Food | Articoli

Come preparare la pasta frolla

16 Dicembre 2018


Come preparare la pasta frolla

> Food Pubblicato il 16 Dicembre 2018



Come preparare la pasta frolla in casa: la ricetta classica e le deliziose varianti senza burro, uova e glutine. Ingredienti e consigli per realizzare dolci friabili e fragranti.

La pasta frolla è l’impasto base più diffuso in pasticceria, utilizzato in tutto il mondo per preparare crostate, pasticcini e deliziosi biscotti per la prima colazione. Non importa quanto tu sia abile in cucina: realizzare la pasta frolla è davvero un gioco da ragazzi e necessita di poco tempo a disposizione. Seguendo passo dopo passo la ricetta e avvalendoti dei preziosi consigli forniti in questa guida, otterrai un impasto profumato e versatile, da utilizzare per sfornare i dolci che più ti piacciono. Hai in mente una golosa crostata casereccia alla marmellata o desideri dei friabili frollini da offrire alle tue amiche durante un pomeriggio di chiacchiere e relax? Scopri come preparare la pasta frolla in casa, disponi sul tuo piano di lavoro gli ingredienti e mettiti subito all’opera! Ti propongo la ricetta classica, realizzata con farina, burro e uova, e tre deliziose varianti adatte a chi è intollerante al lattosio, al glutine o alle uova. Mani in pasta, si inizia!

Come preparare la pasta frolla classica

La pasta frolla classica è senza dubbio la più conosciuta e apprezzata: grazie alla sua versatilità, può essere utilizzata per preparare crostate, pasticcini farciti e frollini per la colazione. La ricetta prevede l’utilizzo di ingredienti molto semplici: farina, zucchero semolato, uova e burro.

Per ottenere una pasta frolla friabile, è fondamentale che il burro sia freddo di frigorifero e l’impasto venga lavorato velocemente, affinché il glutine non si sviluppi. Se preferisci, puoi sostituire la vanillina con la scorza grattugiata di un limone non trattato.

Ingredienti:

  • 400 g di farina 00;
  • 200 g di burro freddo;
  • 150 g di zucchero semolato;
  • 1 uovo intero;
  • 1 tuorlo d’uovo;
  • 1 bustina di vanillina;
  • un pizzico di sale.

Preparazione

Per preparare la pasta frolla classica, inizia versando la farina 00 all’interno del boccale di un frullatore. Aggiungi il burro freddo tagliato a pezzetti e frulla gli ingredienti per alcuni secondi fino ad ottenere un composto dalla consistenza sabbiosa. Aggiungi lo zucchero semolato e una bustina di vanillina, dopodiché avvia nuovamente il mixer per 4-5 secondi.

Versa il composto di farina, zucchero e burro sopra un piano di lavoro pulito e forma una classica fontana. Aggiungi al centro l’uovo e il tuorlo leggermente sbattuti con una forchetta. Unisci un pizzico di sale e comincia a lavorare velocemente ed energicamente l’impasto con le mani, fino ad ottenere un panetto dall’aspetto liscio e omogeneo.

Per realizzare una pasta frolla friabile, evita di lavorare troppo a lungo l’impasto. Non appena il panetto di pasta frolla è pronto, avvolgilo con la pellicola trasparente e riponilo a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Al termine, puoi stendere la pasta con un mattarello e realizzare i dolci che preferisci.

Come preparare la pasta frolla all’olio

La pasta frolla all’olio è una variante altrettanto deliziosa della classica pasta frolla al burro, particolarmente apprezzata da chi è intollerante al lattosio e preferisce utilizzare l’olio al posto della margarina vegetale. Per prepararla puoi utilizzare l’olio di semi di girasole o l’olio di vinaccioli, mentre l’olio extravergine d’oliva risulta poco indicato a causa del suo aroma intenso e persistente.

Per realizzare questa versione della pasta frolla, ti propongo di utilizzare la scorza grattugiata di un limone biologico, sostituibile con una bustina di vanillina o con la scorza di un’arancia.

Ingredienti:

  • 400 g di farina 00;
  • 150 g di zucchero semolato;
  • 140 g di olio di semi di girasole;
  • 1 uovo intero;
  • 1 tuorlo d’uovo;
  • la scorza grattugiata di un limone;
  • un pizzico di sale.

Preparazione

Per preparare la pasta frolla all’olio, devi innanzitutto sgusciare le uova all’interno di una ciotola capiente e unire lo zucchero semolato. Lavora gli ingredienti con una frusta per alcuni minuti, dopodiché aggiungi l’olio di semi di girasole, la scorza grattugiata di un limone biologico e un pizzico di sale.

Disponi la farina 00 a fontana sopra un piano di lavoro e aggiungi al centro la miscela di uova, zucchero e olio di semi di girasole. Lavora rapidamente l’impasto con le mani, fino ad ottenere un panetto solido ed elastico. Una volta pronta, la pasta frolla l’olio può essere utilizzata subito. Stendila con un mattarello e realizza le crostate e i biscotti che più ti piacciono.

Come preparare la pasta frolla senza glutine

La pasta frolla senza glutine è ottima per preparare innumerevoli dolci adatti per chi soffre di celiachia o intolleranza al frumento. Tra le tante varianti esistenti della pasta frolla, questa è sicuramente la più impegnativa da realizzare, a causa della difficile lavorabilità delle farine gluten-free. Puoi utilizzare un mix di farine senza glutine già pronto o creare una miscela con farina di riso e amido di mais.

Se desideri sostituire l’olio di semi di girasole con il burro, utilizzane una dose di 200 g e segui lo stesso procedimento di sabbiatura indicato nel paragrafo relativo alla pasta frolla classica.

Ingredienti:

  • 250 g di farina di riso;
  • 150 g di maizena;
  • 150 g di zucchero semolato;
  • 160 g di olio di semi di girasole;
  • 2 uova;
  • 1 bustina di vanillina;
  • un pizzico di sale.

Preparazione

Per preparare la pasta frolla senza glutine, setaccia all’interno di una ciotola capiente la farina di riso e l’amido di mais. Aggiungi un pizzico di sale, una bustina di vanillina e miscela gli ingredienti con un cucchiaio.

Sguscia le uova all’interno di una ciotola separata e montale leggermente insieme allo zucchero. Incorpora l’olio di semi di girasole e unisci la miscela al mix di farine, amalgamando l’impasto dapprima con un cucchiaio e successivamente con le mani. Crea un panetto dall’aspetto omogeneo e avvolgilo nella pellicola trasparente, dopodiché riponilo in frigorifero per 30 minuti.

Utilizzando farine senza glutine, non è necessario essere troppo frettolosi nel lavorare l’impasto, in quanto non si corre il rischio di ottenere una frolla eccessivamente elastica. Anzi, soffermarsi qualche minuto in più a impastare gli ingredienti è un ottimo modo per rendere la pasta frolla più resistente e compatta.

Come preparare la pasta frolla senza burro e uova

La pasta frolla senza burro e uova è un impasto realizzato senza derivati di origine animale, ideale per chi desidera sfornare crostate e biscotti vegani.

Il burro viene sostituito con l’olio di semi di girasole, mentre al posto delle uova ho utilizzato del semplice latte vegetale (puoi scegliere la tipologia che preferisci, senza differenze sostanziali). Non utilizzando uova e burro, il rischio è quello di ottenere una pasta frolla poco friabile, per questo consiglio di non ridurre la dose dell’olio e impastare gli ingredienti rapidamente. Anche in questo caso, ti ricordo che puoi aromatizzare la pasta frolla vegana con la vanillina, la scorza di limone o la scorza di un’arancia biologica.

Ingredienti:

  • 400 g di farina 00;
  • 150 g di zucchero a velo;
  • 160 g di olio di semi di girasole;
  • 80 ml di latte vegetale;
  • 1 bustina di vanillina;
  • un pizzico di sale.

Preparazione

Per preparare la pasta frolla senza burro e uova, setaccia la farina e miscelala insieme allo zucchero a velo, dopodiché versala sopra un piano di lavoro pulito e crea una classica fontana. Al centro aggiungi la vanillina, un pizzico di sale e l’olio di semi di girasole.

Inizia a impastare gli ingredienti con le mani, fino a quando l’impasto non inizia a prendere forma. Incorpora a poco a poco il latte vegetale per aiutarti ad amalgamare gli ingredienti e lavora energicamente il tutto affinché il panetto di pasta frolla diventi omogeneo ed elastico.

Se noti che la pasta frolla tende a sbriciolarsi a causa della mancanza di uova e burro, aggiungi un cucchiaio di olio di semi di girasole in più o aumenta la dose del latte vegetale. Al termine, l’impasto è pronto per essere utilizzato. Se risulta troppo appiccicoso, consiglio di riporlo ugualmente a riposare in frigorifero per circa mezz’ora.

Cosa preparare con la pasta frolla: idee e consigli

Prendendo spunto dalle diverse ricette fino ad ora proposte, puoi sbizzarrirti a sperimentare nuove tipologie di pasta frolla, variando gli ingredienti in base alle tue necessità.

Per esempio, puoi realizzare un impasto che sia al contempo vegano e senza glutine: seguendo la ricetta della pasta frolla senza uova e burro, sostituisci la farina 00 con un mix di farina di riso e amido di mais, come indicato nel paragrafo relativo alla frolla senza glutine.

Attenzione però alla lavorabilità degli ingredienti. Un impasto senza glutine e uova può risultare difficile da amalgamare: per evitare che la pasta frolla si sbricioli, consiglio di aggiungere un cucchiaino di gomma di guar, un addensante naturale molto utilizzato nella cucina gluten-free.

La cottura della pasta frolla varia in base al dolce che si desidera realizzare. In linea di massima, suggerisco di cuocere le crostate in forno statico preriscaldato a 180° per circa 45-50 minuti (il tempo varia anche in base alla farcitura e alla grandezza del dolce), mentre per i biscotti sono sufficienti 10-15 minuti. Uno spessore di circa 1 cm è consigliabile per ottenere dolci friabili senza correre il rischio di bruciarli.

Infine, ecco una breve lista di crostate e biscotti che puoi facilmente preparare utilizzando la pasta frolla:

  • crostata farcita con confettura o marmellata;
  • crostata farcita con crema pasticcera al cioccolato;
  • crostata farcita con crema pasticcera al limone e frutta fresca;
  • biscotti ripieni con marmellata o crema alle nocciole;
  • frollini per la colazione, da inzuppare nel tè o nel latte caldo;

Per quanto riguarda i biscotti, nulla vieta di arricchire la pasta frolla con gocce di cioccolato, così da ottenere dei dolcetti più sfiziosi e variegati. Sempre per variare, puoi aggiungere 20-30 g di cacao amaro o di farina di nocciole all’impasto, diminuendo di conseguenza la dose di farina.

Di ANGELICA MOCCO


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI