Diritto e Fisco | Articoli

Formazione obbligatoria: i corsi organizzati dagli ordini non devono discriminare le offerte concorrenti. Rischio concorrenza sleale

1 Marzo 2013
Formazione obbligatoria: i corsi organizzati dagli ordini non devono discriminare le offerte concorrenti. Rischio concorrenza sleale

 Divieto agli ordini di favorire i propri corsi di formazione rispetto a quelli organizzati da soggetti esterni.

 

Una sentenza della Corte di Giustizia europea [1] farà riflettere gli ordini professionali. Il caso è avvenuto in Portogallo, ma deve spingere tutti a una meditazione seria e attenta.

I giudici comunitari ammoniscono: le modalità stabilite dalle regole dei consigli dell’ordine per l’accreditamento dei corsi alla formazione obbligatoria devono rispettare le norme sulla concorrenza stabilite dalla Comunità Europea. Il fatto che tali regole per la “certificazione” degli eventi e convegni per i crediti professionali siano state, dalla legge, demandate alla autoregolamentazione dell’organismo di categoria, non toglie che quest’ultimo non possa falsare il gioco della concorrenza tra le diverse offerte, prediligendo di fatto le proposte provenienti (o sponsorizzate) dall’Ordine stesso rispetto a quelle concorrenti.

Le norme europee sul divieto di limiti alla concorrenza si applica, quindi, ai Consigli degli ordini professionali. Divieto pertanto di porre crediti formativi squilibrati o condizioni discriminatorie a svantaggio dei concorrenti non “istituzionali”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube