Cultura e società | Articoli

Come viaggiare con pochi soldi

13 Dicembre 2018


Come viaggiare con pochi soldi

> Cultura e società Pubblicato il 13 Dicembre 2018



Girare il mondo senza prosciugare il conto in banca non è un’utopia ma una bellissima realtà: preparati a scoprirla.

Quante volte hai pensato che viaggiare è una cosa per ricchi e che il viaggio dei sogni è destinato a rimanere tale a causa dei costi troppi alti cui andresti incontro? Probabilmente tantissime volte. La buona notizia è che non è necessario essere miliardari per fare il giro del mondo, basta solo un po’ di pianificazione, organizzazione e spirito di adattamento. Questi requisiti sono tutto ciò di cui hai bisogno per imparare come viaggiare con pochi soldi. È giusto necessario fare un po’ di economia, magari rinunciando a due-tre cena fuori in più al mese o a qualche vizio extra, e con anche solo 100€ mensili messi da parte, sarai in grado di prenotare almeno un viaggio meraviglioso all’anno. Certo, forse non alloggerai in un hotel a cinque stelle o non viaggerai in business class, ma vivrai sicuramente un’esperienza di viaggio autentica e più che appagante.

Acquista il biglietto aereo in anticipo

Un notissimo proverbio recita “chi prima arriva meglio alloggia” e possiamo confermarti che non c’è nulla di più vero. Prenotare in anticipo un biglietto aereo, infatti, ti permette di raggiungere l’altra parte del mondo a prezzi più che contenuti.

Ovviamente, il biglietto va prenotato con largo anticipo, a partire da sei mesi fino ad arrivare a dodici mesi prima della partenza, ma in tal modo ti assicurerai certamente la tariffa più vantaggiosa.

Questo discorso vale più per le compagnie di bandiera (Air France, British Airways, KLM per fare giusto un esempio) più che per le compagnie aeree low cost, i cui prezzi seguono un andamento meno prevedibile (possono variare in aumento o in diminuzione anche più volte nell’arco di una stessa giornata).

Anticiparti di tanto tempo ti permette di trovare biglietti A/R (andata e ritorno) in economy class anche entro i 500€ verso destinazioni esotiche come il sud est asiatico o verso gli Stati Uniti e l’America centrale.

Evita i voli diretti

I voli diretti sono comodissimi ma, senza ombra di dubbio alcuno anche più costosi. Se sei disposto a fare qualche ora di scalo prima di imbarcarti sull’aereo verso la tua destinazione finale, potresti riuscire a risparmiare qualche centinaio di euro.

Calcola che tutto ciò che riesci a risparmiare sul trasporto può essere investito per trovare una sistemazione migliore per il tuo soggiorno o, ancor meglio, puoi riuscire a mettere da parte un piccolo fondo da spendere una volta giunto a destinazione.

Quindi, a meno che tu non abbia la fortuna di trovare un volo diretto ad un prezzo iper-conveniente, il consiglio è quello di portarti un buon libro per ingannare l’attesa e sopportare un piccolo disagio.

Evita l’alta stagione

Se hai una certa flessibilità per quel che riguarda le date della partenza, puoi prenotare la tua vacanza in un periodo considerato di bassa stagione, evitando quindi le settimane centrali di agosto o le vacanze natalizie/pasquali.

Tra l’altro, oltre all’aspetto economico, considera che così avrai modo di godere della bellezza dei luoghi che visiterai senza dover sgomitare in una calca di turisti.

Prenota una sistemazione in ostello

L’ostello è la soluzione preferita dai giovani che amano viaggiare ma hanno un vincolo di budget da rispettare. Questo tipo di sistemazione richiama alla mente l’idea della tipica spensieratezza giovanile e dell’avventura, oltre ad essere un ottimo luogo di incontro per viaggiatori solitari, in quanto è in grado di creare tra gli ospiti un bellissimo clima cameratesco.

Se vuoi provare questa nuova esperienza, il consiglio è di cercare un ostello che abbia ricevuto buone recensioni da altri viaggiatori su hostels.comHostels è il punto di riferimento per tutti i viaggiatori che, per necessità o per divertimento, prediligono pernottare in un ostello.

Una volta collegato al sito, basta inserire nella barra di ricerca la nazione che intendi visitare, la città, il periodo del tuo soggiorno, il numero degli ospiti e fare click su cerca.

Accanto al nome degli ostelli risultanti dalla ricerca puoi individuare due differenti tariffe: la prima si riferisce al prezzo per un posto letto in un dormitorio ed è la più bassa, l’altra, la più alta, fa riferimento al prezzo di una stanza privata.

Quando prenoti un posto letto o una stanza in un ostello, fai sempre attenzione alle condizioni e ai servizi offerti (come il bagno in camera o meno) per evitare di incorrere in errori di cui ti renderesti conto solo una volta giunto sul posto.

I prezzi degli ostelli possono partire anche da 6-7€, ma calcola che per un buon ostello (cioè per un ostello pulito e centrale) devi spendere in media almeno un 25-30€ a notte.

Scambia la tua casa

Lo scambio casa ha rivoluzionato il modo di viaggiare low-cost. Ma cos’è questo scambio casa di cui tanto si parla e perché è così rivoluzionario?

Lo scambio casa ti permette di alloggiare nella casa di una persona del luogo che, per tutto il periodo del tuo soggiorno, si sistemerà a casa tua. Il vantaggio? Ci guadagnate entrambi, non in termini di entrate quanto dal punto di vista del risparmio, in quanto ovviamente lo scambio è totalmente gratuito.

Se stai già storcendo il naso all’idea di uno sconosciuto in casa tua è comprensibile, ma c’è un modo per realizzare questo scambio in tutta sicurezza grazie al servizio offerto da un intermediario. Ci riferiamo ad homelink.org, il sito leader del settore.

Per inserire la tua abitazione nel database, devi fare click su iscrizione e seguire la procedura guidata durante la quale sarai invitato ad inserire le foto della tua casa, dove si trova, la descrizione e una piccola presentazione tua e della tua famiglia. Terminata questa fase, puoi indicare i luoghi che ti piacerebbe visitare, consentendo così ad Homelink di aiutarti a trovare l’utente perfetto per le tue esigenze.

Un’altra opzione, grazie alla barra di ricerca presente sul sito,è cercare in piena autonomia un utente per uno scambio, sempre col vantaggio di poter usufruire dell’esperienza degli operatori alle dipendenze di homelink, che ti aiuteranno a gestire la procedura di scambio passo dopo passo fino ad arrivare all’accordo finale. In più, potrai sempre contare sulla loro assistenza anche durante il soggiorno all’estero.

In alternativa allo scambio simultaneo, puoi optare anche per uno scambio non simultaneo, cioè in periodi diversi(consigliabile solo se hai modo di soggiornare da amici o parenti o hai una seconda casa), o per uno scambio di ospitalità, vale a dire rimanendo sotto lo stesso tetto con il tuo ospite.

Questa attività di intermediazione, ovviamente, va retribuita, ragion per cui è possibile sottoscrivere due diversi tipi di abbonamento, che si differenziano solo per il costo e la durata, ma non per i servizi offerti.

Entrambi gli abbonamenti, infatti, ti garantiscono la possibilità di effettuare un numero illimitato di scambi (ovviamente solo finché l’abbonamento è attivo) e di essere supportato dal servizio di assistenza di Homelink.
Gli abbonamenti sottoscrivibili sono semestrali o annuali: i primi hanno un costo di 65€, mentre i secondi hanno un costo di 125€.

Una volta stipulato l’abbonamento annuale, puoi godere di una protezione aggiuntiva grazie al fondo di garanzia, fruibile a seguito di un pagamento aggiuntivo di 30€. In tal modo puoi essere rimborsato fino a 1000€ nel caso in cui, durante il periodo dello scambio, venga danneggiata la tua casa. In tal caso, il danno va denunciato entro una settimana dal rientro e il rimborso può essere correlato alla capienza del fondo al momento della richiesta.

Prenota in anticipo le visite alle attrazioni

Un ulteriore metodo per risparmiare durante il viaggio è quello di prenotare in anticipo le visite ai musei o ai monumenti tramite il sito ufficiale del turismo della città che visiterai. In questo modo ti assicuri un risparmio che, solitamente, oscilla tra il 15% e il 20% del biglietto a prezzo pieno. In più, usufruendo del servizio di prenotazione online, potrai evitare di sprecare il tuo tempo in coda: è risaputo che il tempo è denaro, soprattutto in viaggio.

In alternativa, puoi verificare se sono disponibili delle specifiche card dedicate ai turisti che ti danno diritto a uno sconto ogni volta che vengono esibite.

Usa la carta studenti

Forse non lo sai, ma se sei uno studente universitario puoi usufruire di riduzioni sull’acquisto dei biglietti o addirittura di ingressi gratuiti per la visita dei musei. Tutto ciò che devi fare è ricordati di mettere in valigia il tuo badge o il libretto universitario in modo da mostrarlo in biglietteria.

Risarcimento in caso di ritardo o cancellazione del volo

Una delle maggiori preoccupazioni di ogni viaggiatore è sicuramente legata alle conseguenze del ritardo o, ancora peggio, della cancellazione del volo. Tuttavia, conoscere i tuoi diritti di passeggero può aiutarti ad affrontare meglio gli inconvenienti in cui puoi incorrere durante il tuo viaggio.

Nel caso in cui il tuo volo non parta entro l’orario previsto, ti spetta un risarcimento che varia in funzione delle ore di ritardo accumulate e della distanza radiale tra l’aeroporto di partenza e l’aeroporto di destinazione. Il ritardo, ovviamente, non può essere irrisorio ma deve essere di minimo due ore.

L’entità del risarcimento oscilla tra i 250€ e i 600€ a passeggero (nell’articolo Biglietto aereo: quando si ha diritto al risarcimento trovi tutti i dettagli), cui si aggiunge il diritto di ricevere l’assistenza della compagnia aerea finché perdura il ritardo. Tale assistenza si sostanzia nell’elargizione di buoni pasto o comunque di bevande e cibo oppure, nel caso in cui il volo venga posticipato al giorno successivo, nella copertura delle spese di pernottamento in hotel.

Per ottenere il risarcimento per il ritardo o la cancellazione del volo devi solo dimostrare l’acquisto del biglietto aereo. Difatti, poiché sei considerato parte debole del rapporto contrattuale con la compagnia aerea, la colpa di quest’ultima si presume. Di conseguenza, per andare esente da responsabilità, dovrà dimostrare che sono intervenute delle cause eccezionali tali da rendere impossibile la corretta esecuzione del contratto di trasporto.


note

https://video.virgilio.it/guarda-video/portare-via-oggetti-dallalbergo-e-furto_bc5977712858001


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA