Diritto e Fisco | Articoli

Attenti a Italia-Programmi.net

24 Novembre 2011 | Autore:
Attenti a Italia-Programmi.net

La truffa online di Italia-programmi.net: promette software gratuiti che poi si rivelano a pagamento. 

Italia-Programmi.net, portale presso cui è possibile scaricare software open source, è al centro di una turbolente vicenda, che la vede oggetto delle denunce di numerosi utenti della rete.

Abbiamo deciso di occuparcene dietro segnalazione di una nostra lettrice.

Tutto comincia nell’estate del 2011.

Ogni qualvolta l’internauta digitava, su Google, il nome di un qualsiasi software, accompagnato dalla parola “gratis” o “free”, appariva, come primo risultato, il link www.italia-programmi.net. Si trattava di quegli spazi a pagamento, che Google – con il servizio “Google Adwords” – mette in evidenza in un colore giallo-arancio e che si posizionano in testa alla lista degli altri collegamenti.

Accedendo al link, l’utente si trovava davanti a una pagina con la dicitura “scaricalo subito”. Gli venivano quindi richiesti i dati personali per la registrazione.

In questo modo, però, il consumatore sottoscriveva, a sua insaputa, un contratto biennale, per la fornitura di software, con la società “Estesa Ltd”, con sede nella Repubblica delle Seychelles: il tutto al costo di 96 euro l’anno, da versarsi in anticipo, e con rinnovo automatico.

Tale onerosità era tuttavia ben nascosta. Essa, infatti, veniva indicata sulla pagina in modo poco visibile, tanto da non renderla immediatamente percepibile. Così il consumatore era indotto a credere che si trattasse di un servizio gratuito.

La società, poi, faceva decorrere dieci giorni (il tempo consentito dalla legge affinché il consumatore possa esercitare il diritto di recesso).

Solo a questo punto, la Estesa Ltd iniziava a inviare solleciti di pagamenti, minacciando l’esperimento di azioni legali in caso di mancato adempimento.

Nella stessa comunicazione venivano prefigurati, a carico del consumatore, ingenti costi aggiuntivi non quantificati né quantificabili, aggiungendo, fin da subito, spese ulteriori rispetto al canone di abbonamento, a titolo“di sollecito”.

Così l’Antitrust, lo scorso 31 agosto 2011, è intervenuto, inibendo alla Estesa Limited di sospendere ogni attività diretta a pubblicizzare la fruizione gratuita dei propri servizi e imponendole di chiarire sul proprio sito che il servizio è a pagamento.

Nello stesso tempo è stata aperta una inchiesta presso la Procura della Repubblica di Roma. Le indagini sono condotte dal procuratore aggiunto Nello Rossi e dai sostituti Maria Teresa Gregori e Nicola Maiorano, del pool reati informatici. Secondo gli inquirenti, l’ammontare della somma già ottenuta in modo illecito sarebbe di circa 100 mile euro.

Per cui, chi ha “inconsciamente” concluso il contratto prima del 31 agosto scorso, non dovrà pagare nulla a Italia-Programmi.net.

Dopo il provvedimento dell’Authority, il sito Italia-Programmi.net si è adeguato alle disposizioni. Infatti, quanti oggi accedono al suddetto portale sono avvisati, in equivoco, che il servizio è a pagamento e che, per diventare “soci” e creare il proprio account, sono necessari 8 euro al mese, per 24 mesi.

Un regolarità formale, posto che sul sito vengono offerti, a pagamento, programmi open source, che, per loro stessa natura, si trovano facilmente gratis sulla rete.

Risulta però, da segnalazioni ricevute, che il sollecito di pagamento stia raggiungendo ancora quanti avevano sottoscritto il contratto, senza saperlo, prima del provvedimento dell’Antitrust.

Pertanto, se anche voi siete tra questi sfortunati, sappiate che potete contestare la pretesa di Italia-programmi.net, evitando di pagare.

Fermo restando che voi stessi potrete rispondere alla lettera inviatavi da italia-programmi.net, eccependo quanto sopra, potrete anche contattare questo portale, l’Antitrust, un’associazione di tutela dei consumatori o il vostro legale di fiducia.

Pubblichiamo l’email che la Italia-Programmi.net sta inviando

Gentile Signora,

la ringraziamo per l’iscrizione a pagamento del gg/mm/aa hh:mm (indirizzo IP: 00.00.00.0) effettuata da http://www.italia-programmi.net. Non avendo fatto ricorso al diritto di recesso di 10 giorni, siamo lieti di poterla annoverare tra i nostri clienti per il portale di download premium www.italia-programmi.net.

Nel suo account personale troverà contenuti preparati dalla redazione e informazioni in tema Software per computer, nonché numerose funzioni esclusive. Ai fini della preparazione e dello svolgimento dei nostri servizi ci permettiamo di inserire in fattura le tariffe di utilizzo concordate sulla base del seguente prospetto:

—————————————————————————

Accesso per 12 mesi a www.italia-programmi.net – 96,00 EUR

8,00 EUR per mese, pagamento secondo le condizioni commerciali dell’anno precedente.

—————————————————————————

Importo dovuto 96,00 EUR

—————————————————————————

—————————————————————————

La preghiamo di eseguire il pagamento di 96,00 entro il 28/11/2011 tramite SEPA / bonifico UE sul seguente conto bancario:

Beneficiario: Estesa Ltd.

IBAN: XXXXXX

La preghiamo di voler indicare in fase di versamento la seguente causale in modo da poter tracciare il Suo pagamento.

Se non disponete di un servizio banking online, potete utilizzare il nostro ordine di bonifico da noi approntato. Lo troverete in allegato a quest’e-mail.

Dovete semplicemente inserire i vostri dati e inoltrarlo alla vostra banca dopo averlo firmato.

Vi preghiamo di provvedere al pagamento dell’importo in scadenza entro il termine stabilito, onde evitare di incorrere in spese di ingiunzione supplementari.

Se ha dimenticato i dati di accesso o la password, può richiedere questi dati in qualsiasi momento al link http://www.italia-programmi.net/lostpwd.php.

Per qualsiasi domanda su questa fattura e sui nostri servizi, si rivolga tramite e-mail al nostro servizio clienti: support@italia-programmi.net

In allegato trovate il sollecito di pagamento in formato originale su nostra carta intestata.

L’allegato non contiene virus. Per aprire il documento è necessario Adobe Reader, che potete scaricare a questo indirizzo: http://get.adobe.com/it/reader/

Distinti saluti,

Il Team di Italia-Programmi.net

 



53 Commenti

  1. In particolare non mi è chiaro se mandare la mail all’indirizzo per recidere il contratto e se farlo usando i dati anagrafici forniti , o cos’altro fare.

  2. Buonasera avvocato, sono Anna, anch’io mi sono iscritta al sito in seguito al 31 agosto ma non avevo letto che fosse un sito a pagamento Oggi mi è arrivata la mail con il sollecito per il pagamento dei 96 euro. Io non avevo letto fosse un sito a pagamento, ma come posso provarlo? Adesso infatti facendo una ricerca ho visto che il sito quando richiede i dati personali dell’iscrizione avvisa con un titolo verde che l’iscrizione ha un costo di 8 euro al mese. In secondo luogo volevo chiederle se la mia iscrizione può essere ritenuta valida se il cognome da me messo è scorretto, Anna Marini anziché Anna Marin. Alla fine della mail inoltre c’è scritto: “Per precauzione, al momento della registrazione, vi e’stato trasmesso e salvato L’indirizzo IP.
    Questo appare come: 87.2.22.3/host3-22-dxxxxxx. In caso di indagini
    penali e’posssibile risalire dall’indirizzo IP per identificare il computer, per vedere il tempo
    di applicazioni che e’stato utilizzato, tramite le autorita’ competenti. Poiche’i dati di connessione
    devono essere conservati almeno 6 mesi in base al diritto attuale, l’indagine penale e’promettente”. Cosa significa? La ringrazio

    1. Signora, anche per Lei vale quello che ho già scritto per gli altri qui sotto sul forum. L’indirizzo IP e le indagini penali poco c’entrano con un eventuale e asserito (ma non dimostrato) inadempimento (che invece è un illecito civile). Queste frasi sembrano studiate solo per far spaventare chi non conosce la legge. Non si preoccupi quindi.

  3. Gentilissimo avvocato , come a tanti pure a me è arrivata la lettera di sollecito, pagare entro il 06/01 comunque non mi ricordo di essermi iscritto anche perché di solito non effettuo mai iscrizioni a siti che non conosco e sopratutto se sono a pagamento, comunque queste lettere fanno un certo che al loro arrivo e veramente ora non so se pagare o lasciare perdere. Ho già provveduto a denunciare l’accaduto al antitrust, comunque sarebbe ora che chiudessero questo sito altrimenti questa truffa continua, lei che consigli può darmi in merito ? pagare? gradita di una Vostra risposta porgo cordiali saluti

  4. Buonasera anche io sono un’altra vittima di questi “truffatori”. Ho ricevuto la lettera il 2 gennaio e ho mandat una diffida appena ho letto il tutto. Hanno sottolineato l’indirizzo IP da utilizzare nelle indagini penali. Mi devo preoccupare? l’unica cosa che forse è a mio favore sono i dati in loro possesso non veri perchè su internet sono sempre molto cauto da mettere i veri dati anagrafici.
    Grazie in anticipo della risposta.
    Buona serata

    1. Vale quanto ho scritto in precedenza. Il riferimento all’indagine penale è ridicolo nel caso di asserito inadempimento del contratto (che, a tutto voler concedere, è illecito civile). Al massimo, l’illecito penale è stato commesso da chi ha tentato di perpetrare una truffa online….

  5. Gentilissimo Avvocato Greco,
    anche io come gli altri signori sono stato ” avvisato ” da Italia.net, seguo con attenzione il suo blog ed i suoi consigli, la volevo ringraziare per il tempo che ci dedica e per il conforto delle sue risposte, spero che questa storia finisca al più presto con la chiusura del sito incriminato e ci lasci vivere tranquilli.
    Per fortuna ci sono persone come Lei altrimenti questi mascalzoni avrebbero mietuto molte più vittime , mi permetta di ringraziarla nuovamente e Le auguro una buona giornata
    Mario

  6. gentilisimo avocato vi chiedo aiuto mi è arrivato questa mattiana di italia-pragrammi dicendomi ultimo avviso di pagamento prima della esanzione da parte del tribunale dicendomi che devo pagare 110,50 euro loro avevavo tutti i miei dati cosa che non mi ricordo di avregi fornito inoltre avevavo sbagliato la data di nasciata 023\1974 ma io sn minorenne non vorrei pagre per una pagina che non mi ricordo di aver fatto alcun contratto la prego mi aiuti sn spaventanteto inoltre io non mi posso permettere di pagre alcun avoccato la prego mi dica cosa posso fare,io glio ho gia invato qualche email a questi truffatori dicendoli che ero minnorene e che forse il mio account era estato hacherato nn so che cosa fare

    1. Kevin, anche per te quello che ho detto agli altri. Non si deve pagare per una truffa subita. Se così stanno le cose ignori gli avvisi

  7. Egregio avvocato , oggi ho ricevuto questa email : DA:
    Support Italia-Programmi.net
    A:
    Paolo Rossi
    Messaggio contrassegnato Martedì 10 Gennaio 2012 9:07Corpo del messaggio
    Gentile Cliente,

    l´apertura di un´istruttoria da parte dell`Autorità Garante della
    Concorrenza e del Mercato nei nostri confronti, non comporta la nullita´
    del contratto di abbonamento biennale
    che lei ha sottoscritto. I nostri legali stanno fornendo tutta la
    documentazione richiesta dal Garante, e siamo certi che lo stesso
    accertera´ che il nostro sito web adempie in
    modo esemplare agli obblighi legali d´ informazione, superando di molto i
    requisiti minimi di legge.
    Le ricordiamo infine che, in caso di ulteriore ritardo nel pagamento,
    saremo costretti ad incaricare il nostro studio legale per il recupero del
    suo credito tramite azione
    giudiziale, e le ingenti spese derivanti da questa azione legale saranno
    totalmente a suo carico!
    Certi di aver chiarito la vicenda, ed invitandola all’adempimento
    contrattuale, Le porgiamo,

    Distinti saluti.

    Allora premettendo che non mi chiamo Paolo Rossi , ho risposto a loro con email dove ritengo illecita ogni loro provocazione anche (visto e letto) i vari comunicati da parte
    dell’ ‘Antitrust ove ho già segnalato , questi continuano , cosa secondo lei bisogna fare ? grazie di una sua risposta

  8. caro avvocato, prorpio oggi sono stata vittima di quel sito : erroneamente mi sono iscrotta pensando fosse gratis ma subito dopo è venuto fuori che era a pagamento..dato che sono iscritta da non molte ore non mi è arrivato ancora nulla da parte loro però sono un po’ spaventata da questa truffa..non voglio finire nei guai ! mi hanno consigliato di ignorare qualsiasi cosa mi arrivi ! come mi devo comportare?

    Grazie, ilaria

    1. —– ATTENZIONE ——
      Posto l’elevato numero di commenti e richieste di consulenze per l’argomento in oggetto, al fine di non appesantire il portale, Vi prego di contattarmi personalmente anche al mio numero di telefono che troverete nella pagina “contatti” di questo portale. Sono a vostra disposizione. Angelo Greco.

  9. ho fatto recesso subito dopo aver capito che era a pagamento cioè lo stesso giorno della registrazione. tramite email, visto che tramite la mia posta elettronica “nome@tiscali.it” non la mandava ho attivato un’altra email “nome@gmail.com” che e’ riuscita ad inviare il recesso. sembra strano ma potrebbe essere un loro escamotage?

  10. Buongiorno sono un’altra vittima….il problema è che oggi 29 febbraio ho ricevuto sollecito di pagamento NON per via raccomandata dove mi dicono di effettuare il pagamento entro il 01/03/2012.Premetto che ho risposto alle mail ricevute ma non mi è stato possibile inviarle in quanto indirizzo inesistente ora cosa faccio…Ho comunicato l ‘avvenuto all’antitrust dove mi è stato risposto,ai tempi,di non pagare….Spero la legga in tempo la ringrazio Patti

    1. Lei ha fatto a sufficienza. Anche rispondendo alla lettera, il postino le restituirà la raccomandata perché il destinatario risulta sconosciuto all’indirizzo. Le suggerisco di fare quello che ho già suggerito a tutti gli altri.

  11. ECCO LA MAIL CHE HO RICEVUTO. HO LETTO IN RIGUARDO ALLA TRUFFA E NON HO MAI PAGATO (FERMO RESTANDO CHE NON RICORDO NEMMENO SE E QUALE PRODOTTO IO ABBIA SCARICATO DA QUESTO PORTALE). TUTTAVIA SENTIR PARLARE DI AVVOCATI NON MI PIACE. CHE POSSO FARE? GRAZIE!

    Italia-Programmi.net

    Gentile Signora Elena Redaelli!

    ci dispiace comunicarla che, ad oggi, non abbiamo percepito il pagamento della nostra fattura nr. F230715, ed non avendo preso in
    considerazione le nostre comunicazione di solleciti tramite e-mails, lettere ed anche da parte del nostro ufficio recupero crediti,siamo
    costretti:

    – a fissare una udienza presso Giudice tributario tramite nostro avvocato.
    – spese a carico Vostro per le ingiunzioni tributarie.

    Le comunichiamo che, se entro il giorno 14/03/2012 non provvedera ad effetuare il pagamento di 122,90 Euro per la Vostra iscrizione al
    nostro sito fatto senza dubbio da lei come dimostrato nelle precedenti comunicazione, Le faremo fissare dal nostro avvocato la data di udienza
    presso il Tribunale Regionale Giudiziario.

    1. Signora, la lettera è piena di macroscopici errori ed evidenzia ancora di più l’evidente finalità truffaldina (“giudice tributario”, “tribunale regionale giudiziario”, ecc.). Non si lasci impressionare. Chi ha scritto non ha una minima idea di cosa sia la giustizia.
      Mi spiace che non le piaccia “sentir parlare di avvocati” e lo dica proprio mentre si rivolge a un avvocato. Anche noi, spesso, invece, ci muoviamo in difesa del cittadino senza nulla chiedere in cambio.

  12. UNA PIACEVOLE NOTIZIA A TUTTI I TRUFFATI, FINALMENTE IL SITO è STATO CHIUSO DOPO CHE ANCHE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO NE E’ STATO VITTIMA INCONSAPEVOLE !! SEGUITE IL LINK.
    GIOITE TUTTI !
    P.S. GRAZIE AVVOCATO PER IL TEMPO DEDICATOCI.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube