Business | Articoli

Bollette a 28 giorni e indennizzo: ultime novità

15 Novembre 2017
Bollette a 28 giorni e indennizzo: ultime novità

Via libera alla fatturazione mensile ed agli indennizzi forfettari per i consumatori

Lo stop per le bollette a 28 giorni è stato finalmente approvato. La Commissione Bilancio del Senato, infatti, ha approvato l’emendamento che mette la parola «fine» alla fatturazione a 28 giorni. A nulla, dunque, è valso il “pressing” posto in essere dalle compagnie telefoniche nei confronti dei Parlamentari negli scorsi giorni. Vane, infatti, sono state tutte le giustificazioni che le aziende telefoniche hanno tentato di addurre nella speranza di salvare la fatturazione a 28 giorni (per saperne di più, leggi: Bollette a 28 giorni: le “giustificazioni” delle aziende telefoniche). Pagare una bolletta telefonica ogni 28 giorni anziché con cadenza mensile potrebbe sembrare quasi indifferente. In realtà, si tratta di un vero e proprio “trucchetto” ideato dalle compagnie telefoniche (tra cui Tim, Wind, Tre, Vodafone e Fastweb) per lucrare sulle tasche degli utenti. Calcolatrice alla mano, infatti, pagare una bolletta telefonica ogni 28 giorni anziché con cadenza mensile, significa pagarne 13 e non 12 in un anno. In buona sostanza, così facendo, gli utenti “regalano” ogni anno alla propria compagnia telefonica il pagamento di una bolletta non dovuta. Tradotto in denaro: il rincaro per il cittadino si aggira intorno all’8,6% in più ogni anno, mentre l’illegittimo guadagno per la compagnia telefonica corrisponde ad una vera e propria tredicesima, che garantisce alle società della telefonia e di Internet un fatturato maggiorato di almeno un miliardo l’anno.  La modifica appena approvata comporta, finalmente, il ritorno alla fatturazione su base mensile o comunque multipli di un mese, con un risparmio che per ogni cittadino si aggira (come anticipato) intorno all’8,6% all’anno. Vediamo, di seguito, tutte le novità.

Stop alle bollette a 28 giorni: per chi?

Niente più bollette ogni 28 giorni. Lo stop riguarda le imprese telefoniche, Tv e servizi di comunicazione elettronica. L’obbligo di fatturazione mensile interesserà anche i piani tariffari in modalità prepagata ed i clienti business.

L’obbligo della fatturazione mensile non interesserà, invece, le bollette del gas ed elettriche, in quanto già regolate da una Delibera dell’Autorità dell’energia.

Offerte chiare e trasparenti

Dovranno essere garantite informazioni chiare e trasparenti sulle offerte. Sarà necessario, inoltre, precisare se la fibra arriva anche a domicilio o solo in centrale.

Indennizzo di 50 euro

Confermata, inoltre, anche la previsione di un indennizzo forfettario di 50 euro per i consumatori nel caso in cui sia violato l’obbligo di fatturazione con cadenza mensile (sul punto, leggi anche: Bollette a 28 giorni? Indennizzo di 50 euro). Non solo: l’indennizzo sarò maggiorato di 1 euro per ogni giorno di fatturazione illegittima.

Sanzioni raddoppiate

Per adeguarsi ai nuovi obblighi, gli operatori avranno 120 giorni di tempo. In mancanza le sanzioni saranno salatissime. L’apparato sanzionatorio, infatti, è stato ulteriormente inasprito, mediante la previsione di multe raddoppiate rispetto a quelle originariamente previste, che passano, dunque, da 240mila euro ad un massimo di 5 milioni di euro.

 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

3 Commenti

  1. quindi le compagnie che ci facevano pagare ogni 28 giorni le fatture devono risarcirci?? come si fa per ottenerlo?

  2. Non ho capito se riguarda la telefonia mobile. Avete il modulo per il pagamento dell’ indennizzo?

  3. Ecco come ha reagito una compagnia telefonica (invio a mezzo SMS al proprio cliente). “La tua spesa complessiva annuale non cambia, il numero dei rinnovi mensili della tua offerta si riduce da 13 a 12 e di conseguenza l’importo di ciascun rinnovo aumenterà dell’8,6%. Per conoscere i dettagli delle modifiche, le tue offerte attive, informazioni sul recesso o passaggio ad altro operatore senza penali entro i prossimi 30 giorni, chiama….”. FATTA LA LEGGE, TROVATO L’INGANNO

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube