Diritto e Fisco | Articoli

Incentivi auto: tutti i modelli che usufruiscono delle agevolazioni

10 Gennaio 2019 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 10 Gennaio 2019



Ecobonus: quali auto ne beneficiano? A quali modelli si applicano gli incentivi previsti dalla legge? Ecco le agevolazioni per tutte le auto.

Ecotassa ed ecobonus sembrano quasi termini da videogioco, ove al primo corrisponde una penalità e al secondo un premio. A partire dal primo marzo 2019, la nuova imposta sulle auto e i corrispondenti incentivi diventano realtà: milioni di automobilisti italiani dovranno fare i conti con le norme che penalizzano (fiscalmente) l’acquisto delle auto maggiormente inquinanti, favorendo al contempo la compera delle vetture a basso impatto ambientale. In pratica, si viene a creare un rapporto proporzionale tra inquinamento e tassazione. L’ecotassa colpisce tutte le auto con emissione superiore a 160 grammi di anidride carbonica per chilometro, in misura sempre crescente quanto più inquinante è l’auto; al contrario, l’ecobonus premia l’acquisto di autoveicoli green, cioè rispettosi dell’ambiente: la soglia massima tollerata è di 70 Co2 g/km, nel senso che tutte le auto che si mantengono entro questo limite possono usufruire della agevolazioni previste dalla legge. Abbiamo parlato ampiamente dell’ecotassa in altri articoli; con il presente, invece, ci concentreremo sull’altra faccia della medaglia, cioè sull’ecobonus: in particolare, cercherò di illustrarti i modelli di auto che beneficiano degli incentivi, in modo tale da aiutarti nel caso in cui tu sia in procinto di acquistare una nuova vettura. Se l’argomento ti interessa, prosegui nella lettura: ti parlerò degli incentivi auto e di tutti i modelli che usufruiscono delle agevolazioni.

Ecobonus: a chi si applicano gli incentivi auto?

Prima di vedere tutti i modelli che usufruiscono delle agevolazioni e degli incentivi auto, è opportuno riepilogare velocemente in cosa consiste l’ecobonus previsto dalla legge. Come sicuramente già saprai, l’ecobonus è un incentivo che, a partire dal primo marzo 2019 e fino al 31 dicembre 2021, l’ordinamento giuridico concede a tutti coloro che decidono di acquistare un’auto di nuova immatricolazione.

L’importo dell’ecobonus è proporzionato al livello inquinante della nuova auto e alla presenza o meno di una rottamazione. In sintesi, gli incentivi funzionano così:

  • 6.000 euro spettano a chi rottama la propria auto (euro 0, 1, 2, 3 o 4)  e ne compra una elettrica con emissione non superiore ai 20 grammi/km di Co2 (cioè non superiore a 20 grammi di anidride carbonica per chilometro);
  • 2.500 euro di ecobonus vanno a chi rottama la propria auto e ne acquista una la cui emissione di Co2 rientra nella fascia di 21-70 grammi/km.

Senza rottamazione, l’ecobonus auto scende, rispettivamente, a quattromila euro per i veicoli rientranti nella prima fascia (0 – 20 g/km) e a 1.500 euro per la seconda (21 -70 g/km).

Incentivi auto: quando non si applicano?

Non tutti i modelli non inquinanti usufruiscono delle agevolazioni: oltre al tetto massimo di emissione di anidride carbonica (posto, come visto, a 70 g/km), l’ecobonus non è previsto per le auto lusso o extralusso, individuate dalla legge in quelle che costano più di 61mila euro, iva inclusa (senza iva, 50mila euro), e ai veicoli non immatricolati in Italia.

Quali modelli usufruiscono degli incentivi auto?

Veniamo ora al cuore di questo articolo: vediamo tutti i modelli che usufruiscono delle agevolazioni e degli incentivi auto. Di seguito ti elencherò i modelli delle principali case automobilistiche che posseggono i requisiti per ottenere l’ecobonus e che, pertanto, rispettano tutti i criteri sopra elencati, sia di emissione che di prezzo. Si tratta di vetture ibride o elettriche, il cui costo non è irrisorio ma che diventano più accessibili grazie agli incentivi.

Modelli che usufruiscono degli incentivi auto fino a 6.000 euro

I seguenti modelli usufruiscono delle agevolazioni e degli incentivi auto fino a seimila euro (quattromila senza rottamazione):

  • Bmw i3;
  • Citroen C-Zero;
  • Citroen E-Berlingo;
  • Citroen E-Mehari;
  • Hyundai Ioniq (versione elettrica);
  • Hyundai Kona EV;
  • Kia Soul Eco Eletric;
  • Mitsubishi i-Miev;
  • Nissan e-NV200 Evalia;
  • Nissan Leaf;
  • Peugeot iOn;
  • Peugeot Partner Tepee Electric;
  • Renault Zoe;
  • Smart Fortwo Electric Drive;
  • Smart ForFour Electric Drive;
  • Tesla Model 3;
  • Volkswagen e-Golf;
  • Volkswagen e-Up!

 Modelli che usufruiscono degli incentivi auto fino a 2.500 euro

I seguenti modelli usufruiscono delle agevolazioni e degli incentivi auto fino a 2.500 euro (1.500 senza rottamazione):

  • Audi A3 Sportback 1.4 Tfsi e-tron;
  • Bmw Active Tourer 225xe IPerformance;
  • Bmw Serie 5 530e Business;
  • Hyundai Ioniq (versione ibrida plug-in);
  • Kia Niro Phev;
  • Kia Optima 2.0 Plug-in hybrid;
  • Mercedes GLC 350e;
  • Mini Countryman Cooper S E;
  • Mitsubishi Outlander Phev;
  • Toyota Prius;
  • Volkswagen Golf GTE.

note

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

8 Commenti

    1. Buongiorno,
      purtroppo i modelli Fiat meno inquinanti (Fiat Panda GPL e Fiat Tipo 1.4 T Jet 120 CV GPL) non rientrano nella soglia stabilita dall’ecobonus (70 g/km di Co2).

  1. Se un’auto cosa meno di 61000 euro ho diritto algli incentivi, bene, ma se aggiungo all’auto qualche optional (colore metallizzato, cerchi più grandi ecc…) e supero i 61000 euro ho diritto ancora agli incentivi???

    1. Gent.mo Sig. Paolo,
      in qualunque modo (anche aggiungendo gli optional), se si superano i 61mila euro (iva inclusa) non si avrà diritto agli incentivi.

      1. Quindi se acquisto l’auto, ad esempio senza i cerchi più grandi, mi danno gli incentivi e se dopo 15 giorni acquisto i cerchi più grandi ho la stessa macchina che non avrebbe avuto diritto agli incentivi !!
        Ma daranno la multa per elusione?

        1. Gent. Sig. Paolo,
          gli incentivi spettano alle auto non inquinanti che non superino il prezzo di listino pari a 61 mila euro (50 mila senza iva). Il problema va quindi risolto sulla scorta di questo parametro: se l’aggiunta di optional muta il prezzo di listino, facendo superare la soglia predetta, allora non si avrà diritto all’ecobonus. Tutto dipende dal tipo di allestimento e, ripeto, dal prezzo di listino ad esso collegato.

    2. L’ecobonus non è previsto per le auto lusso o extralusso, individuate dalla legge in quelle che costano più di 61 mila euro, iva inclusa (senza iva, 50 mila euro), e ai veicoli non immatricolati in Italia.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI