Diritto e Fisco | Articoli

Incidente stradale: denuncia penale

12 Febbraio 2019 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 12 Febbraio 2019



Sinistro stradale: quando è reato e quando si può denunciare? Cosa sono le lesioni personali stradali?

I sinistri stradali sono, purtroppo, all’ordine del giorno: dai tamponamenti agli incidenti più seri, passando per i piccoli urti a cui nessuno è praticamente sfuggito, chi guida un’autovettura deve accettare il rischio che deriva dal circolare sulle strade. Non è un caso che la legge imponga a tutti coloro che guidano un veicolo di doversi assicurare. Purtroppo da un sinistro è possibile che derivino conseguenze gravi alle persone coinvolte: non sono poche le vittime della strada le cui vite sono spezzate da una banale disattenzione oppure dalla condotta assolutamente sconsiderata di qualche pirata. Proprio per dare un giro di vite a questo increscioso fenomeno, il legislatore è intervenuto ritoccando sia il codice della strada che il codice penale: oggi, chi ferisce o uccide una persona mentre è alla guida della propria vettura rischia pene davvero importanti. Devi sapere, infatti, che ferire o, addirittura, uccidere involontariamente una persona mentre si è alla guida costituisce reato, sanzionato in modo tanto più severo quanto più grave è la condotta del responsabile: ad esempio, l’omicidio stradale colposo è punito con la reclusione da due a sette anni ma, se la stessa condotta è commessa da chi si trova alla guida in stato di ebbrezza o di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di droghe, la reclusione sale da otto a dodici anni. Allo stesso modo, le pene sono aumentate nel caso in cui l’autore del delitto non si fermi a prestare soccorso. Avrai quindi capito che anche un incidente stradale può essere denunciato alle autorità, sebbene non vi sia l’intenzione di danneggiare nessuno. Se quanto detto sinora ritieni possa essere di tuo interesse, allora ti invito a proseguire nella lettura di questo articolo: ti spiegherò che rapporto c’è tra incidente stradale e denuncia penale.

Incidente stradale: quando è reato?

Un incidente stradale fa scattare la denuncia penale quando dal sinistro derivi la morte oppure una lesione (almeno) grave alla vittima; è in oltre passibile di denuncia chi viene colto alla guida sotto l’effetto di alcol o di sostanze stupefacenti, anche se non è stato commesso alcun incidente stradale. In tutte le altre circostanze, la questione rimane sul piano squisitamente civilistico. I reati che il codice penale prevede nel caso di incidente stradale sono due: l’omicidio stradale e le lesioni personali stradali gravi o gravissime. Analizziamoli entrambi.

Incidente: cos’è l’omicidio stradale?

Se da un incidente stradale deriva la morte di una persona, è possibile sporgere una denuncia penale per il reato di omicidio stradale [1]. Si tratta di una fattispecie particolare di omicidio, caratterizzato dal fatto che:

  • la morte della persona deve derivare dalla violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale;
  • non deve esservi l’intenzione di uccidere qualcuno (altrimenti si applicherebbe la normale legge sull’omicidio, con pene ben più elevate).

La pena base per l’incidente stradale dal quale derivi la morte di una persona è la reclusione da due a sette anni; al ricorrere di alcune circostanze, però (tipo la guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti; manovra particolarmente pericolosa oppure limiti di velocità ampiamente superati), la pena può arrivare fino anche fino a dodici anni. Comporta un aumento della sanzione anche l’essere fuggiti dopo l’incidente senza prestare soccorso.

Incidente stradale: cosa sono le lesioni gravi o gravissime?

Un incidente stradale può essere oggetto di denuncia penale anche nel caso di lesioni personali gravi o gravissime derivanti, appunto, dal sinistro [2]. Anche in questo caso, si tratta di un’ipotesi speciale di lesione personale, caratterizzata, come per l’omicidio stradale, dalla circostanza che:

  • la lesione personale è derivata dalla violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale;
  • non deve esservi l’intenzione di ferire qualcuno.

Inoltre, la lesione derivante da un incidente stradale, perché possa avere rilievo penale, deve essere almeno grave. Secondo la legge, una lesione personale è grave quando: dal fatto deriva una malattia che metta in pericolo la vita della persona offesa, ovvero una malattia o un’incapacità di attendere alle ordinarie occupazioni per un tempo superiore ai quaranta giorni; oppure quando produce l’indebolimento permanente di un senso o di un organo [3].

La lesione personale è gravissima, invece, se dal fatto deriva: una malattia certamente o probabilmente insanabile; la perdita di un senso; la perdita di un arto, o una mutilazione che renda l’arto inservibile, ovvero la perdita dell’uso di un organo o della capacità di procreare, ovvero una permanente e grave difficoltà della parola; la deformazione, ovvero lo sfregio permanente del viso.

Nelle ipotesi suddette, quindi, quando la lesione sia provocata da un sinistro, si integra il reato di lesioni personali stradali gravi o gravissime, punito con la reclusione da tre mesi a un anno, se le lesioni sono gravi, e da uno a tre anni, se le lesioni sono gravissime. Anche in questo caso, come in quello dell’omicidio stradale, al ricorrere delle medesime circostanze aggravanti la pena è aumentata.

Incidente stradale e guida in stato di ebbrezza

Come anticipato nel primo paragrafo, è passibile di denuncia penale, perfino se non è stato commesso alcun incidente stradale, colui che è colto alla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Nello specifico, se il tasso alcolemico è superiore a 0,8 g/l, il conducente può essere punito con l’ammenda oppure con l’arresto.

Incidente stradale: quando si può fare denuncia penale?

Tirando le fila di quanto detto sinora, possiamo dire che un incidente stradale può essere oggetto di denuncia penale quando:

  • dal sinistro derivi la morte, anche non voluta, di una persona;
  • dal sinistro derivi una lesione almeno grave, anche non voluta, ad una persona;
  • il conducente si trovava in stato di ebbrezza oppure sotto effetto di sostanze stupefacenti.

Trattandosi di reati procedibili d’ufficio, chiunque può sporgere denuncia penale per incidente stradale: non occorre, quindi, che a farlo sia necessariamente la vittima. Nel processo penale che verrà intrapreso contro l’autore della condotta illecita, la persona offesa potrà costituirsi parte civile per ottenere il risarcimento del danno patito.

note

[1] Art. 589-bis cod. pen.

[2] Art. 590-bis cod. pen.

[3] Art. 583 cod. pen.

Autore immagine: Pixabay.com


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA