Diritto e Fisco | Articoli

Mantenimento figli: nuovi obblighi di deposito per la prova reddito

7 Marzo 2013
Mantenimento figli: nuovi obblighi di deposito per la prova reddito

Dichiarazioni dei redditi, estratti conto, onorari, stipendi e pensioni: ora il giudice può ordinare una lunga lista di documenti da depositare prima dell’udienza, per ricostruire la situazione patrimoniale dei genitori.

Novità per i procedimenti in materia di mantenimento dei figli [1]: un recente provvedimento del Tribunale di Pordenone ha fatto proprie le recenti modifiche apportate al diritto di famiglia [2], stabilendo una soluzione per accelerare i tempi del processo e garantire la trasparenza delle informazioni fornite al magistrato.

Nel giudizio rivolto a determinare la ripartizione tra i genitori degli obblighi di mantenimento dei figli, il giudice, col decreto che fissa la prima udienza, può ordinare alle parti (coppie sposate o coppie di fatto) di produrre, entro dieci giorni dall’udienza camerale, una serie di documentazione attestante la relativa capacità patrimoniale.

Le carte vanno scoperte subito. E quindi, prima ancora di presentarsi dinanzi giudice, ecco l’elenco dei documenti richiesti dal Tribunale:

– dichiarazioni dei redditi relative all’ultimo triennio (Cud, 730, Pf);

– buste paga dell’ultimo semestre (per il lavoratore dipendente);

– la documentazione dei trattamenti previdenziali (per il pensionato);

– i bilanci di esercizio dell’ultimo biennio, con dettagliata esposizione dei ricavi, dei costi e delle immobilizzazioni materiali ed immateriali (per il lavoratore autonomo).

Non solo. Possono essere richiesti anche:

– gli estratti conto delle movimentazioni bancarie, su conti intestati o cointestati a terzi relative all’ultimo semestre;

– le visure catastali relative all’intestazione o contestazione di immobili;

– la documentazione bancaria sui mutui, con l’importo dei ratei e l’indicazione della scadenza;

– i certificati del Pra relativi all’intestazione di veicoli;

– i contratti di locazione con l’indicazione della scadenza e del canone mensile;

– lo stato di famiglia e certificato di residenza aggiornato.

Le parti che non adempiono all’obbligo del giudice rischiano le indagini di polizia tributaria o l’espletamento di una consulenza tecnica d’ufficio che analizzi la loro situazione patrimoniale.


note

[1] Art. 317 bis cod. civ.

[2] Legge n. 219/2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

6 Commenti

  1. Se il lavoratre lavora in nero e non passa il mantenimento ai figli viene rsonerato ne l dare il mantenimento?? Possibile che lui non sia punito e la moglie deve lottare ogni giorno per dar da mangiare ai propri figli? ??

  2. Ancora con questo mantenimento ai figli nel 2014??? Vogliamo parlare invece del mantenimento diretto, così come recita una ormai famosa legge sull’affido condiviso 54/2006?! Quando io fui licenziato dal lavoro, non non ho fatto false accuse ai miei genitori per avere un assegno di mantenimento, non plagia(o alienai),mia sorella per lo stesso scopo, e tanto meno sequestrai mio fratello,ma l’unica cosa che ho fatto è stata quella di alzarmi le maniche e riprendere a fare un qualsiasi lavoro pur di portare la pagnotta a casa!

  3. Ogni genitore deve avere il diritto a prendersi cura dei figli per un tempo paritario. Privare i bambini dei papà per obbligarli con la violenza dello stato a pagare mantenimenti è una violazione dei diritti umani.

  4. Sn 20 anni che passo il mantenimento a mia moglie e a mio figlio ormai ha 26 anni e possibile che non ce una legge che non passi piu alla mia ex moglie i soldi mi sn rifatto una famiglia con 2 figli e pago 800 euri di mutuo e campo un altra famiglia io prendo 2oooeuri grazie
    .

  5. io sono divorziato ho un lavoro statale la mia ex anche lei fa la bidella e passo ancora il mantenimento per la seconda ha 19 anni ed e pensionata e io lo ho scoperto solo ora che usufruisce di una pensione fin quando devo dare il mantenimento’?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube