Diritto e Fisco | Articoli

Polizia municipale: cosa fa?

3 Gennaio 2019 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 3 Gennaio 2019



Cos’è e quali compiti svolge la polizia municipale? Può agire al di fuori dei confini locali? Quali sono le sue funzioni principali?

Quando parliamo delle forze dell’ordine pensiamo sempre all’Arma dei Carabinieri, alla Polizia di Stato o alla Guardia di Finanza; in realtà troppo spesso dimentichiamo il ruolo fondamentale svolto dalla polizia municipale, tanto nelle grandi città quanto nei piccoli centri ove non sono presenti altre autorità di pubblica sicurezza. Devi sapere, infatti, che la polizia municipale non si limita a controllare la regolarità del traffico o a segnalare al Comune piccoli abusi edilizi: come ti dirò nel corso di questo articolo, la polizia municipale, in alcuni casi, svolge addirittura funzioni di polizia giudiziaria, al pari della Polizia di Stato e dei Carabinieri. È la legge stessa a conferire ai Comuni italiani la possibilità di organizzare un servizio di polizia municipale, servizio coordinato e gestito da un assessore delegato oppure direttamente dal Sindaco. Sempre i Comuni, in conformità a quanto disposto dalla legge statale e dalle leggi regionali, provvedono anche a fornire la dotazione necessaria alla polizia municipale per svolgere al meglio le proprie funzioni. Se questo argomento ti interessa e vuoi saperne di più, allora ti invito a proseguire nella lettura del presente articolo: ti spiegherò cos’è e cosa fa la polizia municipale.

Polizia municipale: cos’è?

Prima di comprendere cosa fa la polizia municipale, rispondiamo prima a questa domanda: cos’è la polizia municipale? La polizia municipale è quel corpo di polizia locale che si occupa di garantire la tutela e la sicurezza del Comune in cui è costituita; il suo raggio d’azione è, quindi, limitato ai confini dell’ente nel quale opera (fatte salve le eccezioni che ti elencherò nel terzo paragrafo).

La polizia municipale è organismo previsto dalla legge [1] e disciplinato nel dettaglio dalle singole leggi regionali. I Comuni adottano il regolamento del servizio di polizia municipale, contenente le disposizioni intese a stabilire l’ambito ordinario delle attività da svolgere, nonché il territorio dell’ente di appartenenza o dell’ente presso cui la polizia deve operare. È sempre il Comune, poi, a stabilire la sede e il numero del personale della polizia municipale.

Cosa fa la polizia municipale?

Vediamo cosa fa la polizia municipale. Come anticipato, ad essa il Comune affida i compiti di polizia locale. È sempre la legge ad elencare espressamente i compiti della polizia municipale; in particolare, la polizia municipale, nell’ambito territoriale dell’ente di appartenenza, esercita:

  • funzioni di polizia giudiziaria, rivestendo a tal fine la qualità di agente di polizia giudiziaria, riferita agli operatori, o di ufficiale di polizia giudiziaria, riferita ai responsabili del servizio o del Corpo e agli addetti al coordinamento e al controllo;
  • servizio di polizia stradale;
  • funzioni ausiliarie di pubblica sicurezza, cioè attività volte alla tutela dell’ordine pubblico e della pubblica incolumità. Nello specifico, è il prefetto territorialmente competente a conferire al personale della polizia municipale, previa comunicazione del sindaco, la qualità di agente di pubblica sicurezza, dopo aver accertato il possesso di alcuni requisiti (godimento dei diritti civili e politici; non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo o non essere stato sottoposto a misura di prevenzione; non essere stato espulso dalle Forze armate o dai Corpi militarmente organizzati o destituito dai pubblici uffici).

La polizia municipale collabora, altresì, con le forze di Polizia dello Stato, previa disposizione del sindaco, quando ne venga fatta, per specifiche operazioni, motivata richiesta dalle competenti autorità.

Nell’esercizio delle funzioni di polizia giudiziaria e di servizio di pubblica sicurezza, la polizia municipale dipende operativamente dalla competente autorità giudiziaria o di pubblica sicurezza nel rispetto di eventuali intese fra le dette autorità e il sindaco.

Gli addetti al servizio di polizia municipale ai quali è conferita la qualità di agente di pubblica sicurezza possono portare, senza licenza, le armi, di cui possono essere dotati in relazione al tipo di servizio nei termini e nelle modalità previsti dai rispettivi regolamenti, anche fuori dal servizio, purché nell’ambito territoriale dell’ente di appartenenza o nei casi eccezionali in cui alla polizia municipale è consentito di agire al di fuori dei confini locali (vedi prossimo paragrafo).

Polizia municipale: quando può agire oltre i confini comunali?

Per comprendere ancora meglio cosa fa la polizia municipale, devo dirti che esistono dei casi eccezionali in cui essa può agire al di là dei confini comunali. Secondo la legge, il regolamento comunale deve prevedere, tra le altre cose, anche le ipotesi in cui la polizia municipale è autorizzata al compimento di missioni esterne al territorio.

Tra questi casi, la legge ne prevede espressamente alcuni, demandando il resto alle singole previsioni speciali dei regolamenti. In particolare, la polizia municipale può agire oltre i confini:

  • per fini di collegamento e di rappresentanza;
  • in caso di necessità dovuto alla flagranza dell’illecito commesso nel territorio di appartenenza (ad esempio: l’inseguimento di un ladro che, fuggendo, supera i confini del territorio comunale);
  • per soccorso in caso di calamità e disastri;
  • per rinforzare altri corpi e servizi in particolari occasioni stagionali o eccezionali, ma solo in presenza di appositi piani o di accordi tra le amministrazioni interessate, previa comunicazione al prefetto.

note

[1] Legge n. 65 del 07.03.1986.

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA