Tech | Articoli

5 app per spiare uno smartphone

26 novembre 2018


5 app per spiare uno smartphone

> Tech Pubblicato il 26 novembre 2018



Temi che qualcuno possa spiarti utilizzando un’applicazione nascosta nel tuo telefonino? Vuoi sapere come potrebbe farlo praticamente? E con quali app? Beh, non ti resta che continuare a leggere…

Tutti, ma proprio tutti, sono in grado di spiare un’altra persona sfruttando le cosiddette app-spia: applicazioni che consentono di spalancare una porta verso quel mare d’informazioni contenute nel tuo smartphone. E non solo: sono in grado di inviare al “malintenzionato” di turno le registrazioni in tempo reale delle tue chiamate, gli SMS ricevuti, le foto salvate, i contenuti delle chat e così via.

Vuoi capire come sia possibile tutto ciò? O meglio, con quali app sia possibile farlo e scoprire, quindi, come faccia tua moglie, il tuo ex, il tuo datore di lavoro o un collega geloso a spiarti? Bene, questa guida è quello che fa per te: in questo approfondimento abbiamo infatti raggruppato 5 app per spiare uno smartphone tra le più utilizzate da hacker malintenzionati ma anche da investigatori privati. Ma prima di andare avanti e presentartele una ad una è necessaria una premessa. E, com’è facile immaginare, riguarda la privacy, ovvero la tutela dei dati personali: un diritto sacrosanto di chiunque, tutelato dalla legge, che non va scalfito per nessun motivo, a meno che non ci si trovi di fronte a casi particolari, non si abbia il consenso dello spiato o tu sia un genitore che intende controllare il figlio minorenne. A tal proposito è importante ricordare che spiare uno smartphone altrui senza il permesso della persona interessata costituisce un reato. In merito consigliamo anche la lettura di un altro nostro articolo “Si può spiare il coniuge se ti tradisce?”.

Sin da subito, precisiamo poi che le app presentate in questo articolo vanno sempre installate fisicamente sul cellulare della vittima e che, dunque, prevedono l’accesso diretto del malintenzionato al device.

Ora, fatte le dovute premesse, scopriamo quali sono e come funzionano le 5 app per spiare uno smartphone, in maniera assolutamente gratuita, che abbiamo individuato… tutte da usare con cautela!

Coppie che scoppiano? Non più, grazie al controllo condiviso

La prima e forse più conosciuta tra le 5 app per spiare uno smartphone di cui parliamo in questo articolo è senza dubbio Couple Tracker, un’applicazione disponibile per dispositivi Android. Dedicata alle coppie (o almeno questo è il messaggio lanciato dalla casa produttrice), è stata realizzata e diffusa già da diverso tempo, risultando dunque ben collaudata dagli utenti.

Dopo aver scaricato l’app e averla installata sui due telefonini, bisogna scambiarsi un codice di sblocco e associare così gli smartphone l’uno all’altro. Ed ecco che i “segreti”, se ci sono, svaniscono nel nulla! Entrambi i partner possono visionare a distanza gli SMS ricevuti dal partner, la cronologia delle chiamate, i contatti e la posizione geografica del cellulare; tutto in tempo reale. Unica accortezza: essere collegati a Internet, ovviamente.

La versione gratuita presenta alcune limitazioni, come: una cronologia delle chiamate che ne visualizza solo 5 al giorno, 30 caratteri per ogni SMS e il salvataggio delle informazioni per un massimo di 30 minuti; la licenza pro tuttavia costa solo 3,99 dollari al mese… È questo il costo per una “soluzione anti-gelosia”?

Scarica Couple Tracker da qui

App Android http://bit.ly/2RcEyaj 

Controllo parentale per tutti i dispositivi

Secondo un recente studio, il 44% dei bambini tra i 5 e i 15 anni possiede un proprio tablet, e il 32%, tra gli 8 e gli 11 anni, uno smartphone. Sono dati che la dicono lunga sull’utilizzo dei dispositivi digitali in tenera età e sulla necessità di adottare soluzioni per monitorare le loro attività online; numeri che vengono riportati in bella mostra pure sulla pagina principale del sito di Qustodio, la seconda tra le 5 app per spiare uno smarthone che abbiamo selezionato. Anche se, in questo caso, parlare di “spiare” non è esattamente corretto, visto che Qustodio è un’applicazione dedicata alla tutela dei minori, al cosiddetto “Controllo Parentale”.

L’installazione non richiede particolari accorgimenti e, dopo averla portata a termine, l’app è in grado di fornire a un dispositivo associato la lista delle applicazioni usate, gli SMS, le chiamate fatte e ricevute, i siti visitati e le attività sui social network.

Qustodio è gratuita, anche se dopo tre giorni d’utilizzo, riserva le funzioni più avanzate a chi passa alla versione Pro, che costa circa 40 euro. Può essere utilizzata con tutti i dispositivi: tablet, smartphone e PC, ed è disponibile sia per iOS che per Android.

Scarica Qustodio da qui

App Android http://bit.ly/2Sd2RoV

App iOS https://apple.co/2QenyUa

Alla ricerca dello smartphone perduto! 

Un’app che merita di essere citata in questo approfondimento è sicuramente Lookout, anche se – come nel caso di Qustodio – parlare di “app-spia”, in questo frangente, non è esattamente corretto, visto che l’applicazione in questione, prim’ancora che per il tracciamento della posizione, è un ottimo antivirus per dispositivi mobile.

Disponibile sia per Android che per iOS, Lookout consente di visualizzare la posizione di uno smartphone in tempo reale. Dopo averla installata, basterà collegarti al sito ufficiale e registrarti per visualizzare la posizione su una mappa di Google.

Lo scopo di tale funzione è quello di ritrovate il tuo eventuale device smarrito, ma ciò non toglie che potrebbe essere utilizzata anche per “controllare” la posizione di un smartphone o tablet, consegnato ad esempio al proprio figlio minorenne.

Lookout Mobile Security – questo il suo nome completo – è gratis, anche se è disponibile una versione premium al costo di 2.99$ al mese.

Scarica Lookout da qui

App Android http://bit.ly/2BvuWCe

App iOS https://apple.co/2AfZvtZ

iKeyMonitor, l’occhio che spia di tutto e di più

Disponibile per smartphone Android e iOS, iKeyMonitor è scaricabile e utilizzabile gratuitamente per tre giorni e permette di registrare le chiamate, le sequenze dei tasti, leggere gli SMS e le chat, consultare la cronologia dei siti visitatati, catturare delle schermate, visualizzare la posizione, le foto e i video, i contanti e tanto altro. È un’app in sostanza che racchiude moltissime funzioni in un’unica soluzione professionale. Passati i tre giorni di prova, l’applicazione richiede la sottoscrizione di un abbonamento di circa 16 dollari al mese.

Scarica iKeyMonitor da qui

App Android http://bit.ly/2KsIGQX

App iOS http://bit.ly/2KsIGQX

Il monitor per bambini anche sul tuo PC

KidLogger è un’altra delle 5 app per spiare uno smartphone che merita di essere menzionata, non solo perché gratuita (per un periodo di nove giorni), ma perché – con semplicità – permette di leggere gli SMS, ascoltare le chiamate, visualizzare le applicazioni utilizzate e cronologia Web in pochi passi. La versione base consente di “spiare” solo due dispositivi alla volta e richiede, prima di poter essere utilizzata, la registrazione su un apposito sito Web che fungerà da pannello di controllo.

Ne esiste anche una versione per Windows.

Scarica KidLogger da qui

App Android http://bit.ly/2AnafXg

App iOS https://apple.co/2R8pPNF

App Windows: http://kidlogger.net/download.html

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI