Diritto e Fisco | Articoli

Multe: per la Cassazione sempre obbligatorio fornire dati del conducente

7 Marzo 2013
Multe: per la Cassazione sempre obbligatorio fornire dati del conducente

All’invito, contenuto nel verbale, a fornire i dati dell’effettivo conducente, il titolare dell’auto non può mai sottrarsi.

Nessuna deroga: il cittadino deve collaborare con l’amministrazione e ha sempre l’obbligo di ricordare a chi ha prestato la propria auto, anche se ciò risulti difficile. Per cui, quando il proprietario del veicolo riceve a casa la multa e, come previsto dalla legge [1], nel verbale vi è l’invito a indicare il nome dell’effettivo conducente – ai fini della decurtazione dei punti sulla patente in capo a quest’ultimo – egli deve fornire le indicazioni richieste. Se non lo fa, riceve una sanzione amministrativa ben più salata. Non basta dire – per sfuggire alla multa – che “non si è in grado di ricordare” o che la propria autovettura “non ha mai percorso la via indicata nell’accertamento”.

Lo ha chiarito di recente la Cassazione [2], con una sentenza il cui rigore non gioverà certo agli automobilisti. L’omessa collaborazione del cittadino con l’autorità amministrativa – al fine di consentirle l’individuazione del conducente – viene sempre sanzionata a meno che, dice la legge, non vi sia un “giustificato motivo”.

Il proprietario del veicolo, pertanto, poiché ha la materiale disponibilità del mezzo, è sempre responsabile della circolazione dello stesso. Egli è quindi tenuto a conoscere l’identità dei soggetti ai quali ne affida la guida, altrimenti ne risponde personalmente.


note

[1] Art. 126 bis e 180 cod. str.

[2] Cass. sent. n. 5585 del 6.03.2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube