Diritto e Fisco | Articoli

Imu: una Srl immobiliare con basso fatturato può rivedere il pagamento?

12 Gennaio 2019 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 12 Gennaio 2019



Ho una SRL immobiliare, costruzione e vendita di capannoni industriali e terreni. Dal 2008 non abbiamo avuta nessuna vendita con conseguenti fatturati irrisori. La richiesta dell’IMU si basa sull’ultima vendita non tenendo conto della crisi del settore e i conseguenti deprezzamenti. Come si possono far abbassare gli importi e i pagamenti passati e futuri tenendo conto della capacità finanziaria della società?

Le norme di legge prevedono che il pagamento dell’Imu sui capannoni industriali e sui terreni avvenga in base:

– per i terreni agricoli e le aree fabbricabili, in base al valore venale degli stessi, ovvero ai prezzi medi rilevati sul mercato dalla vendita di aree aventi analoghe caratteristiche, con le esenzioni previste dai singoli Comuni per i terreni siti in zone montante o pedemontane;

– per i capannoni industriali in base al valore catastale rivalutato oppure se il fabbricato non è accatastato, in base al valore contabile iscritto a bilancio rivalutato secondo le norme vigenti ed al lordo delle quote di ammortamento rilevate.

Non risulta ad oggi che esista una norma che possa incidere sulla determinazione dell’Imu in base alla capacità finanziaria del soggetto passivo che la deve versare.

Tuttavia esiste la possibilità che i valori sulla base dei quali è sempre stata versata l’Imu da parte di un soggetto passivo vengano rivisti o modificati.

Le possibilità sono relative a:

– sopravvenienza di ipotesi di esclusione oggettiva o soggettiva dall’imposizione Imu, esistenti anche a livello locale a seconda della regolamentazione comunale vigente;

– esonero per beni costruiti e destinati alla vendita da parte di impresa costruttrice;

– corretto ri-calcolo dell’imponibile in base alle norme di legge ed alle circolari ministeriali;

– cessione dei beni in comodato d’uso gratuito a terzi;

– trasformazione dei soggetti passivi d’imposta in soggetti agricoli;

– locazione dei terreni ad aziende agricole, proprie o di terzi;

– rideterminazione del valore dei beni in base a perizie asseverate rese da tecnici autorizzati (geometri, ingegneri, architetti, ecc.).

Articolo tratto dalla consulenza resa dal dott. Mauro Finiguerra


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA