HOME Articoli

Lo sai che? Sanzioni per le infrazioni al regolamento di condominio

Lo sai che? Pubblicato il 4 aprile 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 4 aprile 2013

Con la riforma del condominio sono aumentati gli importi delle sanzioni in caso di trasgressione del regolamento condominiale.  

 

Dal 18 giugno prossimo i proprietari di appartamenti dovranno fare i conti con l’aumento delle sanzioni previste per chi viola le disposizioni del regolamento condominiale. La legge di riforma infatti ha innalzato l’importo originario portandolo a un massimo di 200 Euro ed elevabile in caso di recidiva a 800 euro.

Si tratta di multe a carattere privato disposte dall’amministratore nei confronti di quei condomini che trasgrediscono le prescrizioni del regolamento. L’amministratore infatti è tenuto per legge a curare il rispetto delle regole e dei divieti condominiali, come ad esempio quello di stendere il bucato al di fuori dei balconi, di introdurre cicli o motocicli nell’androne del palazzo, di creare disturbo ai vicini con rumori o schiamazzi in determinati orari del giorno o della notte e via dicendo.

Le sanzioni devono essere espressamente previste nel regolamento, non possono superare l’importo massimo consentito dalla legge e si applicano solo ai condomini proprietari di appartamento altrimenti non sono valide. Non è infatti consentito all’assemblea di deliberare l’applicazione di multe più elevate o non previste dal regolamento né è permesso all’amministratore di chiedere il pagamento di sanzioni all’affittuario che, in quanto tale, è estraneo all’organizzazione condominiale.

Per rafforzare obblighi e divieti condominiali è possibile inserire nel regolamento specifiche sanzioni per un massimo di 200 euro ciascuna. Addetto alla riscossione è l’amministratore, il quale può agire prescindendo da una delibera dell’assemblea.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI