Business | Articoli

Inps: dove trovare il Cud?

20 Novembre 2017 | Autore:
Inps: dove trovare il Cud?

Vediamo di seguito dove trovare e quali sono le modalità per richiedere ed ottenere il Cud

Sono numerosi i servizi online che l’Inps mette a disposizione del cittadino. Abbiamo già parlato del servizio “La mia pensione futura” che permette al lavoratore di calcolare l’importo della pensione di cui potrà godere una volta terminato il periodo dell’attività lavorativa (per approfondire, leggi: Inps: come calcolare la pensione futura) nonché del servizio per consultare il proprio estratto conto contributivo (in proposito, leggi: Inps: dove vedere i contributi versati). Vediamo, adesso, cos’è la Certificazione Unica dei redditi di lavoro dipendente, pensione e assimilati (Cud) e in che modo è possibile prenderne visione.

Cud: cos’è?

Il modello di Certificazione Unica dei redditi di lavoro dipendente, pensione e assimilati (il cosiddetto “Cud“) è il documento tramite il quale l’Inps certifica ai soggetti che siano titolari delle prestazioni pensionistiche, previdenziali, assistenziali e a sostegno del reddito, i redditi percepito nell’anno d’imposta di riferimento (anno solare precedente alla sua emissione).

Cud: da chi può essere richiesto?

Il Cud può essere richiesto dai cittadini che hanno percepito dall’Inps:

  • redditi di lavoro dipendente e assimilati,
  • redditi lavoro autonomo,
  • redditi di pensione,
  • redditi di provvigioni
  • redditi di altra natura.

Qualora le prestazioni erogate dall’Inps siano due o più, il Cud è unitario e certifica tutti i redditi sopra indicati corrisposti nell’anno precedente.

Cud: quando è disponibile?

Il Cud è disponibile entro il 28 febbraio di ogni anno solare per i redditi dell’anno precedente.

Cud: il servizio telematico

Sul portale web dell’Inps è disponibile il Cud in modalità telematica. Per consultare e scaricare il certificato in questione, è necessario collegarsi al sito www.inps.it e seguire il seguente percorso: Servizi Online – Servizi al cittadino – Autenticazione con Pin Online – Fascicolo previdenziale per il cittadino – Modelli. Riguardo alle modalità per presentare richiesta ed ottenere il rilascio di un codice Pin, (sul punto, leggi: Come ottenere Pin dell’Inps?).

Cud: come ottenerlo in formato cartaceo

I cittadini hanno a loro disposizione modalità alternative per ottenere il Cud in formato cartaceo, attraverso uno dei seguenti canali:

  • tutte le sedi Inps, recandosi agli sportelli riservati al rilascio del Cud;
  • le postazioni informatiche self-service, disponibili presso le strutture territoriali dell’Istituto, accedendo al servizio con il Pin;
  • il numero verde appositamente dedicato 800 43 43 20 oppure il contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure al numero 06 164 164 (a pagamento da cellulare). La certificazione sarà spedita al domicilio del richiedente;
  • Posta Elettronica Certificata (Pec) con la richiesta che va trasmessa all’indirizzo richiestacertificazioneunica@postacert.inps.gov.it completa di copia del documento di identità del richiedente. La Certificazione Unica sarà inviata alla casella Pec utilizzata per la richiesta;
  • i Patronati, i Centri di Assistenza Fiscale e i Professionisti abilitati, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi;
  • i Comuni e le altre Pubbliche Amministrazioni abilitate, che hanno sottoscritto un protocollo con l’Inps per l’attivazione di un punto cliente di servizio.
  • gli uffici postali appartenenti alla rete “Sportello Amico“, con servizio a pagamento.

Cud: può essere richiesto anche dai pensionati residenti all’estero

Anche ai pensionati residenti all’estero viene riconosciuta la possibilità di richiedere la certificazione. Basterà telefonare, dalle 8 alle 19 (ora italiana), al numero (+39) 06 59058000 o al numero (+39) 06 59053132, fornendo i propri dati anagrafici e il codice fiscale.

Cud: può essere richiesto anche da persona delegata o dagli eredi

La Certificazione Unica può essere richiesta, altresì, da persona delegata o dagli eredi del titolare deceduto. In caso di persona delegata, oltre alla delega che autorizza l’Inps al rilascio della certificazione, sono necessarie le copie dei documenti di riconoscimento dell’interessato e del delegato. L’erede deve, invece, presentare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e copia del proprio documento di riconoscimento.

Cud: il servizio “Sportello Mobile”

Si ricorda, infine, che è stato istituito il servizio “Sportello Mobile” per i cittadini di oltre 85 anni titolari di indennità di accompagnamento, speciale o di comunicazione; il cittadino riceverà un’apposita comunicazione con i recapiti telefonici di un operatore della sede territorialmente competente e potrà richiedere la spedizione del Cud presso il proprio domicilio.

Per maggiori informazioni è sempre possibile consultare il portale internet dell’Inps.

note

Autore immagine: Pixabay.com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA