Business | Articoli

In arrivo oltre 1400 assunzioni nei Tribunali

4 Novembre 2017
In arrivo oltre 1400 assunzioni nei Tribunali

Concorsi: 1400 assunzioni nei Tribunali. Previste, inoltre, 7000 assunzioni nella Pubblica Amministrazione

Il Governo ha annunciato che nel 2018 sono state programmate oltre 1400 assunzioni nei tribunali con contratto a tempo indeterminato, al fine di colmare un vuoto d’organico e consentire il buon funzionamento degli uffici giudiziari. Sul punto, la Legge di Bilancio 2018 sembra andare incontro ai giovani, favorendo il loro ingresso nei tribunali e nelle cancellerie. Si tratta, come ha avuto modo di precisare il Ministero della Giustizia, per il tramite del Ministro Andrea Orlando, di un settore che ha bisogno di un profondo rinnovamento, anche generazionale. Per tale motivo la legge autorizzerà l’assunzione di oltre 1400 unità. Il che – come ha affermato il Ministro Orlando – rappresenterà anche  «un aiuto nei confronti di quanti hanno sin’ora portato avanti questo servizio con grande difficoltà a farlo con più serenità per il futuro». D’altronde è oltre un quarto di secolo che non si fanno concorsi nell’ambito della giustizia: è, dunque, tempo di nuove assunzioni.

In vista delle oltre 1400 assunzioni nei tribunali, la Legge di Bilancio 2018 prevede uno stanziamento di 2 milioni di euro per poter procedere con il relativo bando di concorso, molto probabilmente aperto a chi sarà in possesso di laurea anche triennale con espletamento di una prova preselettiva, una prova scritta ed una orale, oltre a 27 milioni di euro per l’anno 2018 e 49 milioni di euro per l’anno 2019.

Ricordiamo che il Ministero della Giustizia anche nel 2016 ha indetto un altro concorso per 1400 assistenti giudiziari, la cui graduatoria verrà pubblicata a breve. In realtà, i circa 3500 idonei  del concorso auspicano, più che l’indizione di un nuovo bando, lo scorrimento totale della graduatoria afferente al concorso già tenutosi precedentemente:  in questo modo si darebbe una risposta forte alla crisi occupazionale che da tempo involge il nostro Paese.

Sul punto, tuttavia, il Governo ha sottolineato che il triennio 2017-2019 sarà piuttosto florido in tema di assunzioni nell’ambito della Pubblica Amministrazione: ben presto, infatti, seguirà la pubblicazione di nuovi bandi che permetteranno sia a soggetti diplomati che laureati di poter essere assunti presso l’Agenzia delle Entrate, l’Inps, il Mef, la Polizia Penitenziaria, la Guardia di Finanza, e diversi ministeri tra i quali il Ministero dei beni culturali.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube