Questo sito contribuisce alla audience di
 
Cultura e società | Articoli

Come fare la valigia perfetta

8 Febbraio 2019 | Autore: Roberta Jerace


Come fare la valigia perfetta

> Cultura e società Pubblicato il 8 Febbraio 2019



Come fare la valigia perfetta e soprattutto soluzioni per viaggiare comodi, leggeri e ordinati, i documenti da portare in viaggio, gli indispensabili in ogni valigia, la valigia in crociera e il bagaglio a mano.

Oggi viaggiare è molto più frequente di qualche anno fa. Siti internet dedicati, offerte di viaggi e voli low cost sono occasioni sempre più invitanti che è bene cogliere quando è possibile. Anche i viaggi di lavoro costituiscono un evento all’ordine del giorno e in un Europa che favorisce scambi economici e culturali, si viaggia per lavoro ma anche per studio o per raggiungere i parenti lontani. Tuttavia, le restrizioni sui bagagli e la voglia di portare con sé tutto ciò che potrebbe essere utile, più di una volta ti ha creato qualche problema nella composizione della tua valigia. Come fare la valigia perfetta in ogni occasione non sarà più un problema al quale dovrai pensare. Se la tua valigia è sempre in disordine e mancante di qualcosa che non hai potuto portare o hai dimenticato, esistono soluzioni per risolvere questi piccoli disguidi e altre idee da mettere in pratica o sperimentare che il tuo viaggio sia da solo/a o in compagnia, per cielo o per mare, di pochi giorni o molti di più.

Documenti di viaggio 

Tra i documenti da portare in viaggio in primo luogo è bene ricordare di portare con sé la carta d’identità, di cui dovrai controllare se sia in corso di validità per i viaggi all’estero. La patente di guida, anche se non prevedi di guidare, potrebbe tornarti utile in caso fosse necessario un guidatore supplementare ad esempio per un’imprevista gita fuori porta. Il passaporto è un documento di viaggio necessario per recarsi al di fuori dei confini dei paesi dell’Unione europea, ha validità decennale per i maggiorenni e viene rilasciato ai minorenni solo previo consenso di entrambi i genitori. Ha un costo di 116€ e puoi presentare la domanda in questura o presso il locale commissariato di Pubblica Sicurezza. In caso dovessi smarrirlo o ti venisse rubato durante il tuo soggiorno all’estero potrai richiedere l’Emergency Travel Document per poter rientrare nel tuo Stato di residenza.

Tra i certificati sanitari è consigliabile portare quello relativo al proprio gruppo sanguigno e i certificati relativi ad eventuali particolari esigenze mediche. Se hai scelto una vacanza esotica che ha richiesto determinate precauzioni sanitarie rammenta di portare con te i certificati di vaccinazione che potrebbero essere richiesti per avere accesso a quella determinata Nazione.

Se sei uno studente infine, ricorda di portare il tuo tesserino universitario che in molti casi potrà garantirti sconti, agevolazioni o persino entrate gratis ad esempio nei musei.

Prima di partire ricorda di annotare tutti i dati dei documenti che stai portando con te e lascia a un familiare le fotocopie che potrebbero essere utili in caso di smarrimento o emergenze. Sarà una buona idea portare delle fotocopie anche per te stesso, così da poter lasciare custoditi nella cassaforte della tua stanza gli originali al sicuro da furti o smarrimenti accidentali.

Soluzioni e accorgimenti per ogni valigia

Nei punti che seguono potrai leggere trucchi e accorgimenti che possono essere sfruttati per la tua valigia e che sono sempre validi per qualunque tipo di viaggio andrai a intraprendere.

Il primo passo per preparare il perfetto bagaglio è fare la lista di viaggio. Prova a stilare un elenco di tutto quello che vuoi portare con te e di tutte le altre cose da fare prima di partire come: annaffiare le piante, chiudere il gas e l’acqua, portare le chiavi di riserva a un amico e nascondere i preziosi. Rielabora la lista nei giorni seguenti alla stesura e ti accorgerai che molte cose che pensavi di portare potrebbero essere superflue e molte cose che hai aggiunto nei giorni seguenti, avresti potuto dimenticarle a casa se non le avessi messe su carta. La lista ha il vantaggio di non lasciarti con quella sgradevole sensazione di aver dimenticato qualcosa a casa, soprattutto se avrai la cura di cancellare tutte le voci portate a termine durante la preparazione della tua valigia.

Ci sono una serie di trucchi che possono ottimizzare lo spazio in valigia. Iniziamo con il più logico: inserisci i calzini dentro le scarpe, sarai certo di dove trovarli e utilizzerai lo spazio vuoto dentro le tue calzature. Riponi le cinture dentro il collo delle camicie, in questo modo il colletto rimarrà perfettamente rigido, le camicie non si sgualciranno e avrai un’ulteriore riduzione dello spazio occupato. Se proprio non riesci a fare a meno di leggere, porta i libri a mano, vedrai che nessuno ti farà problemi al check-in. Per lo stesso motivo indossa in viaggio gli indumenti più ingombranti.

Negli ultimi anni si è affermata una nuova tendenza che ha sostituito il modo tradizionale di piegare gli abiti da riporre in valigia, cioè quella di arrotolare i vestiti. Magliette, pantaloni e persino camicie e abiti da donna se arrotolati con cura avranno meno pieghe e occuperanno meno spazio oltre a essere anche più semplici da individuare. Su YouTube potrai trovare video tutorial che ti spiegano come comporre un bagaglio sfruttando il bundle packing, una tecnica che utilizza il principio dei vestiti arrotolati, ma che prevede che più abiti vengano avvolti e racchiusi uno dentro l’altro così da formare un unico pacco.

Se nessuna delle tecniche precedenti che ho elencato ti aiuta a far ordine nella tua valigia, puoi cercare su Amazon i set organizzatori di valigie, si tratta di comodi cubi morbidi di grandezze differenti e in parte trasparenti in cui riporre tutto in ordine così da reperire facilmente quello di cui hai bisogno.

Un’etichetta per la valigia ti sarà utile per riconoscere il tuo bagaglio tra tanti altri, perché anche la più originale delle valigie in commercio ha una gemella che potresti trovare sui nastri trasportatori in aeroporto, quindi meglio differenziarla magari anche con l’aiuto di qualche adesivo personalizzato. Inoltre, le informazioni poste sull’etichetta potranno far sì che in caso di smarrimento accidentale possa essere comunque recapitata al suo legittimo proprietario.

Un ultimo consiglio da tenere in considerazione è quello di preparare, in caso di partenza con la famiglia, una valigia ciascuno. Non ci sarà confusione né durante la preparazione a casa né durante il soggiorno e così contribuirai a responsabilizzare i tuoi piccoli che avranno più cura delle proprie cose e sapranno sempre dove trovare i loro giochi.

Controlli prima della partenza

Questi piccoli controlli sono fondamentali per apportare le modifiche dell’ultimo momento. Sarà una buona idea controllare il meteo per stabilire se gli indumenti che hai pensato di portare sono adatti al clima che troverai ed evitarti ad esempio lo spiacevole inconveniente di trovarti in pantaloncini e infradito in mezzo a un acquazzone estivo. Controlla il peso del tuo bagaglio a casa con una bilancia digitale portatile per valigie, puoi acquistarla facilmente su eBay o Amazon e portarla con te per essere sicuro/a di essere in linea con le norme di peso anche durante il volo di rientro.

Gli indispensabili

Ecco una piccola lista di indispensabili in valigia che è sempre bene aggiungere alla tua lista: gel antibatterico, medicine personali e generiche, lenti a contatto (poiché in alcuni paesi non è possibile acquistarle senza uno specifico certificato medico), spray contro insetti, trasformatore per l’estero, sacchetti per gli indumenti sporchi, se vai al mare un indumento più pesante, se vai in montagna invece il trucco è vestirsi sempre a cipolla e infine ricorda di portare un piccolo zaino in più per i tuoi acquisti.

Proteggiti dal sole in ogni occasione, che tu vada al mare, in montagna o in viaggio di lavoro inserisci sempre nel tuo bagaglio occhiali da sole, crema solare e una crema contro le scottature.

Valigia in crociera

Il viaggio in mare richiede un accorgimento particolare, perché dovrai ricordarti di aggiungere per te e/o la tua famiglia i rimedi per il mal di mare. Il più utilizzato metodo per contrastare gli effetti di un moto ondoso un po’ inaspettato sono le gomme da masticare a base di dimenidrinato, un antistaminico formulato sia in versione grandi che piccini. In farmacia da qualche anno sono diffusi anche i braccialetti sea-band, privi di farmaci utilizzano la pressione su un particolare punto del polso per attenuare le nausee.

Evita di portare teli da mare e preferisci i parei, li potrai indossare per spostarti o utilizzarli sulla sdraio nello stesso modo in cui utilizzeresti il telo-mare.

Ricorda di portare un paio di abiti eleganti e controlla il programma di animazione per portare qualcosa di adatto alle feste a tema.

Bagaglio a mano

La regola base per il bagaglio a mano è una sola: viaggiare leggeri!

Se pensi che questo equivalga a privarti di tutte le comodità personale sbagli, perché esistono molti trucchi da utilizzare per un bagaglio light in grado garantirti un soggiorno comunque confortevole.

In primo luogo, questa è la giusta occasione per utilizzare tutti i campioncini omaggio che hai accumulato nel cassetto pensando che prima o poi ti sarebbero stati utili. Quindi al bando le ingombranti confezioni di shampoo, bagnoschiuma, crema viso e solare che non rispetterebbero le norme per i bagagli consentiti in cabina e via libera alle pratiche bustine monoporzione.

Per gli altri prodotti ricorda di utilizzare i contenitori travel size,che troverai in ogni profumeria pronti per essere riempiti e riposti nella bustina trasparente come richiesto dalla maggior parte delle compagnie aeree. Se sei una donna evita le trousse ingombranti e i trucchi sparsi, preferisci invece una palette di trucchi tutto compreso che risulta salvaspazio e particolarmente pratica.

Evita di portare con te tutti quegli oggetti che potrai trovare in albergo o b&b come: asciugamani, ciabatte da camera, dentifricio e sapone per le mani, asciugacapelli e appendiabiti.

Vestiti passe-partout sono il classico tubino nero per la donna e la camicia bianca per l’uomo. Tacchi alti, foulard di seta e una collana importante trasformeranno il tubino in un perfetto outfit da sera, mentre converse e giubbotto di jeans lo renderanno perfetto per una passeggiata lungo le vie cittadine. Allo stesso modo la camicia bianca potrà essere perfetta sia per una cena romantica in un ristorante chic, sia per una giornata in barca a vela.

Consulta il sito della compagnia aerea per le norme relative al bagaglio a mano, ma ricorda che deve pesare di regola non più di 8 kg ed essere compreso nelle misure 55x40x25 equivalente al trolley piccolo, accettato in linea di massima da tutte le compagnie come bagaglio da cabina, comprese quelle low cost. Non portare rasoi, lime, forbicine, batterie, fiammiferi, accendini e liquidi eccedenti i 100 millilitri.

Adesso che la tua valigia perfetta è completa non resta che augurarti buon viaggio!

GUARDA IL VIDEO



Di Roberta Jerace


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

6 Commenti

    1. Buongiorno Tiziana! Per ottenere il passaporto, oltre al modulo stampato con cui si richiede il rilascio del documento, bisogna presentare: un documento di identità valido; 2 fotografie identiche. L’immagine deve essere a volto scoperto e a sfondo bianco come previsto dalla normativa ICAO. Se il richiedente indossa occhiali da vista possono essere tenuti solo se trasparenti e in grado di identificare il soggetto; la ricevuta di pagamento di 42,50 euro da versare con bollettino sul conto corrente 67422808 intestato al ministero dell’Economia e delle Finanze – dipartimento del tesoro indicando come causale “importo per il rilascio del passaporto elettronico” “importo per il rilascio del passaporto elettronico; un contrassegno telematico da € 73,50 sotto forma di valore bollato da richiedere presso i rivenditori di valori bollati o tabaccaio. Il prezzo complessivo è di € 116,00, di cui: € 73,50 da pagare presso un tabaccaio autorizzato; € 42,50 da pagare tramite bollettino postale;
      Il contrassegno telematico va pagato solo per il primo rilascio. Per ulteriori informazioni puoi leggere il nostro articolo https://www.laleggepertutti.it/240411_il-passaporto/comment-page-1#Quali_sono_i_documenti_necessari_da_presentare

  1. Buongiorno io devo partire per un viaggio con mio figlio minorenne all’estero. come devo fare richiesta di passaporto per il mio bambino? grazie mille

    1. I genitori che intendono far espatriare un minore sono tenuti a presentare la domanda di rilascio, redatta secondo uno specifico modulo, e al contempo a firmare una dichiarazione di assenso al rilascio del passaporto al minore. Sul sito on-line della Polizia di Stato è possibile scaricare il modulo che va compilato da entrambi i genitori, indicando obbligatoriamente i dati richiesti. Una volta compilato e stampato il modulo, bisogna recarsi presso la Questura o presso un commissariato di Pubblica Sicurezza, una stazione dei Carabinieri oppure presso gli Uffici Comunali del luogo dove il richiedente risiede. Qualora si decidesse di rivolgersi alla Polizia di Stato, sul sito Agenda passaporto è possibile fissare un appuntamento per il rilascio del passaporto. Puoi trovare ulteriori informazioni ed un facsimile nel nostro articolo Modulo richiesta passaporto per minorenni https://www.laleggepertutti.it/264925_modulo-richiesta-passaporto-per-minorenni#La_domanda_per_il_rilascio_del_passaporto_e_dove_presentarla

  2. La mia valigia è sempre pronta per la partenza, anche se devo saltarci di sopra per fare entrare tutti i vestiti! L’unica cosa che mi manca ora è il rinnovo del passaporto (ho trovato nei vostri articoli guide molto utili e chiare) e le mete da scegliere per i prossimi viaggi.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA