Business | Articoli

4 regole del successo secondo il papà di Instagram, Kevin Systron

24 Settembre 2013


4 regole del successo secondo il papà di Instagram, Kevin Systron

> Business Pubblicato il 24 Settembre 2013



Confrontarsi sempre con altre persone per comprendere le esigenze degli utenti e affinare sempre di più il proprio progetto, avere coraggio e non temere né il fallimento né di lavorare per anni prima di vedere il successo.

Kevin Systrom, 29 anni, fondatore di Instagram ha un patrimonio valutato 400 milioni di dollari. Nel 2010, Kevin inventa la sua app gratuita per dare alle foto un aspetto vintage. 15 mesi dopo la vende a Zuckerberg di Facebook per un miliardo di dollari.

Instagramm, dopo solo una settimana, ha contato ben 100 mila download; dopo 10 mesi invece ben 7 milioni di utenti e 150 milioni di foto caricate.

“Con Instagram guadagno meno di quanto potrei se avessi accettato dei lavori che mi hanno offerto” ha detto Kevin. “Ma amo quello che faccio, quindi va bene così”.

“Mentre lavoravamo al lancio di Instagramm, qualcuno mi disse che il photo sharing era morto: un’attività che non interessava nessun. In realtà, al momento del lancio, la condivisione di immagini era ancora di scarso appeal. Eppure tutto è cambiato nel momento in cui la condivisione è stata associata a un social network.

“Meglio parlare con quante più persone possibile della tua idea d’impresa. Le opinioni degli altri ci aiutano a capire quanto sia valido il progetto”.

Le lezioni di Kevin

Ecco i quattro consigli per un business vincente lasciati da Systron alla rivista “Millionaire”

1. Impara a “pivotare”

Trova cioè correzioni per arrivare alla giusta formula. La storia di Instragram ci dimostra che chi non si irrigidisce troppo sulla sua idea, riesce a individuare i desideri dei consumatori e tarare il business sul mercato.

2. Lavora duro

Quella di Instagramm è una storia che può succedere solo negli Usa (oltre oceano l’imprenditore è visto come una persona piena di talento e i venture capitalist investono davvero), ma Kevin e il suo socio hanno lavorato tantissimo per rendere la loro App bella e facile da usare.

3. Non temere il fallimento

“Le startup non nascono in 24 ore, ci vogliono anni di lavoro per mettere in piedi un progetto. Ma anche se fallisci, la tua startup ti avrà dato più esperienza in un giorno che in due anni di lavoro per altri”.

4. L’esperienza vale più della teoria

“La teoria va studiata, ma non c’è libro che ti insegnerà che decisioni prendere in pratica quando fai impresa. La verità è che non sei mai davvero pronto per diventare imprenditore: ma questa è proprio la parte divertente” ha detto Kevin.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI