Business | Articoli

Bollette a 28 giorni? Sky diffidata dall’Agcom

21 ottobre 2017


Bollette a 28 giorni? Sky diffidata dall’Agcom

> Business Pubblicato il 21 ottobre 2017



Anche per Sky il monito dell’Agcom riguardo alla fatturazione a 28 giorni e la mancata informazione ai clienti

Si è parlato molto del “trucchetto” ideato da molte compagnie telefoniche (tra cui Tim, Wind, Tre, Vodafone e Fastweb) e anche della pay tv Sky per lucrare sulle tasche degli utenti. La questione ha suscitato molti dibattiti e nei giorni scorsi, come abbiamo avuto modo di mettere in luce nell’articolo Bollette a 28 giorni? Indennizzo di 50 euro è stata presentata una proposta di legge per mettere al bando le bollette a 28 giorni.

Che la fatturazione debba essere mensile e non a 28 giorni lo aveva già stabilito l’Agcom a fine marzo [1], dando 90 giorni di tempo alle compagnie per adeguarsi. Visti gli inadempimenti lo ha ribadito a settembre, dicendosi pronta a sanzionare i principali operatori telefonici — Tim, Vodafone, Wind e tre e Fastweb — per non essersi adeguati alla direttiva.

Ora l’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni (Agcom), con delibera pubblicata ieri 20 ottobre [2], ha diffidato Sky Italia in relazione alla decisione di fatturare ogni 4 settimane e non più su base mensile, chiedendo che gli utenti fossero chiaramente ed opportunamente informati della variazione della fattura e anche del loro conseguente diritto di recesso. La diffida dell’Agcom arriva dopo le numerosissime segnalazioni da parte degli utenti che si sono visti variare le condizioni contrattuali. L’Authority, in sostanza, ha diffidato la società Sky Italia a rispettare gli obblighi previsti dalla legge al fine di garantire una completa informativa agli utenti e, soprattutto, consentire loro l’esercizio del diritto di recesso secondo le modalità previste dalla legge.

La scelta di Sky Italia di portare la bolletta a 28 giorni è efficace già dallo scorso 1 ottobre e determinerà un aumento del costo annuale degli abbonamenti della pay tv di oltre l’8%. In realtà Sky già lo scorso luglio aveva informato della propria intenzione di mutare la fatturazione, ma la trasparenza, a detta della delibera dell’Authority, non è stata sufficiente.

Secondo l’Agcom, infatti, la decisione di Sky è lesiva dei diritti di un’ampia platea di utenti sotto il profilo della carenza informativa, perchè impedisce il compimento di scelte consapevoli anche in ordine all’esercizio di recesso, le cui modalità devono essere semplici, facilmente comprensibili e, soprattutto, facilmente attuabili. Rendere difficoltoso il diritto di recesso significa violare i diritti del consumatore, ossia della parte debole del rapporto contrattuale, provocandogli un danno rilevante.

Infatti, con la fatturazione a 28 giorni, ciascun utente ogni anno è costretto a pagare alla propria compagnia telefonica una bolletta non dovuta. Tradotto in denaro: il rincaro per il cittadino si aggira intorno all’8,6% in più ogni anno, mentre l’illegittimo guadagno per la compagnia telefonica corrisponde ad una vera e propria tredicesima. E tale discorso è identico anche per la pay tv Sky.

La procedura in danno di Sky in ogni caso è appena iniziata, per cui solo all’esito l’Agcom deciderà se comminare delle sanzioni per la disinformazione.

note

[1] Delibera n. 121/17/Cons del 15.03.2017.

[2] Delibera n. 376/17/Cons del 26.09.2017.

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

3 Commenti

  1. Lo stato sia più duro con chi approfitta dei cittadini (solo per avere sempre più soldi), portando addirittura il mese a 28 giorni. Quindi incassare un mese in più. Credo che con tutte le tasse che già paghiamo queste che ci stanno mettendo sembrano proprio un sovrappiù (per non usare un altro termine).

  2. Io tanto per non sbagliare Ho fatto disdetta immediata da Sky. E non ho ceduto neanche a tutte le offerte ultra vantaggiose. Fanno schifo si sono adeguati come i ladri delle compagnie telefoniche. Consiglio di disdire immediatamente

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI