Diritto e Fisco | Articoli

Tutte le email di Facebook a cui rivolgersi se vittime di abusi

4 Aprile 2013
Tutte le email di Facebook a cui rivolgersi se vittime di abusi

Esiste una email, messa a disposizione dallo staff di Facebook, per denunciare ogni tipo di illecito subìto sul social network.

Capita a tutti di imbattersi in problemi di illeciti subìti per via di Facebook. E spesso, prima di procedere con una querela alla polizia postale, si vorrebbe scegliere una strada più “indolore” e soprattutto più immediata.

Facebook mette a disposizione il proprio staff contro gli abusi da parte di terzi. Ma, a tal fine, è necessario sapere con precisione chi contattare.

Ecco dunque l’elenco aggiornato delle email a cui vanno segnalati gli abusi. È bene conservarne copia nei propri archivi, per poterle tirare fuori all’occorrenza.

copyright@facebook.com: a questo indirizzo vanno segnalate tutte le violazione dei diritti d’autore appartenenti a vostre opere o a terze parti (per es. qualcuno sta diffondendo un vostro videoclip o una canzone).

abuse@facebook.com: a questa e-mail potrete segnalare comportamenti offensivi da parte di altri utenti e denunciare gli eventuali post di spam presenti sulla vostra pagina.

disabled@facebook.com: se il vostro account di Facebook è stato disattivato, senza che ne abbiate alcuna colpa, per non aver mai commesso alcun abuso ai danni di terzi o aver mai richiesto la sospensione del vostro profilo, potrete inviare una segnalazione a questo indirizzo di posta elettronica, chiedendo che il vostro profilo venga ripristinato. Spesso questo problema si risolve da solo, ricollegandovi al vostro account e scegliendo la voce Riattiva Account entro 90 giorni dalla disattivazione.

privacy@facebook.com: a tale contatto potrete segnalare gli utenti che hanno violato la vostra privacy.

advertise@facebook.com: a questa e-mail potrete segnalare eventuali annunci pubblicitari di natura offensiva.

continua su Come contattare Facebook? Ecco i contatti e le mail http://tech.attualissimo.it/contatti-facebook/#ixzz2OZlJ8Iko




Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube