Diritto e Fisco | Articoli

Mi arrivano mail dal mio stesso indirizzo: cosa fare?

15 Gennaio 2019


Mi arrivano mail dal mio stesso indirizzo: cosa fare?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 15 Gennaio 2019



Furto di email: è spam o un hacker? Il messaggio con il ricatto e la richiesta di pagamento sul conto Paypal. Si tratta di un criminale informatico? Bisogna denunciare? Il video estorto.

Qualcuno si è impossessato della tua email e ti ha inviato, dal tuo stesso account, un messaggio minatorio. Si tratta di un ricatto vero e proprio. Sostiene di conoscere gli indirizzi email dei tuoi contatti e di averti spiato negli ultimi giorni grazie al controllo del tuo schermo, della telecamera e del microfono. Il tutto grazie a un virus Trojan che avrebbe infettato il tuo pc. L’autore dell’email prosegue sostenendo di essere riuscito a captare dei tuoi comportamenti compromettenti, di aver registrato le tue mosse e ora ti minaccia di inviare il filmato a tutti i tuoi contatti. Si tratta di banalissimo spam o di un hacker? La differenza rispetto a tutti gli altri tentativi di frode online che fino ad oggi hai ricevuto è che, questa volta, il mittente ti scrive proprio dal tuo stesso indirizzo email. Come ha fatto a impossessarsene? È riuscito davvero a captare la tua password? Così ti chiedi: mi arrivano mail dal mio stesso indirizzo; cosa fare?

La cosiddetta truffa dell’email si basa su una tecnica informatica che consente di inviare email apparentemente da un altro indirizzo di posta elettronica. Il messaggio che riceve il destinatario è molto simile al seguente:

«Ciao!

Come avrai notato, ti ho inviato un’email dal tuo account.

Ciò significa che ho pieno accesso al tuo account.

Ti sto guardando da alcuni mesi.

Il fatto è che sei stato infettato da malware attraverso un sito per adulti che hai visitato. 

Se non hai familiarità con questo, ti spiegherò.

Virus Trojan mi dà pieno accesso e controllo su un computer o altro dispositivo.

Ciò significa che posso vedere tutto sullo schermo, accendere la videocamera e il microfono, ma non ne sai nulla.

Ho anche accesso a tutti i tuoi contatti e tutta la tua corrispondenza.

Perché il tuo antivirus non ha rilevato il malware?

Risposta: il mio malware utilizza il driver, aggiorno le sue firme ogni 4 ore in modo che Il tuo antivirus era silenzioso.

Ho fatto un video che mostra come ti accontenti nella metà sinistra dello schermo, e nella metà destra vedi il video che hai guardato.

Con un clic del mouse, posso inviare questo video a tutte le tue e-mail e contatti sui social network. 

Posso anche postare l’accesso a tutta la corrispondenza e ai messaggi di posta elettronica che usi.

Se vuoi impedirlo, trasferisci l’importo di 284€ al mio indirizzo bitcoin (se non sai come fare, scrivi a Google: “Compra Bitcoin”).

Il mio indirizzo bitcoin (BTC Wallet) è: 17YKd1iJBxu616JEVo15PsXvk1mnQyEFVt

Dopo aver ricevuto il pagamento, eliminerò il video e non mi sentirai mai più.

Ti do 48 ore per pagare.

Non appena apri questa lettera, il timer funzionerà e riceverò una notifica.

Presentare un reclamo da qualche parte non ha senso perché questa email non può essere tracciata come e il mio indirizzo bitcoin.

Non commetto errori!

Se scopro di aver condiviso questo messaggio con qualcun altro, il video verrà immediatamente distribuito.

Auguri!».

Come potrai notare la tecnica dei criminali informatici, di solito provenienti dall’estero, ha lavorato parecchio sulla traduzione del testo. Un tempo infatti era possibile scoprire i tentativi di frode proprio dall’uso della grammatica italiana, spesso sgrammaticata. Oggi invece gli errori ortografici sono di gran lunga inferiori.

Detto ciò voglio subito tranquillizzarti. Il messaggio che hai ricevuto proviene sì da un criminale informatico ma non è affatto detto – anzi è inverosimile – che questi sia entrato nel tuo account email. Esistono infatti dei sistemi che consentono di far credere al destinatario che l’account utilizzato per l’invio dell’email è proprio il suo. Cosa non vera.  È molto facile inviare un’email con l’indirizzo di un altro; anche per questo è nata la pec (la posta elettronica certificata).

Detto ciò ti consiglio di non pagare e di non cedere al ricatto. Si tratta infatti di un bluff.

Il fatto di aver aperto comunque questa email non comporta per te alcun rischio. Il tuo computer non si è infettato. La puoi quindi cestinare e continuare a vivere serenamente.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

17 Commenti

  1. Se posso permettermi di dare un consiglio, oltre che cestinare le mail spedite da questi delinquenti (ma GUAI a rispondere, in particolare a promesse di premi e richieste d’iscrizione a Siti sconosciuti, social compresi) – e dopo aver ribadito che la madre dei CRETINI è sempre incinta, sic!… -, con un copia/incolla inserire la mail mittente – anche se apparentemente figura essere la propria – nello spam e vedere se in tal modo resta bloccata realmente la propria mail personale…. Nel caso così fosse – cioè se con questa azione la propria mail risultasse bloccata, c’è sempre il mezzo di sbloccarsela da soli togliendola dallo spam. A furia di ostacolare e contrastare quasi quotidianamente questi criminali, negli ultimi 15 anni sono riuscito a ridurre la loro invasività almeno del 95%… E se ci sono riuscito io senza avere titoli informatici di sorta, ci può riuscire chiunque sia bersagliato da questa canaglia!!! In bocca al lupo.

  2. Se posso permettermi di dare un consiglio, oltre che cestinare le mail spedite da questi delinquenti (ma GUAI a rispondere a queste mail, in particolare a promesse di premi e richieste d’iscrizione a Siti sconosciuti, poste e banche fasulle, social compresi) – e dopo aver ribadito che la madre dei CRETINI è sempre incinta, sic!… -, con un copia/incolla inserire la mail mittente – anche se apparentemente figura essere la propria – nello spam e vedere se in tal modo resta bloccata realmente la propria mail personale…. Nel caso così fosse – cioè se con questa azione la propria mail risultasse bloccata, c’è sempre il mezzo di sbloccarsela da soli togliendola dallo spam. A furia di ostacolare e contrastare quasi quotidianamente questi criminali, negli ultimi 15 anni sono riuscito a ridurre la loro invasività almeno del 95%… E se ci sono riuscito io senza avere titoli informatici di sorta, ci può riuscire chiunque sia bersagliato da questa canaglia!!! In bocca al lupo.

    1. Ted abbiamo preparato un decalogo per non cadere in trappole come questa ed evitare le truffe che viaggiano attraverso la posta elettronica:
      1 Controllare la corrispondenza dei link presenti nella email;
      2 L’indirizzo contiene un dominio ingannevole;
      3 Nel messaggio sono richieste informazioni personali;
      4 Controllare se ci sono errori di ortografia e grammatica;
      5 C’è la comunicazione di un concorso, ma non siamo partecipanti al concorso;
      6 Se l’offerta è troppo bella per essere vera, probabilmente non lo è;
      7 Viene chiesto di inviare denaro per coprire le spese;
      8 L’email contiene minacce irrealistiche;
      9 Ci vene notificata l’infrazione di una legge;
      10 C’è qualcosa che non ci convince.
      Se riceviamo un messaggio che contiene qualcosa che ci insospettisce, è un buon segnale per dubitare della sua attendibilità. La regola fondamentale è sempre quella di adoperare il buon senso.

      1. Io penso che bisogna preoccuparsi solo nel caso in cui veramente qualcuno ti entra sul tuo account facebook, posta o nel pc…altrimenti queste mail sono false… ovviamente se dovesse arrivare dopo le fantomatiche 48 ore un messaggio con scritto , il pagamento non è avvenuto, ora diffonderemo i video, in quel caso cambiate la password dell account di posta, ma al 99% dei casi da un msg di posta non possono metterti nessun virus sul PC, a meno che lo hai preso da un sito o con altri metodi…io ho ricevuto questa mail il 6, ho visto niente è stato toccato sui miei account ne mail cancellate o inviate…ci sono stati tentativi di accesso ma tutti falliti…ho password forte e a doppi passaggi con codice di conferma…sono strasicuro che tolto il messaggio inviato random non hanno nulla in mano, anche perché avevo la fotocamera disattivata sul pc e cosi è rimasta! 😉
        Non sono un hacker ma ho ottime conoscenze del pc…fidatevi, non pagate anche perché come dice il post nessuno vi garantisce ke dopo pagato promettano quel che dicono…
        Buona giornata!

  3. Sono enormemente grato alla persona che ha scritto questo articolo.
    Io ho ricevuto questa e tantissime altre mail di truffe del genere da qualche mese. Recentemente ho capito da chi potrebbero arrivare.
    Ho due email, una per fare acquisti online e gestire le finanze, e l’altra per i social network e fare tutto il resto. Questo genere di email truffa mi arrivano solo sulla email che uso per gli acquisti, il cerchio si chiude su tre siti nei quali è possibile che il rivenditore possa venire a conoscenza della mia email, Ebay, Aliexpress e AMAZON.
    Su amazon è più difficile che sappiano il vostro indirizzo di posta elettronica, ma è possibilissimo.
    Su Ebay e Aliexpress sanno il vostro indirizzo di posta elettronica se pagate con Paypal. Un consiglio in più per essere ancora più sicuri: Mettete del nastro isolante sul vostro microfono se avete un portatile, e anche sulla fotocamera.
    Alla fine dei conti, se tutto non fosse un bluff, se qualcuno vede come vi masturbate non è la fine del mondo comunque, siamo nel corpo umano ed abbiamo bisogni naturali, come lo è anche mangiare.
    Inutile dire di non pagare, piuttosto fateci su una risata! 🙂

  4. Anchio Sono enormemente grato alla persona che ha scritto questo articolo.
    Io ho ricevuto questa stessa mail.

      1. Grazie mille Luca. Le email fasulle vengono inviate a migliaia di destinatari nella speranza che qualcuno cada in trappola. Un po’ perché non si hanno le competenze per identificare quando il messaggio è falso, un po’ perché le tecniche utilizzate sono sempre più intelligenti e personalizzate, sono tantissimi a rimanere vittime di questi raggiri.

    1. Gentile Carlo, grazie mille. Nonostante si tratti di un fenomeno molto diffuso e anche sul quale da più parti si cerchi di fare prevenzione, sono ancora molti a rimanere vittime di questi raggiri.L’intento è quello di indurre il destinatario a scaricare un virus o a inserire informazioni riservate su un sito web cui il pirata ha accesso.

    1. Grazie mille Lorenzo. Ogni giorno vengono inviate decine di miliardi di email. La posta elettronica è diventato il mezzo di comunicazione più usato, e naturalmente è stato preso di mira anche dai soliti truffatori, persone con pochi scrupoli che sfruttano i nuovi strumenti digitali per raggirare le loro vittime.

  5. Ho appena ricevuto anch’io la stessa mail, ma essendo stato già in passato minacciato da qualcosa di simile (seppur in lingua inglese) ho presunto fosse un altro bluff. Comunque la spiegazione sopra riportata mi ha rincuorato. A tempo perso, proverò a vedere se si può risalire al vero mittente e posterò una eventuale indicazione, che possa essere utile per tutti.

    1. Grazie mille Cosimo. Se ritieni di essere stato truffato per email, oppure di aver subito un tentativo di truffa online, rivolgiti subito alla polizia postale a te più vicina. Ricorda di portare con te tutti i dati necessari: non solo i tuoi, ma anche gli indirizzi di posta elettronica dai quali hai ricevuto i messaggi indesiderati. Se sono coinvolti anche profili Facebook, porta con te anche il codice identificativo di ognuno di essi. Per agevolare il lavoro della polizia, stampa la schermata contenente la posta indesiderata: anche uno screenshot, successivamente trasportato in formato cartaceo, va bene.

  6. Stessa mail ricevuta tre volte nel giro di una settimana,ne avevo già sentito parlare,ma non essendo stato coinvolto personalmente(almeno fino a qualche giorno fa)non ho dato un enorme peso.Tuttavia,ringrazio chi ha scritto l’articolo per aver corroborato ancor di più questa mia certezza

    1. Gentile Giovanni, ci fa piacere essere d’aiuto ai nostri lettori. Continua a seguire il nostro portale per essere aggiornato sulle ultime news.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA