Business | Articoli

Spesa online: costi e vantaggi

18 ottobre 2017


Spesa online: costi e vantaggi

> Business Pubblicato il 18 ottobre 2017



La possibilità di fare la spesa online è diventata una realtà molto diffusa tra le aziende del settore.  

In tempi di crisi concorrenza si sa, ognuno si attrezza come meglio può. Moltissime aziende cercano di  praticare offerte, sconti, promozioni e quant’altro possa consentire di tenersi stretta la clientela. Altre provano a fidelizzare nuovi clienti con imponenti politiche di marketing. E così si infittiscono le pubblicità, le promozioni, gli sconti. E il discorso non è diverso nel caso dei supermercati e degli ipermercati. Nelle nostre città, infatti, l’offerta di supermercati è vastissima – generalmente si tratta di imponenti catene internazionali – e tra i tanti discount e gli innumerevoli market boutique, la concorrenza è davvero fortissima. 

Dunque cosa fare per vincere la concorrenza e tenere alti i livelli di fatturato? Inventarsene una al giorno in sostanza. Sicuramente tra le diverse operazioni di marketing, una scelta che sembra abbia trovato molta diffusione è quella della spesa online

In cosa consiste la spesa online?

Il cliente sta comodamente a casa, in ufficioin attesa dal medico o in fila allufficio postale: da ogni luogo, infatti, è diventato possibile fare la spesa online. Bastano un pc, un tablet o uno smartphone e una connessione internet. Ci si collega al sito del supermercato preferito e, lista della spesa alla mano, si possono scegliere i prodotti da acquistare. Generalmente i siti web dei supermercati richiedono una registrazione tramite nome utente e password. Effettuata la registrazione, poi, è possibile entrare nello store online del supermercato preferito e scegliere tra le migliaia di prodotti disponibili. Si riempie il proprio carrello virtuale e, alla fine, si paga con carta di credito o altre carte prepagate.Nel caso sia prevista la possibilità di pagamento alla consegna, si può pagare anche tramite bancomatLa consegna della spesa può avvenire a domicilio oppure si può scegliere di ritirarla presso il punto venditaNel caso di merce non disponibile l’ordine non viene annullato, ma dal totale complessivo della spesa viene tolto l’importo della merce mancante.

Quali i vantaggi della spesa online?

Certamente pochi click al computer sono più comodi dei pellegrinaggi nei supermercati, delle file alle casse, del trasporto di pesanti buste della spesa. Con la spesa online indubbiamente si risparmia tempo e fatica. Da non trascurare poi il fatto che la spesa online è anche socialmente vantaggiosa per gli anziani, per chi ha scarsa mobilità, per chi ha difficoltà a raggiungere autonomamente il supermercato. 

Spesa online: quali i costi?

costi per la spesa online sono variabili. Alcuni supermercati offrono la consegna gratuita in base alla zona di consegna. Altri hanno delle tariffe variabili in base all’importo speso e alla distanza dal punto vendita. Generalmente tutti i grandi supermercati che offrono il servizio di consegna a domicilio prevedono un importo minimo di spesa che varia tra i 30 e i 40 euro. In alcuni casi, per le persone disabili munite di idonea certificazione medica, il servizio viene reso gratuitamente. 

È bene ricordare che anche in caso di spesa online, sil cliente non viene soddisfatto dai prodotti ricevuti vi è la possibilità di esercitare il diritto di recesso entro dieci giorni dalla consegna della merce ed ottenerne il rimborso.

 

note

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI