Diritto e Fisco | Articoli

Si può chiedere il certificato di laurea di un’altra persona?

26 Gennaio 2019 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 26 Gennaio 2019



Posso chiedere di avere il certificato di laura non mio ma di un’altra persona che non mi ha dato il mandato?

Alla luce del quesito posto, è opportuno esporre sinteticamente quanto segue:

Trattamento di dati relativi agli studenti

Secondo la normativa vigente in materia di trattamento dei dati dello studente, non è consentito diffondere a privati informazioni relative al medesimo. In particolare, nel vigente codice della privacy [1] si specifica questo divieto, precisando che le istituzioni del sistema nazionale di istruzione, i centri di formazione professionale regionale, le scuole private non paritarie nonché le istituzioni di alta formazione artistica e le università statali e non statali legalmente riconosciute, su richiesta degli interessati, possono comunicare o diffondere, anche a privati e per via telematica, dati relativi agli esiti formativi scolastici, intermedi e finali, degli studenti.

Tuttavia, la descritta possibilità è riconosciuta soltanto al fine di agevolare l’orientamento, la formazione e l’inserimento professionale, anche all’estero e sempreché i predetti dati siano successivamente trattati esclusivamente per le predette finalità.

Al di là, pertanto della descritta quanto particolare eccezione, al singolo privato non è riconosciuta la facoltà di accedere liberamente alle predette informazioni, se non debitamente autorizzato dall’interessato.

È interessante, inoltre ricordare quanto affermato in merito al certificato di laurea dall’Autorità Garante della Privacy [2]. Quest’ultima, infatti, chiamata a rispondere sulla legittimità di un’istanza di accesso civico a tutta una serie di documenti, tra i quali anche il certificato di laurea in esame, a tal proposito, ha precisato che l’istanza di accesso civico va respinta:

– poiché idonea a rendere pubblico a chiunque il documento per cui si è chiesto l’accesso;

– poiché la detta pubblicizzazione sarebbe in grado di arrecare un pregiudizio concreto alla tutela della protezione dei dati personali previsto dalla legge.

CASO CONCRETO

La possibilità per un estraneo di richiedere un certificato di laurea appartenente ad una terza persona non gli è riconosciuta.

Allo stato attuale, quindi, per ottenere un certificato di laurea:

– sarebbe necessaria la richiesta del diretto interessato; – sarebbe necessaria una delega dell’interessato a favore del soggetto delegato.

Diversamente, ove mai un estraneo rivolgesse la richiesta all’università competente, se la vedrebbe negata per le predette ragioni.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Marco Borriello

note

[1] Art. 96 cod. della priv.

[2] Garante della privacy parere del 18.01.2018

[3] Art. 5-bis, co.2, lett. a) D.lgs. n. 33/2013.


scarica un contratto gratuito
Creato da avvocati specializzati e personalizzato per te

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA