Diritto e Fisco | Articoli

Telecamere in condominio: installazione d’urgenza anche senza voto dell’assemblea

14 Marzo 2013
Telecamere in condominio: installazione d’urgenza anche senza voto dell’assemblea

Ogni condomino può installare, in via d’urgenza, sistemi di videosorveglianza su aree comuni, senza bisogno di approvazione dell’assemblea condominiale, con diritto al rimborso delle spese anticipate.

 

In casi di necessità e urgenza, ogni condomino può installare, a proprie spese, telecamere di sicurezza in uno spazio condominiale, senza che vi sia stata la previa autorizzazione dell’assemblea. Proprio in virtù del fatto che si tratta di spese improrogabili e soprattutto necessarie, tutti gli altri condomini sono poi tenuti a rimborsare quanto anticipato per l’installazione.

In generale, tutte le spese relative alle parti comuni dell’edificio, comprese quelle necessarie per installare impianti di videosorveglianza, devono essere sempre autorizzate dall’assemblea [1]. In mancanza di ciò, chi le abbia sostenute volontariamente non può chiederne poi il rimborso. Questo principio non si applica, tuttavia, in situazioni di urgenza e di necessità, ossia quando, per evitare un pregiudizio grave e imminente, non vi sia stato il tempo per far deliberare l’assemblea. Così, se l’oggetto della spesa è una telecamera di sicurezza volta a evitare atti vandalici, chi si assume l’onere di farla installare, pagandola di propria tasca, ha diritto poi a ottenere il rimborso dagli altri condomini.

La Cassazione si è, di recente, espressa in questi termini [2]. Un condomino, in seguito ad alcuni atti vandalici al palazzo, regolarmente denunciati, aveva deciso di installare un sistema di videosorveglianza nell’area del parcheggio e dell’ingresso condominiale, per evitare il ripetersi dei danneggiamenti. Tutti i condomini hanno dovuto poi provvedere al rimborso delle spese anticipate da questi.

Secondo la Suprema Corte, una volta che venga riconosciuta l’urgenza e la necessità del sistema di sorveglianza per scoraggiare nuovi atti vandalici, è di per sé giustificata l’installazione delle telecamere, nonostante la mancata convocazione dell’assemblea condominiale.

In ogni caso, l’installazione di telecamere deve sempre rispettare alcune regole volte ad evitare che si possa ledere l’altrui privacy e incorrere nel reato di interferenze illecite nella vita privata. Per questi si rinvia all’articolo:  Quando è possibile utilizzare la telecamera nei condomini e Si alla videosorveglianza in condominio.


note

[1] Art. 1134 cod. civ.. Questa disposizione, con specifico riferimento alla “installazione sulle parti comuni dell’edificio di impianti volti a consentire la videosorveglianza”, è richiamata dall’art. 1122 ter, introdotto in seguito alla recente riforma del condominio (legge 11 dicembre 2012, n. 220, recante “modifica alla disciplina del condominio negli edifici”).

[2] Cass. Civ., sent. n. 71 del 3.1.2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

3 Commenti

  1. Salve a tutti voi, volevo chiedere, cosa devo fare se voglio installare una telecamera all’esterno del muro adiacente il mio box auto, preciso che il box si trova in un aarea condominiale coperta, con 16 box disposti : 8 su lato dx, e 8 sul lato sx, in mezzo carreggiata in uso comune a tutti, la mia telecamera deve riprendere la sola mia serranda di ingresso, grazie cordiali saluti.

    1. Per ottenere la risposta alla vostra richiesta di consulenza è necessario che clicchiate sul banner “richiedi una consulenza” posto sopra questo spazio. Come da condizioni contrattuali riceverete una risposta scritta o telefonica da un professionista del nostro studio entro 3 giorni.-

  2. Dovremmo installare impianto di video sorveglianza, le spese di tale impianto come vanno ripartite fra condomini con la classica tabella millesimale o pagamento uguale per tutti?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube