Diritto e Fisco | Articoli

Come sospendere le rate del mutuo per la prima casa: Piano famiglie e Fondo solidarietà

28 Marzo 2013 | Autore:
Come sospendere le rate del mutuo per la prima casa: Piano famiglie e Fondo solidarietà

Ecco cosa fare se le rate del mutuo diventano insostenibili

 

Sempre più famiglie sono nell’impossibilità di pagare regolarmente le rate del mutuo per la prima casa. Per far fronte a queste difficoltà economiche esistono due diverse possibilità.

Piano per le famiglie

L’ABI, Associazione Bancaria Italiana, insieme a tredici associazioni di tutela dei consumatori, ha rinnovato, per la quinta volta, il “Piano per le famiglie”: esso consiste nella possibilità di richiedere la sospensione del pagamento delle rate del mutuo per 12 mesi. Tuttavia, gli interessi delle rate sospese rimangono a carico di chi ha acceso il mutuo, che li pagherà al termine della sospensione, allungando quindi la durata del mutuo.

La sospensione viene concessa a chi, entro il 28 febbraio, ha perso il lavoro a tempo indeterminato o determinato (rapporti di collaborazione che si concretizzino in una prestazione di opera continuativa e coordinata, prevalentemente personale, anche se non a carattere subordinato), a chi è in cassa integrazione, o in caso di morte o riconoscimento di handicap grave ovvero di invalidità civile non inferiore all’80 per cento del mutuatario.

Inoltre, la sospensione è riconosciuta a chi ha un mutuo non superiore a 150 mila euro erogato per l’acquisto, la ristrutturazione o la costruzione della prima casa e a persone con un reddito massimo imponibile annuo fino a 40 mila euro.

Non può usufruire del beneficio chi ha ritardato il pagamento delle rate di oltre 90 giorni.

Purtroppo, chi ha già beneficiato in passato della sospensione non ha la possibilità di rifare la richiesta.

La richiesta di sospensione va consegnata in banca, compilando il modulo che ogni istituto di credito ha predisposto e vanno presentate entro il 31 marzo 2013.

Fondo di solidarietà

Un’altra possibilità per poter “scampare” alla crisi economica è di accedere al Fondo di Solidarietà. In questo caso, si possono sospendere le rate di un mutuo per l’acquisto, la ristrutturazione o la costruzione della prima casa fino ad un periodo massimo di 18 mesi.

Del Fondo può beneficiare chi ha un mutuo per un importo non superiore a 250 mila euro e dichiari un reddito annuo inferiore a 30 mila euro, chi ha perso un posto di lavoro a tempo indeterminato o in caso di morte o riconoscimento di handicap grave ovvero di invalidità civile non inferiore all’80 per cento del mutuatario.

In questo caso, chi accede al Fondo non dovrà pagare gli interessi, che sono invece a carico della banca, la quale potrà rivalersi sul Fondo di Solidarietà.

A differenza del Piano per le famiglie, il reddito per chi accede al Fondo di Solidarietà è determinato dall’ISEE che tiene conto anche del patrimonio e delle caratteristiche di un nucleo familiare.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube