Diritto e Fisco | Articoli

I bitcoin, moneta virtuale di internet: soluzione alla crisi economica?

30 Marzo 2013
I bitcoin, moneta virtuale di internet: soluzione alla crisi economica?

Dopo la crisi di Cipro, i bitcoin, valuta virtuale di scambio sul web, hanno avuto un’impennata record, candidandosi ad essere la soluzione alla crisi economica.

 

Qualcuno ha detto che i “Bitcoin” (monete di bit) potrebbero essere la soluzione per uscire dalla crisi monetaria mondiale. Si tratta di un mezzo di scambio inventato nel 2009 da un anonimo, che pretende di sostituire la cartamoneta tradizionale. Essi vengono usati, per esempio, per comprare auto usate o prodotti software. Il meccanismo è identico a quello della moneta tradizionale, con la differenza che i “crediti” sono virtuali e non determinati da banconote materiali [1].

Fatto sta che, nelle ultime settimane, l’assenza di liquidità e la crisi di Cipro hanno portato i Bitcoin ad avere una spinta record. Si stima che il mercato che utilizza questa moneta ha, oggi, un controvalore pari a 780 milioni di euro.

Si pensi che l’app “Bitcoin Gold”, che serve a seguire gli scambi effettuati con tale moneta, è passata, in una sola notte – quella della chiusura delle banche di Cipro –dal 1.171mo posto nella classifica delle applicazioni più scaricate al 104mo posto. Tre giorni dopo altre due impennate – la prima in Spagna, la seconda negli Usa – hanno allertato alcuni esperti economisti i quali si sono lanciati in profezie da film di fantascienza: i bitcoin potrebbero sostituire le nostre monete.

La notizia è riportata, oltre che dall’Ansa, anche dalla rivista scientifica dell’Institute of Electrical and Electronic Engineers (Ieee).


note

[1] I Bitcoin sono monete digitali emesse in quantità finita (21 milioni di monete generate in modo automatico dal 2009 sino al 2140) e senza una “banca” centrale. L’80% delle vendite e degli acquisti di questa moneta passa da Mt.Gox. Poi c’è Bitcoin-Central (di proprietà del gruppo francese Paymium), altra entità che si occupa di comprare e vendere Bitcoin sui mercati.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube