Donna e famiglia | Articoli

Quali segreti ha una donna?

13 Dicembre 2018


Quali segreti ha una donna?

> Donna e famiglia Pubblicato il 13 Dicembre 2018



Le donne appiano imperscrutabili perché hanno tanti segreti da svelare: ne scopriremo alcuni grazie a qualche esempio di vita quotidiana.

Uno dei grandi segreti dell’Umanità riguarda le creature più dolci e complicate che hanno mai popolato la Terra: le donne. Le capacità catalizzatrici dell’universo femminile sfuggono a qualsiasi logica, sono in grado di attrarre interesse senza mai far stancare nessuno. Certo, sicuramente le qualità estetiche di una fanciulla possono incidere molto sulla cosa, ma non sono in realtà la peculiarità determinante. Volendo usare una metafora, l’aspetto estetico funziona su una gara di 100 metri, mentre la capacità attrattiva delle donne vale un’intera maratona. Da dove arriva questa forza? Quali segreti ha una donna? Come attira a sé le attenzioni dell’universo maschile anche oltre l’aspetto esteriore? In queste righe andremo a scoprire le peculiarità più importanti delle donne, quelle meno note al pubblico maschile, aiutandoci con dei semplici esempi di vita quotidiana.

Quanta importanza danno le donne agli uomini?

La prima, tremenda, verità che un uomo non vorrebbe mai sentire è che quando le donne dicono che potrebbero tranquillamente fare a meno dei maschi fanno sul serio. Non fraintendiamo: l’amore che una donna prova per il proprio partner è puro sincero, e se lo hanno scelto come compagno di vita saranno in grado di essere fedeli per sempre.

Tuttavia, non gestiscono la propria vita considerando l’uomo una priorità: le donne coltivano le proprie passioni e seguono i sogni con molta più veemenza dei maschietti. Qualora, per un qualunque motivo, le due cose dovessero entrare in contrasto, a farsi da parte dovrà sempre essere l’uomo.

Discorso diverso se il maschio in questione è il figlio della donna: anche da un punto di vista biologico l’universo femminile mostra un maggior attaccamento verso la prole e per il benessere di quest’ultima sarebbe pronta a qualsiasi sacrificio. Le donne hanno quindi un forte amor proprio: possono farsi anche in quattro per coloro che vogliono bene, ma solo se ne vale la pena.

Le donne amano essere mantenute?

Altra concezione anacronistica che i tempi che stiamo vivendo stanno pian piano smontando. L’idea della donna come angelo del focolare, che bada alla casa mentre il marito è fuori tutto il giorno per guadagnare soldi è ormai completamente tramontata.

La necessità economiche sempre più impellenti dei giorni nostri hanno spinto tutte le donne fuori dalle quattro mura in cui per secoli sono state rinchiuse, dando loro la capacità di provvedere a sé stesse e ai propri cari anche sotto l’aspetto finanziario.

La cosa è stata importante anche da un punto di vista antropologico, perché in questo modo l’universo femminile ha acquistato maggiore consapevolezza delle proprie potenzialità, intaccando un valore, quello legato al denaro, che era da sempre una priorità maschile.

Si è quindi arrivati ad un punto in cui nessuna donna vuole più fare la casalinga, anche se il suo compagno guadagna abbastanza da poterla mantenere. Il lavoro è sinonimo di indipendenza e le donne moderne non potrebbero più vivere sapendo di dover dipendere da altri.

Che tipologia di contributo una donna dà alla coppia?

Uno dei segreti femminili più importanti riguarda la capacità delle donne di “alimentare” la vita di coppia. Siamo sempre portati a pensare alle coppie come ad entità in cui entrambe le parti fanno la loro parte, in egual misura, per raggiungere la migliore convivenza.

Volendo usare una metafora giuridica, molti intendono una coppia come una società i cui soci detengono il 50% delle quote. Analizzando la questione più a fondo, tuttavia, la ripartizione delle quote è completamente da rivedere: le donne sono in realtà molto più impegnate a coltivare costantemente la coppia, offrendo tutti quegli spunti necessari per sfuggire alla monotonia.

Non si tratta di azioni eclatanti, ma di piccoli gesti quotidiani che hanno una valenza fondamentale: un bacio dato all’improvviso, una colazione a letto per il proprio uomo o anche dei biscotti fatti in casa servono a coccolare il partner e a fare in modo che la fiamma della passione sia sempre viva.

Le donne possono essere amiche degli uomini?

Avete presente quella domanda che ancora oggi in molti si pongono, ovvero se sia possibile l’amicizia tra un uomo e una donna? Nonostante milioni di esperti o sedicenti tali ancora disquisiscono sulla risposta corretta da dare, nel frattempo la domanda è ormai superata.

La verità è infatti che le donne non sono solo casalinghe, amanti o mogli: sono sopratutto delle amiche dei propri partner, perché forniscono costantemente loro dei consigli (anche quando non sono richiesti, a dire il vero), proprio perché vogliono che gli uomini agiscano sempre per il meglio.

Quando hai un problema ti confidi con un amico, perché sai che ti conosce da una vita e che può darti un aiuto concreto. E se è in grado di fare una cosa del genere un “estraneo”, perché non dovrebbe riuscirci una persona con la quale vivi gran parte della quotidianità e che conosce di te aspetti che gli altri, nel mondo esterno, ignorano completamente? Le donne, quindi, non solo possono essere amiche degli uomini, ma sono in grado di gestire questo ruolo meglio di chiunque altro.

Una cosa che gli uomini rimproverano costantemente alle donne è l’ossessionante ricerca del dialogo. Secondo l’universo maschile le donne cercano lo scontro anche nelle piccole cose, sulle quali si potrebbe sorvolare tranquillamente.

In realtà, a dispetto di quanto si possa pensare, la ricerca del dialogo non è un’ossessione, è una virtù. Uno dei segreti delle donne è che non amano avere scheletri nell’armadio, cercano di chiarirsi sempre e arrivano a pretendere con forza la cosa anche nella controparte.

Del resto, la ricerca del dialogo è l’unico comportamento possibile per risolvere una divergenza: un problema, per sua natura, non può dissolversi come neve al sole. Gli uomini tendono a minimizzare perché in cuor loro temono in confronto, sono in questo caso emotivamente più fragili delle donne. I maschi arriverebbero a nascondere un elefante nell’armadio pur di evitare lo scontro. Le donne invece sanno bene che il dialogo è la soluzione migliore per affrontare le avversità della vita.

Le donne puntano sempre a migliorarsi?

L’ossessione delle donne per la linea, che le spinge a fare numerosi sacrifici sull’alimentazione, è un qualcosa che va ben oltre il desiderio di un ventre piatto. Le donne in realtà sono alla costante ricerca del miglioramento, si mettono quotidianamente in discussione per arrivare sempre al meglio.

La dieta è l’esempio più semplice di donne che mirano sempre al meglio, ma si potrebbero prendere in analisi anche in altre situazioni. Una donna in campo amoroso non si accontenta mai, cerca sempre l’uomo che le possa offrire molto di più dell’aspetto estetico (al contrario di tanti uomini che cercano solo l’appagamento sessuale).

La donna quando deve prepararsi impiega tanto tempo non perché abbia veramente voglia di stare due ore a provare vestiti, ma perché ritiene inaccettabile uscire di casa con una “mise” dozzinale. Queste piccole cose ci fanno davvero rendere conto che le donne, con la loro voglia di puntare sempre in alto, andrebbero prese ad esempio.

Come si approcciano le donne alle passioni dei propri uomini?

Le donne sanno essere obiettive. Sanno che i loro compagni odiano passare le domeniche al centro commerciale o in altri ambienti che non siano il divano di casa, quindi ricambiano “la cortesia” ad ogni occasione. Le donne rispettano, ad esempio, una delle passioni più incrollabili del maschio italico: il calcio.

Che si tratti delle partite di Serie A alla domenica o di quelle delle coppe europee in settimana, l’uomo può sobbalzare sul divano ad ogni gol senza che la donna gli imputi nulla.

L’esempio calcistico ci è utile per allargare il discorso su un concetto molto più ampio: le donne sostengono le passioni dei propri partner, non si sognerebbero mai di stroncarle sul nascere e sono pronte anche ad offrire il loro aiuto, qualora fosse necessario.

Perché le donne appaiono indifese?

A questa peculiarità si potrebbe dare una risposta di natura antropologica, dato che la corporatura solitamente esile e la statura inferiore rispetto alla media maschile fanno pensare ad un essere vivente che deve avere costantemente protezione. In realtà l’apparente vulnerabilità delle donne ha una motivazione ben più profonda, perché catalizza a sé l’uomo che ha un gran senso di protezione, che deve avvolgerla nelle sue braccia e proteggerla dai pericoli esterni.

Uno dei segreti delle donne è proprio quello di apparire deboli: in questo modo possono essere sottovalutate dai maschi che le vorrebbero con sé solo per motivazioni carnali, salvo poi tirare fuori le unghie all’occorrenza.

Le donne sanno fare squadra?

Nonostante le apparenze possano ingannare, le donne hanno una marcia in più rispetto agli uomini sopratutto perché sanno fare squadra. Ancor prima di accettare l’invito a cena da parte di un uomo, la donna ne ha già dipinto il profilo alla sua migliore amica, con la quale si confronterà per capire se declinare l’offerta o meno.

Qualora la donna accetti l’invito, a fine serata non potrà andare a dormire senza aver rivelato via telefono all’amica tutti i dettagli. Il racconto delle gesta potrebbe subire uno spostamento al giorno successivo qualora la cena abbia avuto un esito particolarmente positivo, tanto da finire la serata a letto.

Sappiate però che quest’eventualità è già stata vagliata anzitempo: sono tantissime le notti di sesso che sono saltate perché un’amica ha detto che era ancora troppo presto. Quindi una donna che finisce a letto con un uomo lo fa perché ha già avuto il benestare dalle sue amiche, alle quali a quel punto lo presenterà alla prima occasione utile.

Le donne fanno squadra anche durante altre attività di vita quotidiana, come lo shopping e la famiglia: sanno bene che l’unione rappresenta una forza e ne sfruttano ogni vantaggio.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA