Tech | Articoli

Come collegare smartphone ad auto col Bluetooth

13 Dicembre 2018


Come collegare smartphone ad auto col Bluetooth

> Tech Pubblicato il 13 Dicembre 2018



Passi gran parte del tuo tempo in macchina e vorresti ascoltare la musica salvata sul tuo smartphone? Ti piacerebbe poter rispondere in maniera sicura alle chiamate mentre sei alla guida? Beh, puoi sempre collegare lo smartphone all’auto grazie alla tecnologia Bluetooth. E poi farlo anche quando il Bluetooth non c’è…

Ti piacerebbe poter rispondere sempre e in maniera sicura alle chiamate anche quando guidi? Hai una playlist nel cellulare e vorresti ascoltarla dallo stereo dell’auto? Consideri il Bluetooth come una vera e propria manna per gli automobilisti? Bene, molto probabilmente sei tra quelli che non rinuncerebbe mai al proprio smartphone. Neanche al volante. Ma attenzione: guidare e parlare a telefono, oltre che pericoloso, è vietato dalla legge! A meno che, naturalmente, tu non faccia ricorso al vivavoce. E anche in questo caso potresti comunque incorrere in delle pesanti sanzioni. Non sono pochi infatti i casi di automobilisti che, pur sfruttando il vivavoce, si sono visti consegnare il verbale. Su questo punto, quindi, è bene avere fin da subito le idee chiare e capire cosa effettivamente dice il Codice della strada. Ti consigliamo, a tal proposito, di leggere – prima di tutto – con attenzione il vademecum su come è consentito utilizzare il cellullare alla guida, un approfondimento che trovi nell’articolo Cellulare alla guida: quando è consentito l’uso, una lettura dalla quale imparerai quando è vietato l’uso del cellulare alla guida o quando è consentito, cosa dice il Codice della strada, cosa rischi se vieni sorpreso a guidare con lo smartphone e quando l’uso del cellulare diventa uno stato di necessità.
E subito dopo ti consigliamo di approfondire il tema leggendo anche la nostra guida Multa col vivavoce legittima?.
Fatto ciò, non dovrai far altro che collegare lo smartphone all’auto col Bluetooth. Così potrai guidare in sicurezza ed evitare di essere multato. Sempreché, ripetiamo, tu segua i suggerimenti che abbiamo riportato negli articoli appena citati.
E ora scopriamo come e quali sono i passi da compiere…

Collegare lo smartphone alla macchina se non hai il Bluetooth 

Prima di andare avanti e scoprire come collegare lo smartphone alla macchina è necessaria un’altra breve premessa che riguarda appunto la tecnologia Bluetooth e, in particolare, il suo non essere presente su tutte le automobili. Mentre su quelle più recenti infatti la funzione è tipicamente di serie, su quelle più – per così dire – “vecchiotte” il discorso cambia e bisogna “dotare” la propria autovettura di un sistema Bluetooth con delle soluzioni ad hoc. In altre parole, è indispensabile acquistare un ricevitore o un kit apposito. Niente paura però, si tratta di una spesa di pochi euro, che ti consentirà di collegare il telefono all’auto in pochi e semplici passi. E ti darà così – allo stesso tempo – la possibilità di rispondere alle chiamate tramite vivavoce o di ascoltare la musica contenuta nel tuo device senza dover staccare mai le mani dal volante.

Senza scendere troppo nei dettagli, i dispositivi di cui stiamo parlando sono di tre tipi: i Kit vivavoce, i Bluetooth AUX e i trasmettitori FM. I primi sono formati generalmente da due accessori, uno da inserire nel vano accendisigari e allacciare all’ingresso AUX IN dello stereo e l’altro da sistemare sul volante; e consentono di ricevere chiamate e rispondere tramite vivavoce grazie ai comandi posti sullo sterzo. I secondi non solo altro che dei ricevitori Bluetooth capaci di connettere lo stereo al cellulare, solitamente tramite l’ingresso AUX IN (presente anche sui vecchi modelli di stereo per auto). I trasmettitori FM infine, ideali per chi non dispone di un ingresso AUX IN, sono dei dispositivi che sfruttano le onde radio e consentono di collegare lo smartphone all’impianto della macchina.

Associare lo smartphone all’auto tramite il Bluetooth

Ma vediamo ora come associare passo passo lo smartphone all’auto tramite il Bluetooth, una procedura che generalmente è simile per tutte le automobili.

Dall’autovettura

La prima cosa che devi fare è accendere il display della macchina e accedere alla sezione dedicata al telefono. Questa è quasi sempre indicata con il pulsante Phone. In seguito, devi selezionare il comando che ti permette di aggiungere un nuovo dispositivo.

Aggiungi un dispositivo

Il secondo passo invece è attivare il Bluetooth. Se possiedi un dispositivo Android la procedura è pressoché simile per tutte le versioni: tappa su Impostazioni, poi su Connessioni, scegli la voce Bluetooth e sposta infine la levetta da OFF a ON. Apparirà così, nella barra delle notifiche in alto, la classica icona del Bluetooth.
Se hai un iPhone invece seleziona la rotellina di ingranaggio per andare nelle impostazioni. Tappa sull’opzione Bluetooth e attivalo. Non dovresti incontrare difficoltà.

Inserisci il codice

Ora, attivato il Bluetooth, se la ricerca non parte da sé, sempre da Impostazioni, tappa su Bluetooth e poi su Ricerca. Non appena viene visualizzato il nome del dispositivo bluetooth dello stereo dell’auto (nel nostro esempio ix35), clicca sulla rotella corrispondente per associarla allo smartphone. Qui, così come sul display dell’auto, dovrai inserire il codice che ti viene mostrato sullo schermo del telefono.

Anche la musica

Una terminata la procedura che associa il nostro telefono allo stereo dell’auto, tappando sulla rotellina corrispondente potrai scegliere quali funzioni attivare sullo stereo. Vuoi usare lo stereo come vivavoce? Vuoi ascoltare la musica presente nel tuo smartphone tramite le casse dell’auto? Vuoi che la rubrica del tuo cellulare sia visibile anche sul display dello stereo? Allora attiva tutte queste funzioni.

Sempre presente…

Una volta fatta l’associazione con un dispositivo, non dovrai più ripetere la procedura descritta finora. Ti basterà tenere la funzionalità Bluetooth attivata sullo smartphone e quest’ultimo rileverà l’impianto dell’auto non appena salirai a bordo e accenderai il display. L’unica accortezza che dovrai avere è quella di lasciare sempre che lo smartphone sia visibile e rintracciabile dagli altri dispositivi Bluetooth. Una funzionalità che, al pari di quanto detto in precedenza, sarà necessario fare una volta sola. Ecco come impostarla: accedi al menu delle applicazioni e tappa su Impostazioni. Poi, seleziona la voce Connessioni e, infine, Visibilità dispositivo. Non ti resta quindi che spostare la levetta da Disattivata ad Attivata.


… forse anche troppo!

Attivando la visibilità del dispositivo, come puoi leggere anche sullo schermo dello smartphone, consenti “ad altri dispositivi di trovare il telefono e trasferire file. Il telefono verrà visualizzato nell’elenco dei dispositivi disponibili se i file vengono trasferiti con la funzione Trasferisci file a dispositivi”. Una modalità questa non amata da molti, anche a causa dell’esistenza di virus che si diffondono appunto tramite Bluetooth. Il nostro consiglio? Semplice: ricordarsi di attivare il Bluetooth quando si entra auto.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA