Diritto e Fisco | Articoli

Infortunio sul lavoro: la colpa del dipendente non libera l’imprenditore

7 Marzo 2013
Infortunio sul lavoro: la colpa del dipendente non libera l’imprenditore

Responsabile il datore di lavoro per i danni cagionati al dipendente da violazione di norme antinfortunistiche, anche quando vi sia concorso di colpa del lavoratore.

 

Nel caso di incidente sui luoghi di lavoro, il datore è sempre responsabile dei danni subìti dal lavoratore, anche quando sia stato quest’ultimo, per sua colpa, a provocare l’infortunio.

Si è pronunciata così la Sezione Lavoro della Cassazione [1], confermando precedenti orientamenti giurisprudenziali in materia.

Nel caso di specie, l’incidente era stato originato dalla mancata verifica dei macchinari da parte del “preposto” (soggetto incaricato dalla società, datrice di lavoro, a sovraintendere all’attività lavorativa e a controllare la corretta attuazione delle direttive impartite ai dipendenti aziendali). I dipendenti erano stati, così, costretti a lavorare in condizioni precarie di sicurezza.

Secondo la Suprema Corte, l’azienda ha sempre il dovere di proteggere l’incolumità dei dipendenti, non solo nel caso di incidenti derivanti da disattenzione del lavoratore, ma anche quando l’infortunio sia dovuto alla sua stessa negligenza o imperizia. La responsabilità del datore di lavoro [2] si configura, pertanto, anche se il danno sofferto dal lavoratore non sia derivato direttamente da un comportamento del datore di lavoro [3].


note

[1] Cass. Civ, sez. Lav., sent. n. 2512 del 4.2.2013.

[2] Responsabilità oggettiva, ai sensi dell’art. 2049 c.c..

[3] Cfr. Cass. sent. n. 6632 del 2008.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube