Diritto e Fisco | Articoli

Come risparmiare su Amazon?

22 Gennaio 2019 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 22 Gennaio 2019



L’account, i price tracker, l’outlet, i siti esteri: gli strumenti per acquistare online sul gigante dell’e-commerce spendendo di meno.

Saldi, black friday, offerte speciali. Qualsiasi occasione è buona per fare acquisti tentando di spendere il meno possibile. Di fare «l’affarone», insomma, portando a casa un articolo al 30, 40 o 50% in meno (c’è chi consiglia di diffidare di sconti superiori perché sanno di «bidone»). Nel negozio fisico oppure online, grazie ai siti di e-commerce sempre più numerosi. Tra questi, quello che ormai si è consacrato come «il re del commercio elettronico» in tutto il mondo è Amazon. Ma come risparmiare su Amazon?

Il gigante dell’e-commerce propone ogni giorno piccole e grandi offerte su qualsiasi tipo di articolo si cerchi su Internet, dall’elettronica al libro, dalle cialde del caffè al capo di abbigliamento. Quello che forse non tutti sanno (o, almeno, non quelli che si affacciano per la prima volta alla piattaforma) è che è possibile cominciare a risparmiare su Amazon già da quando si ricarica il proprio account, a seconda dei soldi che si inseriscono. Sempre in base al denaro che si vuole mettere a disposizione, si può trovare convenienza negli acquisti attraverso i buoni regalo, iscrivendosi nelle liste d’attesa o tenendo d’occhio chi controlla ogni giorno i prezzi del portale. Per non parlare degli oggetti «ricollocati», cioè dei resi che sono, comunque, nuovi o in buone condizioni e che vengono rimessi sul mercato a prezzi convenienti.

Insomma, chi si chiede come risparmiare su Amazon può trovare diverse risposte. Ecco le più interessanti.

Risparmiare su Amazon ricaricando l’account

Uno dei modi più semplici per cominciare a risparmiare su Amazon è quello della ricarica dell’account. In pratica, fino a poco fa si poteva avere 5 euro in omaggio da spendere sul sito per ogni ricarica effettuata di 60 euro. Un po’ come succede o succedeva con le ricariche dei cellulari: paghi 20 e te ne do 25 di traffico. Amazon propone oggi ai suoi clienti il servizio «Ricarica in cassa». In che cosa consiste? Praticamente, ricarichi l’account di 30 euro (e non di 60) nei punti Sisal Pay o Lis Ricarica ed ottieni un buono sconto di 10 euro (e non più di 5).

Si tratta di una promozione a tempo: si può avere lo sconto ricaricando entro il 31 gennaio 2019 ed il buono è utilizzabile fino al 30 aprile successivo. Ad ogni modo, benefici del 33% di sconto, visto che ti regalano 10 euro su 30 ricaricati.

Risparmiare su Amazon con la lista d’attesa

Nel settore sanitario è la più odiata. Nella spesa online può essere conveniente. La lista d’attesa è uno dei modi per risparmiare su Amazon. Si parte da questo presupposto: gli articoli a disposizione degli utenti sono limitati. Mettiamo che, ad esempio, ci sono 100 telefonini di un certo marchio e con determinate caratteristiche. Quando gli utenti diventano 100, in teoria la disponibilità è finita. Ma non sempre è così.

Infatti, può capitare che chi ha inserito il telefonino nel carrello rinunci all’acquisto perché ha trovato altrove uno più economico o perché, nel frattempo, gliel’hanno regalato per il compleanno, per la laurea o per Natale.

Non solo. Da regolamento, chi non compra entro 15 minuti il prodotto scelto ed aggiunto al carrello può vederselo soffiare da chi è in cima alla lista di attesa e lo acquista subito.

È quella che viene chiamata in altri termini «offerta lampo», perché capita all’ultimo momento e la si viene a sapere grazie ad un avviso di Amazon. Come funziona?

Sul sito trovi il tasto «Aggiungiti alla lista d’attesa» quando i prodotti sono stati inseriti nel carrello degli altri ma gli acquisti non sono stati completati. Non devi fare altro che cliccare su quel tasto in base al prodotto che ti interessa. Dopodiché:

  • riceverai un messaggio che ti informa della possibilità di beneficiare dell’offerta e del tempo che hai a disposizione per fare l’ordine;
  • devi aggiungere il prodotto al tuo carrello entro il tempo che ti è stato indicato (altrimenti verrai tolto dalla lista d’attesa);
  • completare l’acquisto entro 15 minuti dal momento in cui hai aggiunto il prodotto al carrello.

Se per fare i tuoi acquisti usi Amazon App, hai una chance in più: abilitare l’opzione nella sezione «Notifiche» in modo tale da ricevere un avviso non appena l’offerta sul tuo prodotto è disponibile.

Tieni conto che la lista d’attesa scade in automatico alle 23.59 del giorno in cui è stata resa disponibile l’offerta lampo. Si riattiva non appena si crea di nuovo la disponibilità del prodotto.

La disponibilità dell’offerta lampo

Nel momento in cui è disponibile l’offerta lampo che ti fa risparmiare su Amazon, vedrai sul sito:

  • il prodotto in offerta;
  • la percentuale di sconto ed il prezzo scontato;
  • il contatore che ti indica quanto tempo ti rimane per completare l’acquisto;
  • il pulsante «Visualizza l’offerta» se ci fossero delle variazioni (ad esempio un colore diverso da quello scelto in partenza);
  • la percentuale degli articoli già ordinati;
  • il tasto «Aggiungiti alla lista di attesa» se i prodotti sono esauriti ma su alcuni non è stato completato l’ordine;
  • il tasto «Aggiungi al carrello».

Le condizioni dell’offerta lampo

Beneficiare di un’offerta lampo per risparmiare su Amazon è una possibilità soggetta a queste condizioni:

  • gli sconti si calcolano sul prezzo di vendita indicato dal produttore o dal fornitore oppure su quello applicato da Amazon prima che venga proposta l’offerta lampo. Quello che il sito non garantisce è che si tratti dell’offerta migliore sul mercato: altri potrebbero proporre lo stesso prodotto ad un prezzo più vantaggioso;
  • potrebbe succedere che il sito ti chieda di cliccare sul tasto «Verifica disponibilità in corso» per sapere se il prodotto proposto in offerta lampo è ancora disponibile;
  • se la disponibilità del prodotto è finita, vedrai il messaggio «Offerta terminata». Il che non vuol dire che l’articolo non sia più in vendita: finisce l’offerta ma non la disponibilità del prodotto, che potrai acquistare al prezzo corrente;
  • se rinunci all’acquisto di un prodotto con offerta lampo non potrai più ordinarlo con questa modalità anche se l’offerta è ancora in corso;
  • se attraverso il tuo account benefici di buoni sconto o di codici promozionali non potrai avere lo sconto dell’offerta lampo.

Risparmiare su Amazon comprando il buono regalo

Se non hai la possibilità di avere un buono regalo di Amazon in omaggio, puoi sempre comprarlo. Anche qui c’è una scadenza: il 28 febbraio. Entro quella data è possibile acquistare un buono per risparmiare 5 euro sugli acquisti effettuati sul portale. A due condizioni, però:

  • dev’essere la prima volta che lo acquisti;
  • devi spendere almeno 50 euro di buono.

Significa che la promozione è «usa e getta», cioè la si può sfruttare una sola volta poiché non devi avere mai aderito all’offerta. E che su una spesa di 50 euro avrai il 10% di risparmio.

Risparmiare su Amazon con i prodotti resi

Altro modo per risparmiare su Amazon è quello di puntare sui prodotti che sono stati venduti ma poi restituiti al mittente e non per un problema di qualità della merce ma perché il compratore non ne ha più avuto bisogno. Come dicevamo all’inizio, può capitare di ordinare un articolo e di trovarselo poi in regalo da un parente oppure di avere trovato un’alternativa. Così il cliente, sfruttando la garanzia ed il diritto di recesso, lo rimanda indietro senza nemmeno averlo toccato.

Amazon sostiene che ogni prodotto restituito viene, comunque, testato e controllato prima di rimetterlo in vendita. Ciò per garantire, comunque, la qualità al successivo acquirente.

Unica condizione: l’offerta te la devi cercare tu. In pratica, devi confrontare i prezzi dei prodotti, tra quelli usati e quelli nuovi e vedere che cosa conviene di più.

Risparmiare su Amazon con i price tracker

Si potrebbe dire che uno dei trucchi migliori per risparmiare su Amazon sia quello reso popolare dal film L’attimo fuggente: «Carpe diem». Cogliere l’attimo quando si presenta. Per sapere se c’è l’occasione giusta, però, hai due possibilità: passare l’intera giornata al computer aspettando che ti si presenti (il che sarebbe troppo dispendioso) oppure affidarti ad un price tracker online. Che cos’è? Si tratta di uno strumento che tiene monitorate le variazioni di prezzo di un determinato prodotto e che riesce a stabilire qual è il momento migliore per acquistarlo.

Si Internet ci sono diversi price tracker che hanno gli occhi puntati sui prodotti in vendita su Amazon. Vediamo i più gettonati.

Keepa

L’Amazon price tracker più famoso è Keepa. Si tratta di un sito che, nella sezione «Offerte» propone il prezzo originale ed il prezzo del momento di migliaia di prodotti, dall’abbigliamento agli articoli per la casa, dai videogiochi ai grandi elettrodomestici, dai film alla cura della persona. Un grafico accompagna l’andamento del prezzo del prodotto. In questo modo, è possibile capire se conviene ancora attendere oppure se è il momento di bloccare l’acquisto perché il prezzo ha toccato il punto più basso e difficilmente scenderà di più.

C’è anche la sezione «Traccia», che consente di visualizzare non tutti i prodotti ma solo quello che ci interessa. Una volta effettuato l’accesso e cercato su Keepa ciò che vogliamo comprare, basterà cliccare su «traccia questo prodotto» ed il price tracker terrà monitorato il prezzo di quell’articolo.

Camelcamelcamel

Simile a Keepa, anche Camelcamelcamel è un price tracker in grado di aiutarti a risparmiare su Amazon. Sul proprio sito si autodefinisce un «seguiprezzo» Amazon, monitora i costi dei prodotti e ti avvisa quando diventano più convenienti.

Camelcamelcamel richiede la registrazione per avere una sorta di monitoraggio personale dei prezzi, mentre è immediatamente disponibile senza registrazione l’elenco delle principali diminuzioni di prezzo, consultabili anche per categorie merceologiche.

Infine, attraverso la «lista dei desideri» puoi segnalare i prodotti che ti interessano in modo che il sito tenga sotto controllo i prezzi di quegli articoli e ti avvisi quando è il momento di ordinarli.

Jungle search

Altro price tracker di Amazon è Jungle search. Il suo nome – si spiega nel sito – è suggerito da questo concetto: cercare un’offerta nella giungla di Amazon può essere per te una seccatura. Così Jungle search lo fa per te.

Devi solo selezionare la categoria merceologica dell’articolo che vuoi trovare nel menù a sinistra della home page e, per affinare la ricerca, specificare uno o più tra i criteri facoltativi (un marchio, un prezzo minimo e massimo tra cui cercare, ecc.). Dopo di che il sito farà il resto e ti proporrà le offerte più convenienti.

App per smartphone

Non potevano mancare tra i price tracker di Amazon le app studiate appositamente per i cellulari. Amazon ne propone una sul suo sito, chiamata semplicemente Price tracker per Android. Il download è gratuito e l’applicazione è in lingua inglese.

Con lo stesso nome, Price tracker, troviamo un’applicazione su Google Play. Come le altre, promette di tracciare e di monitorare i prezzi dei prodotti desiderati e di avvisare l’utente con notifiche istantanee quando i costi scendono o quando raggiungono o superano uno specifico prezzo target. L’applicazione traccia i prodotti offerti da Amazon sua sul sito, diciamo così, universale (amazon.com) sia su quelli di Inghilterra, Messico, Francia, Spagna, Germania, Italia e tanti altri Paesi.

Risparmiare su Amazon acquistando all’estero

L’abbiamo appena detto: Amazon ha praticamente un sito in ogni Paese del mondo. Questo potrebbe consentire di trovare lo stesso prodotto a prezzi diversi, a seconda di dove viene proposto.

Ad esempio, se stai cercando uno spremiagrumi elettrico di marca tedesca, potresti trovare un prezzo più conveniente sul sito amazon.de (cioè quello della Germania) anziché su amazon.it. L’importante, comunque, è fare due conti con le spese di spedizione. Se sullo spremiagrumi acquistato in Germania risparmi 5 euro ma la spedizione ti costa (si fa per dire) 10 euro, è logico che non solo hai banalizzato il risparmio ma ci hai pure rimesso il prezzo di due spremute al bar.

Risparmiare su Amazon con «Iscriviti e risparmia»

C’è un servizio il cui nome è già una garanzia per risparmiare su Amazon. Si chiama proprio «Iscriviti e risparmia». Consente, dopo essersi abbonati, di ricevere automaticamente uno o più prodotti al mese, a scelta tra diverse categorie merceologiche e senza spese di spedizione. Una soluzione conveniente per risparmiare, ad esempio, sui prodotti di uso quotidiano: dal bagnoschiuma alla carta igienica, dal caffè alla pasta.

Il servizio è aperto a tutti ed il cliente può disdire l’abbonamento quando vuole senza alcun costo.

Risparmiare su Amazon all’outlet

Hai presente quello che una volta si chiamava «lo spaccio» e che oggi è conosciuto in modo più elegante (e naturalmente non in italiano) come outlet? Bene, anche Amazon ha il suo outlet online per dare ai clienti la possibilità di risparmiare su migliaia di prodotti.

Un altro modo per trovare un articolo conveniente senza dover prendere a gomitate la folla e fare la coda alla cassa. Basterà andare sul sito amazon.it/outlet e scegliere la categoria merceologica che ti interessa.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA