Diritto e Fisco | Articoli

Lavorare da casa con partita iva

11 Dicembre 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 11 Dicembre 2018



Si può lavorare stando a casa e avendo una partita iva? Quali attività si possono svolgere senza recarsi in ufficio? Il professionista può lavorare in casa?

Il sogno di tutti sarebbe quello di non lavorare e vivere di rendita, spendendo soldi solamente per ciò che più piace: viaggi, vacanze, ville extralusso e auto pazzesche. Più che un sogno, un’illusione bella e buona. Il desiderio di molti, invece, è qualcosa di decisamente più fattibile: quello di lavorare da casa. I vantaggi sarebbero numerosi: niente stress da traffico o difficoltà con i colleghi; postazione confortevole; maggiore libertà nelle pause; cibi fatti in casa anziché comprati al primo chiosco che capita o alla mensa. Certo, lavorare da casa non significa fare i propri comodi: si potrebbe comunque essere costretti a rispettare degli orari e delle scadenze. Ma vuoi mettere la comodità e l’agio di non doversi spostare al mattino, con la pioggia battente o il sole che picchia forte, con il vento o con la neve, e di passare direttamente dal letto alla scrivania in pochi minuti? Ebbene: lavorare da casa è possibile, anche con partita iva. Ciò significa che non devi essere necessariamente un dipendente per poter fare un lavoro del genere. Se quanto detto sinora ha suscitato il tuo interesse, ti invito a proseguire nella lettura di questo articolo: parleremo di come lavorare da casa con partita iva.

Partita iva: cos’è e a cosa serve?

Puoi lavorare da casa con partita iva; ma cos’è questa benedetta partita iva? Essa non è altro che un codice, una serie di numeri che l’agenzia delle entrate attribuisce al lavoratore autonomo o all’imprenditore che ne fa richiesta. Con la partita iva, il contribuente viene individuato in maniera univoca dal fisco, in quanto ogni attività svolta (dall’emissione delle fatture all’acquisto di beni strumentali all’esercizio del proprio lavoro) verrà ricondotta a quel particolare codice e, quindi, alla persona che ne è titolare.

La partita iva è un vero e proprio obbligo per imprenditori e lavoratori autonomi il cui reddito superi una certa soglia fissata dalla legge. Nello specifico, chiunque eserciti un’attività economica abituale e continuativa d’impresa commerciale, artigiana o industriale sotto forma di ditta individuale o di società, oppure come libero professionista (iscritto o meno a un ordine professionale), è soggetto all’obbligo di apertura di una partita iva. L’attività lavorativa si intende occasionale (e, quindi, non c’è obbligo di aprire la partita iva) se la prestazione ha una durata non superiore a trenta giorni e il compenso complessivo della prestazione non è superiore ai cinquemila euro.

Quali lavori si possono fare da casa?

Come avrai già intuito, è possibile lavorare da casa con partita iva in quanto chi ne è titolare, di norma, non è un dipendente: pertanto, si tratta di persona che ha una sufficiente autonomia per poter organizzare e svolgere il proprio lavoro anche non recandosi in ufficio. Vediamo allora alcuni esempi di lavori che si possono fare da casa con partita iva.

Consulente legale

Il professionista del diritto (non necessariamente avvocato) può lavorare da casa con partita iva nella veste di consulente legale. Di cosa si tratta? Il consulente legale è una figura particolarmente richiesta soprattutto da aziende e società: il suo lavoro consiste nel fornire un parere giuridico sulle vicende di volta in volta prospettate. Il consulente potrebbe non solo limitarsi ad analizzare situazioni e ad esprimere pareri, ma anche a redigere atti, tipo contratti di lavoro. Il consulente lavoratore autonomo potrà aprire una partita iva indicando, nel tipo di attività, il codice 691010 – attività degli studi legali, destinata all’attività forense e a quella di consulenza giuridica.

Al termine dell’incarico conferito, il consulente potrà emettere regolare fattura, indicando i propri dati (compreso il numero di partita iva, ovviamente) e inviandola al committente.

Informatico

Anche l’informatico può lavorare da casa con partita iva; in questo caso, la propria attività potrebbe consistere tanto nell’elaborare servizi specifici (software, ad esempio) su richiesta di committenti, quanto nel creare un proprio progetto da vendere, poi, a chi ne sarà interessato. L’informatico che lavora da casa potrebbe anche occuparsi, più semplicemente, di realizzare contenuti per le pagine web di aziende o professionisti rilasciando, al termine dell’incarico, regolare fattura.

Contabile

Si può lavorare da casa con partita iva anche per svolgere mansioni contabili: molte aziende (ma anche studi legali o medici) affidano il compito di portare la contabilità a professionisti esterni, consentendo loro di lavorare da casa. In genere, ciò avviene consentendo al lavoratore di accedere ad una piattaforma dalla quale si potranno estrarre tutti i documenti necessari e, conseguentemente, inserirli nel gestionale di contabilità.

Giornalista

Anche il giornalista, pubblicista o professionista, può lavorare da casa con partita iva. Si tratta di un’attività molto richiesta negli ultimi anni grazie al diffondersi di testate editoriali online e di siti internet che offrono compensi in cambio di articoli scritti e caricati sul portale. Ovviamente, si può scrivere da casa anche per riviste cartacee, anche se va per la maggiore la scrittura online, magari rispettando le tecniche che consentono l’indicizzazione degli articoli, cioè la visibilità degli stessi.

Grafico

Anche il grafico può lavorare da casa con partita iva. Si tratta di un lavoro che coinvolge sempre più persone e che si diffonde grazie al successo del web e dell’informazione online. Mentre il giornalista o lo scrittore, ad esempio, si occupano del contenuto del sito, cioè degli articoli da sottoporre all’attenzione degli utenti, il grafico cura un aspetto complementare ma non meno importante: la forma del sito web. In pratica, il grafico si occupa, lavorando comodamente da casa, dell’aspetto della pagina internet, cercando di renderla accattivante e, allo stesso tempo, gradevole agli occhi di chi la visita.

note

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA