Diritto e Fisco | Articoli

No congedi di paternità e “voucher neo-mamme” se dipendenti pubblici

1 marzo 2013


No congedi di paternità e “voucher neo-mamme” se dipendenti pubblici

> Diritto e Fisco Pubblicato il 1 marzo 2013



Bonus bebé e congedi paternità previsti dalla riforma Fornero non toccano gli statali.

 

Nessun congedo obbligatorio e facoltativo al padre e voucher alla madre se lavorano alle dipendenze delle pubblica amministrazione. I benefici di recente previsti dalla riforma Fornero [1] non si applicano infatti ai dipendenti pubblici.

È quanto emerge dal parere del dipartimento della Funzione pubblica del 20 febbraio scorso in merito all’istanza presentata dal Comune di Reggio Emilia [2].

La normativa in questione, si legge nel parere, “non è direttamente applicabile ai rapporti di lavoro dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni [3] atteso che tale applicazione è subordinata all’approvazione di apposita normativa su iniziativa del ministro per la Pubblica amministrazione e la semplificazione.

Pertanto, per i dipendenti pubblici rimangono validi ed applicabili gli ordinari istituti precedentemente in vigore [4]

note

[1] Legge 92/2012.

[2] Parere prot. 116/2013.

[3] Art. 1, comma 2, del d.lgs. 165/01.

[4] Ossia gli istituti del d.lgs. 151/01 e dal CCNL di comparto.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI