contratto anticipatamente. Questo non significa che dal momento in cui dai la comunicazione la disdetta avviene istantaneamente, dovranno comunque decorrere 30 gg.

Talvolta il contratto non specifica se siano 30 gg dalla data di spedizione o di ricezione. La recente giurisprudenza opta per la seconda ipotesi in quanto è necessario che la comunicazione sia portata a conoscenza e ciò avviene solo con la consegna effettiva.

Prima di procedere devi fare molta attenzione alla tipologia di promozione di cui stai usufruendo perché più è vantaggioso quell’abbonamento a livello economico maggiori possono essere i costi a tuo carico per chiuderlo. Ti conviene sempre contattare il tuo gestore per conoscere i costi di chiusura anticipata del contratto e le modalità e i tempi di restituzione dei materiali che ti ha fornito in comodato. L’azienda in questione infatti può farti pagare, quando siano dovuti, i costi promozionali del servizio utilizzato.

Per intenderci, nell’abbonamento che vuoi chiudere hai beneficiato di un totale di 200 euro di sconti comprensivi di installazione e attivazione, e altri 200 ne hai usufruito nelle fatture relative al canone mensile rispetto al normale prezzo di listino. In questo caso dovrai restituire al tuo gestore un totale di 400 euro. A questi importi si possono aggiungere eventuali costi relativi al recupero dell’apparecchiatura (decoder, modem, telefono, ecc…) che ti è stata fornita in comodato. Meglio non dimenticare di rendere i materiali in quanto la mancata restituzione di essi potrà comportare l’addebito di una penale di importo commisurato al valore del bene trattenuto. Per esempio la penale per un decoder pay-tv non restituito può arrivare anche a 200 euro.

Il modello per disdetta immediata deve contenere i seguenti dati:

  • nome e cognome;
  • il codice dell’abbonamento;
  • il codice fiscale;
  • l’indirizzo;
  • i recapiti telefonici e mail;
  • la tua richiesta di disdetta immediata “comunico di voler recedere dal contratto in via anticipata rispetto alla scadenza naturale”;
  • alcune aziende inseriscono nel modello anche la dichiarazione in cui comunichi di essere a conoscenza dei costi di chiusura anticipata;
  • data e firma.

Anche per la disdetta immediata la comunicazione va inviata tramite raccomandata a/r o PEC.

Il modello per disdetta a scadenza

Se ti rendi conto che chiudere il tuo abbonamento in anticipo comporta dei costi che non puoi o non vuoi sostenere, puoi sempre decidere di chiuderlo alla scadenza. La disdetta a scadenza ti consente di cessare un abbonamento per la sua naturale scadenza contrattuale. La tua comunicazione deve pervenire al gestore con un preavviso di almeno 30 gg rispetto a quella data; se non dovessi rispettare il preavviso, la tua richiesta verrà gestita per la successiva scadenza annuale.

Il modello per disdetta a scadenza deve contenere i seguenti dati:

  • nome e cognome;
  • il codice dell’abbonamento;
  • il codice fiscale;
  • l’indirizzo;
  • i recapiti telefonici e mail;
  • la richiesta di disdetta a scadenza “comunico con un preavviso di almeno 30 gg di non essere interessato al rinnovo del contratto per ulteriori 12 mesi e di dare disdetta alla scadenza naturale”;
  • data e firma.

Anche in questo caso dovrai rendere gli apparati in comodato e allo stesso modo della disdetta immediata la comunicazione va inviata tramite raccomandata a/r o PEC.

In tutte le tipologie di disdetta analizzate:

  • non dimenticare mai di pagare le ultime fatture, gli eventuali costi di chiusura abbonamento e restituisci sempre i materiali che utilizzavi in comodato. Le aziende che non riescono immediatamente a recuperare questi importi, si avvalgono della collaborazione di società di recupero crediti che ti contatteranno per richiederti le somme dovute, caricandole di ulteriori costi che serviranno a retribuire il loro mandato;
  • di solito il gestore ti invia pro-forma una comunicazione di accettazione;
  • può essere utile, ma non è obbligatorio, specificare il motivo per cui stai facendo la disdetta. Se il motivo è economico, il tuo gestore potrebbe prendere in considerazione la possibilità di proporti un rinnovo contrattuale con condizioni più vantaggiose.

Di DAVIDE NICOLOSI

MODELLO RECESSO ENTRO 14 GG

SPETT. ______________________________

_____________________________

_____________________________

Io sottoscritto,

Nome ____________________________________ Cognome ______________________________

nato a_______________________________________ prov. _____   il________________________

residente in ____________________________________________via________________________ n______, tel_______________________________ cell____________________________________

E-mail__________________________________ PEC______________________________________

codice fiscale __|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|

codice dell’abbonamento___________________________________________________________;

PREMESSO

che non sono ancora decorsi quattordici giorni dall’attivazione del servizio per il contratto concluso a distanza o fuori dai locali commerciali

COMUNICO

di voler recedere dal contratto.

_______________________lì____________________

Firma

________________________________

MODELLO DISDETTA IMMEDIATA

SPETT. ______________________________

_____________________________

_____________________________

Io sottoscritto,

Nome ____________________________________ Cognome ______________________________

nato a_______________________________________ prov. _____   il________________________

residente in ____________________________________________via________________________ n______, tel_______________________________ cell____________________________________

E-mail__________________________________ PEC______________________________________

codice fiscale __|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|

codice dell’abbonamento___________________________________________________________;

COMUNICO

di voler recedere dal contratto in via anticipata rispetto alla scadenza naturale.

_______________________lì____________________

Firma

________________________________

MODELLO DISDETTA A SCADENZA

SPETT. ______________________________

_____________________________

_____________________________

Io sottoscritto,

Nome ____________________________________ Cognome ______________________________

nato a_______________________________________ prov. _____   il________________________

residente in ____________________________________________via________________________ n______, tel_______________________________ cell____________________________________

E-mail__________________________________ PEC______________________________________

codice fiscale __|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|

codice dell’abbonamento___________________________________________________________;

COMUNICO

con un preavviso di almeno 30 gg di non essere interessato al rinnovo del contratto per ulteriori 12 mesi e di dare disdetta alla scadenza naturale.

_______________________lì____________________

Firma

________________________________

note

[1] L. n.124 del 4.08.2017.

[2] D. L. n. 7 del 31.01.2007, convertito dalla L. n. 40 del 2.04.2007.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI