Diritto e Fisco | Articoli

Rottamazione ter: tempi e regole per la domanda di adesione

10 Dicembre 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 10 Dicembre 2018



Ho ottenuto un rateizzo su una cartella di pagamento del dicembre 2017. Sto pagando le rate mensili. Se presento ora la domanda di rottamazione ter devo continuare a pagare le rate fino al 30 aprile 2019 o posso sospenderne il pagamento contestualmente alla presentazione della domanda di rottamazione?

La norma che ha previsto la cosiddetta Rottamazione ter è l’articolo 3 del decreto legge n. 119 del 2018 in vigore dal 24 ottobre 2018.

In particolare, l’articolo 3, n. 10), lettera b) del decreto legge 119/2018 stabilisce che:

– a seguito della presentazione della dichiarazione relativamente ai carichi definibili che ne costituiscono oggetto sono sospesi, fino alla scadenza della prima rata o unica rata delle somme dovute a titolo di definizione, gli obblighi di pagamento derivanti da precedenti dilazioni in essere alla data di presentazione.

Traducendo dal linguaggio usato dalla legge, la norma dice che dal momento in cui il contribuente presenta la dichiarazione per aderire alla Rottamazione ter vengono per legge sospesi i termini per il pagamento delle rate di precedenti dilazioni (cioè rateizzazioni) in corso.

Ciò vuol dire che, per legge, una volta che sia stata presentata dal contribuente la dichiarazione per aderire alla Rottamazione ter non si è più obbligati a pagare le rate previste dalle rateizzazioni in corso perché questo obbligo è sospeso fino al 31 luglio 2019 (cioè fino alla scadenza dell’unica rata o della prima rata prevista dalla Rottamazione ter).

Il decreto legge n. 119 del 2018 prevede anche che:

– il contribuente può presentare la dichiarazione di adesione alla rottamazione ter fino al 30 aprile 2019,

– l’Agenzia delle Entrate – Riscossione deve poi rispondere al contribuente entro il 30 giungo 2019 indicandogli l’ammontare complessivo delle somme dovute, quello delle singole rate (il contribuente può infatti scegliere di pagare in un’unica rata o fino a dieci rate) e le singole scadenze delle rate;

– il 31 luglio 2019 sono automaticamente revocate (cioè vengono automaticamente estinte e nulla è più dovuto dal contribuente in base alle vecchie rateizzazioni) le rateizzazioni in corso che sono state sospese nel momento in cui il contribuente ha presentato la dichiarazione per aderire alla Rottamazione ter (così stabilisce l’articolo 3, n. 13, lettera a) del decreto legge n. 119 del 2018).

In sintesi:

a) dal giorno in cui il contribuente presenta la dichiarazione per aderire alla Rottamazione ter e fino al 31 luglio 2019 viene sospeso l’obbligo di pagare le rate delle rateizzazioni in corso;

b) poi il 31 luglio 2019 vengono automaticamente estinte, cioè cancellate, le rateizzazioni in corso e questo perché la precedente rateizzazione viene sostituita dalle rate ricalcolate in base alla Rottamazione ter;

c) le somme che il contribuente ha già pagato in base a precedenti rateizzazioni non sono rimborsabili (così dispone l’articolo 3, n. 9) del decreto legge n. 119 del 2018).

Importante!

Tutte le regole previste dal decreto legge n. 119 del 2018 che finora sopra illustrate potrebbero essere modificate dal Parlamento che deve convertire in legge il decreto n. 119 entro sessanta giorni a partire dal 23 ottobre 2018.

Il Parlamento, cioè, potrebbe modificare le regole previste dal decreto legge n. 119 per la Rottamazione ter e perciò si invita il lettore  a seguire, anche su questo Portale, il percorso parlamentare di conversione in legge del decreto n. 119 fino alla data in cui il Parlamento convertirà definitivamente in legge il decreto (il termine ultimo per la conversione in legge è il 22 dicembre 2018).

Va comunque precisato che:

1) le regole sopra indicate sono in questo momento perfettamente operative e in vigore e il lettore può sicuramente già da adesso presentare la dichiarazione per aderire alla Rottamazione ter che è già attiva;

2) il Parlamento potrebbe anche tranquillamente non modificare le regole citate e lasciarle così come sono.

 

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI