Diritto e Fisco | Articoli

Usucapione sulle parti in comune dell’edificio

7 Marzo 2013
Usucapione sulle parti in comune dell’edificio

Possibile l’usucapione di parti in comune dello stabile condominiale: a condizione che l’interessato si atteggi apertamente a proprietario del bene.

 

Il singolo condomino può usucapire una parte in comune dell’edificio: tuttavia devono ricorrere alcune condizioni.

Innanzitutto, per 20 anni deve aver aver tenuto una condotta diretta a rivelare, in modo non equivoco, agli altri condomini, l’intenzione di comportarsi nei confronti della cosa comune non come semplice comproprietario di essa, ma come proprietario esclusivo [1].

Non è sufficiente che gli altri condomini si siano astenuti dall’utilizzare la parte dell’edificio in questione [2]. Per esempio, non basta aver utilizzato il lastrico solare condominiale come se fosse proprio, mentre gli altri condomini non si curavano di usarlo; occorrebbe invece averne bloccato l’accesso con una porta chiusa a chiave, facendo così chiaramente intendere l’intenzione di appropriarsi dello spazio comune.

Insomma, ciò che è necessario è che, oltre al decorso dei 20 anni, il condomino si sia atteggiato ad essere il proprietario esclusivo dello spazio condominiale.

Non scatta l’usucapione neanche in caso di uso particolarmente intenso della cosa comune. Per esempio, non si forma usucapione a favore del condomino che porti luce e acqua sul terrazzo condominiale, con allacciamento alle proprie utenze [3]; o in favore di colui che, proprietario delle unità immobiliari ubicate a piano terra, usi più intensamente il vano d’ingresso [4].

È possibile evitare l’usucapione notificando al condomino, prima che maturi il termine dei 20 anni, un atto di citazione o quanto meno un atto di costituzione in mora [5].


note

[1] Cass. sent. n. n.2261 del 2.03.1998.

[2] Cass. sent. n. 4986 del 15.11.1977.

[3] Cass. sent. n. 3236 del 25.05.1984.

[4] Cass. sent. n. 6775 del 4.05.2012.

[5] Cfr. art.. 2943 cod. civ.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube