Food | Articoli

Minestrone di verdure: 5 ricette da preparare in inverno

26 Dicembre 2018 | Autore: Angelica Mocco


Minestrone di verdure: 5 ricette da preparare in inverno

> Food Pubblicato il 26 Dicembre 2018



Il minestrone di verdure è un primo piatto ideale da cucinare con ingredienti di stagione e portare in tavola nelle giornate più fredde. Ecco cinque ricette semplici e genuine da preparare in inverno.

L’inverno è la stagione migliore per portare in tavola un ricco e nutriente minestrone di verdure, preparato in casa con ingredienti genuini. Il punto di forza delle minestre e delle zuppe risiede proprio nella loro varietà e versatilità: possiamo utilizzare tutte le verdure che abbiamo in frigorifero e aggiungere a piacere cereali integrali, pasta e legumi. Le ricette più appetitose, come la classica ribollita toscana, annoverano tra gli ingredienti anche la cotenna del maiale e gustosi salumi, a dimostrazione che, con un pizzico di fantasia, è possibile realizzare dei minestroni talmente buoni da far venire l’acquolina in bocca. Nonostante ciò, capita a tutti di aprire il frigorifero e non avere la più pallida idea di cosa poter preparare per pranzo, specialmente se il tempo a disposizione per organizzarsi è poco. Se ti ritrovi spesso in difficoltà al momento della preparazione dei pasti, ti suggerisco cinque gustose ricette da preparare in inverno con ortaggi di stagione: proposte semplici ma stuzzicanti, adatte anche a chi cerca idee vegane e vegetariane.

Come scegliere i migliori ingredienti per preparare il minestrone

Per preparare un eccellente minestrone di verdure, è fondamentale utilizzare materie prime di ottima qualità. Durante l’inverno via libera a cavoli, bietole, spinaci, cicoria e finocchi, da accompagnare con cereali integrali, legumi secchi e pasta di grano duro. Se desideri acquistare alimenti coltivati senza l’impiego di pesticidi e fertilizzanti chimici, assicurati che riportino sulla confezione la dicitura “da agricoltura biologica”. Puoi approfondire l’argomento leggendo il nel seguente articolo: “Sapete riconoscere un vero prodotto biologico?”.

Attenzione anche alla freschezza degli alimenti che acquisti! Capita a tutti di recarsi di fretta al supermercato per fare una spesa veloce prima preparare la cena, tuttavia, se nel tornare a casa ti accorgi che la pasta o i legumi sono scaduti, le verdure sono andate a male o, ancor peggio, il prosciutto e il formaggio hanno un odore sgradevole, non esitare a recarti nuovamente dal negoziante portando con te lo scontrino. Infatti, è diritto di ogni consumatore ottenere la sostituzione o il rimborso della merce danneggiata. Per maggiori informazioni a riguardo, leggi l’articolo “Alimentari: restituzione della merce guasta”.

Minestrone di cavolo nero, verza e orzo

Semplice, nutriente e saporito: il minestrone di cavolo nero, verza e orzo è il piatto ideale per ritemprarsi durante le fredde giornate d’inverno, senza spendere troppo tempo ai fornelli. Queste varietà di cavolo, infatti, non necessitano di lunghe cotture e sono facili da pulire. Se preferisci una minestra più densa e variegata, puoi aggiungere anche una patata e una carota tagliata a rondelle.

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di cavolo verza;
  • 1 mazzo di cavolo nero;
  • 250 g di orzo perlato;
  • 150 g di passata di pomodoro;
  • 2 porri;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 1 patata;
  • 1 carota;
  • 1 gambo di sedano;
  • 1 mazzetto di prezzemolo;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Preparazione

Sei ore prima di iniziare a preparare il minestrone, metti in ammollo l’orzo perlato per renderlo più morbido e rapido da cucinare. Fatto questo e trascorso il tempo necessario, scolalo e lessalo in acqua bollente salata (ne occorre circa un litro e mezzo) per almeno 20 minuti.

Nel frattempo lava accuratamente le foglie del cavolo nero e della verza, tagliale a listarelle e uniscile all’orzo. Prosegui la cottura a fuoco medio fin quando le verdure e i chicchi d’orzo non risultano ben cotti. Intanto prepara un sugo al pomodoro, tritando finemente i porri, la carota e il sedano.

Versa il trito di verdure all’interno di una casseruola, aggiungi un abbondante giro d’olio extravergine d’oliva e fai rosolare il tutto per alcuni minuti. Unisci la passata di pomodoro e lasciala addensare a fuoco basso per il tempo necessario, ricordandoti di mescolare di tanto in tanto.

Non appena il sugo è pronto, uniscilo al minestrone di cavolo nero, verza e orzo. Mescola e lascia insaporire il tutto per alcuni minuti, poi condisci con olio extravergine d’oliva a crudo e una macinata di pepe nero. Servi all’interno di piatti fondi e gusta ben caldo, aggiungendo a piacere del grana grattugiato.

Minestrone all’ortolana con riso integrale

Il minestrone all’ortolana con riso integrale è un primo piatto preparato con broccoli, spinaci, piselli e patate. Una ricca varietà di ortaggi che riempono di colore il piatto e portano allegria in tavola, persino nelle giornate più cupe e uggiose.

Per rendere la minestra ancor più nutriente e genuina, ti propongo di utilizzare il riso integrale, che richiede tempi di cottura più lunghi rispetto al classico riso bianco, ma apporta una maggiore quantità di fibre, sali minerali e vitamine.

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di riso integrale;
  • 300 g di broccoli;
  • 200 g di spinaci;
  • 200 g di piselli;
  • 2 carote;
  • 2 patate;
  • 1 cipolla;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 1 ciuffo di prezzemolo;
  • q.b. olio extravergine d’oliva.

Preparazione

Per preparare il minestrone all’ortolana, ricordati di sciacquare accuratamente il riso integrale e metterlo in ammollo la sera prima in acqua fredda. Questo passaggio non è obbligatorio ma è consigliabile per migliorare la cottura e la digeribilità del riso.

Versa il riso integrale all’interno di una casseruola capiente, aggiungi abbondante acqua salata e lascia cuocere a fuoco medio fin quando non risulta ben cotto. Potrebbero essere necessari 40-45 minuti, in base alla tipologia di riso. Intanto lava tutte le verdure, sia quelle necessarie per il soffritto, sia i broccoli, le patate e gli spinaci.

Versa all’interno di una pentola un abbondante giro d’olio extravergine d’oliva, aggiungi il trito di carota, cipolla, sedano, aglio e prezzemolo, dopodiché lascia insaporire il tutto per almeno 5 minuti. Non appena il soffritto è pronto, aggiungi le restanti verdure: i broccoli tagliati a cimette, i piselli (puoi utilizzare quelli surgelati durante l’inverno), le patate a dadini e gli spinaci affettati a listarelle.

Copri le verdure con un litro e mezzo di acqua salata e lascia cuocere per circa un’ora a fuoco lento, poi aggiungi il riso integrale e prosegui la cottura per altri 15 minuti. Non appena il minestrone all’ortolana con riso integrale risultaben cotto, puoi servirlo e gustarlo ancora caldo.

Minestrone di bietole e ceci 

Un grande classico della cucina sarda, il minestrone di bietole e ceci si contraddistingue per il suo sapore intenso e aromatico, conferito dall’aggiunta del finocchietto selvatico. Altre varianti di questa ricetta, che qui ti propongo in versione vegetariana, prevedono l’aggiunta della cotenna e di uno zampetto di maiale, da sbollentare e poi aggiungere alla minestra durante la cottura. Semplice, gustoso e perfetto da portare in tavola anche durante un pranzo domenicale, accompagnato con dell’ottimo pane carasau.

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di ceci;
  • 200 g di pasta corta;
  • 600 g di bietole;
  • 1 mazzetto di finocchietto selvatico;
  • 1 carota;
  • 1 cipolla;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Preparazione

Metti in ammollo i ceci per un’intera notte, aggiungendo all’acqua un pezzetto di alga kombu e qualche foglia di alloro, così da migliorarne la cottura e la digeribilità. Al momento della preparazione, scolali e versali all’interno di una pentola capiente, in cui hai precedentemente fatto rosolare in olio extravergine d’oliva un trito di cipolla, carota e aglio.

Versa abbondante acqua calda e lascia cuocere per circa un’ora, fin quando i ceci non risultano piuttosto morbidi. Insaporisci con sale e pepe nero macinato, aggiungi il finocchietto selvatico e le bietole ben lavate e affettate a striscioline. Prosegui la cottura per altri 15-20 minuti, poi togli il minestrone di bietole e ceci dal fuoco e versalo all’interno di piatti fondi.

Minestrone con verdure, pasta e pancetta

Chi dice che il minestrone debba essere un piatto triste e dietetico? Con un pizzico di fantasia e una ricca varietà di ingredienti a disposizione, è possibile realizzare delle ricette talmente squisite da conquistare anche i più piccoli! Una proposta invernale stuzzicante e saporita è rappresentata dal minestrone con verdure, pasta e pancetta, ottimo da gustare come piatto unico in ogni occasione.

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di pasta corta;
  • 300 g di zucca;
  • 300 g di cavolo verza;
  • 200 g di piselli;
  • 200 g di patate;
  • 100 g di pancetta;
  • 1 cipolla;
  • 1 gambo di sedano;
  • 1 carota;
  • q.b. olio extravergine d’oliva;
  • q.b. sale e pepe.

Preparazione

Trita finemente una cipolla, la carota e il gambo di sedano, poi versali sul fondo di una pentola capiente e soffriggili per alcuni minuti con abbondante olio extravergine d’oliva. Intanto lava accuratamente tutte le verdure e tagliale a pezzetti.

Non appena la cipolla risulta leggermente dorata, aggiungi la pancetta e rosolala a fuoco vivace fin quando non prende colore, poi unisci le verdure tagliate a pezzetti e copri con un litro e mezzo di acqua salata. Cuoci il minestrone di verdure a fuoco lento per circa un’ora, fin quando ogni ortaggio non risulta ben cotto.

Versa la pasta corta e cuocila per il tempo indicato sulla confezione, mescolando di tanto in tanto. Al termine, aggiusta di sale e pepe, poi versa il minestrone di verdure, pasta e pancetta all’interno dei piatti fondi, aggiungendo a piacere olio extravergine d’oliva a crudo.

Minestrone di lenticchie e prosciutto

Il minestrone di lenticchie e prosciutto crudo è un primo piatto decisamente saporito e sostanzioso, ottimo da godersi in inverno come comfort food caldo e appagante. La ricetta è molto semplice e viene preparata con una ricca varietà di ortaggi a foglia verde, tra cui gli spinaci, le bietole e il cavolo nero. Se desideri stuzzicare il palato dei tuoi ospiti con una minestra diversa dal solito, questa proposta non stenterà a sorprenderti, non solo per la sua bontà, ma anche per il suo aspetto rustico e appetitoso.

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di pasta mista;
  • 200 g di lenticchie;
  • 400 g di spinaci;
  • 300 g di bietole;
  • 1 cavolo nero;
  • 1 cipolla;
  • 1 carota;
  • 1 gambo di sedano;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 1 rametto di rosmarino;
  • 50 g di prosciutto crudo;
  • 50 g di lardo;
  • q.b. sale e pepe.

Preparazione

Metti in ammollo le lenticchie in abbondante acqua fredda per almeno 12 ore, aggiungendo un pezzetto di alga kombu per migliorarne la digeribilità. Al termine, scolale accuratamente e ponile a cuocere all’interno di una pentola capiente, unendo due litri di acqua e un rametto di rosmarino. Per non far inspessire troppo la buccia, aggiungi il sale solo a cottura quasi ultimata.

Intanto lava le bietole, gli spinaci e il cavolo nero sotto l’acqua corrente. Taglia le verdure pulite a listarelle, aggiungile alle lenticchie e lascia cuocere il tutto a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto. Prepara anche il soffritto da aggiungere alla minestra dopo un’ora di cottura: trita finemente la cipolla, gli spicchi d’aglio, una carota e il sedano, dopodiché rosolali a fuoco vivace con il lardo.

Trascorsa un’ora di cottura, unisci il soffritto alla minestra, aggiungi anche il prosciutto tagliato a cubetti, sale e pepe nero quanto basta. Elimina il rametto di rosmarino e prosegui la cottura per altri 30 minuti a fuoco lento, poi versa la pasta e lasciala cuocere per il tempo necessario.

Il minestrone di lenticchie e prosciutto è pronto per essere servito, ancora caldo e fumante. Puoi condirlo a piacere con un filo d’olio extravergine d’oliva a crudo e aggiungere anche una spolverata di formaggio grattugiato.


Di Angelica Mocco


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA