Food | Articoli

Come preparare il budino

16 Febbraio 2019 | Autore:


> Food Pubblicato il 16 Febbraio 2019



Otto ricette originali per un budino prelibato e la disciplina giuridica per l’uso degli aromi in cucina al fine di tutelare i consumatori.

Hai voglia di un dolce morbido e cremoso? Un dessert al cucchiaio semplice e veloce da preparare, il budino è un classico che conquista sempre tutti. E se sei stufo/a della ricetta tradizionale, lasciati ispirare dai miei suggerimenti e scopri come preparare il budino in tante squisite varianti. Cocco, mandorle, cioccolato, arancia, pesche, ananas, menta, marmellata di albicocche. Ce n’è per tutti i gusti! E se volessi utilizzare gli aromi in cucina? Cosa dice la legge a riguardo? Per scoprirlo continua a leggere il mio articolo.

Aromi in cucina: cosa dice la legge?

Per preparare ricette gustose, per migliorare e modificare l’odore e/o il sapore dei tuoi dessert spesso ti sarà capitato di utilizzare gli aromi.

Per tutelare la salute dei consumatori è stato elaborato il Regolamento (CE) n. 1334/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio [1] relativo agli aromi e ad alcuni ingredienti alimentari con proprietà aromatizzanti destinati ad essere utilizzati negli e sugli alimenti.

Il regolamento stabilisce:

  • un elenco comunitario di aromi e materiali di base di cui è autorizzato l’uso negli e sugli alimenti;
  • le condizioni per l’uso degli aromi e degli ingredienti alimentari con proprietà aromatizzanti negli e sugli alimenti;
  • le norme relative all’etichettatura degli aromi.

Cosa sono gli aromi?

Con la parola “aromi” il regolamento [2] indica:

  • i prodotti non destinati ad essere consumati nella loro forma originale che sono aggiunti agli alimenti al fine di conferire o modificare un aroma e/o sapore;
  • i fabbricati con o contenenti: sostanze aromatizzanti, preparazioni aromatiche, aromi ottenuti per trattamento termico, aromatizzanti di affumicatura, precursori degli aromi o altri aromi o miscele di aromi.

Secondo questo regolamento le sostanze aromatizzanti o le preparazioni aromatiche devono presentare sull’etichetta l’indicazione «naturale» solo se rispettano determinati criteri per non indurre in errore i consumatori. La libera circolazione di alimenti sani e sicuri è fondamentale per contribuire alla salute e al benessere dei cittadini, nonché ai loro interessi economici e sociali.

Budino al cocco

Lasciati sorprendere dal gusto dolce e delicato del budino al cocco. Oltre ad essere molto saporito, questo frutto è fonte di minerali (come potassio, fosforo, sodio, calcio, magnesio e ferro) e vitamine (la vitamina C, la vitamina E, la vitamina B3, i folati). Aggiungi l’essenza di vaniglia per donare alla ricetta un sapore raffinato.

Ingredienti per 4 persone

Gli ingredienti che ti occorreranno sono:

  • 150 g di zucchero;
  • 2 cucchiai di maizena;
  • un pizzico di sale;
  • ¼ di latte;
  • ¼  di panna;
  • 1 fialetta di essenza di vaniglia;
  • 1 tuorlo d’uovo;
  • 100 g di scorzetta di arancia candita;
  • 2 arance;
  • 1 tazza di noce di cocco grattugiata o cocco secco (disidratato);
  • ciliegine candite;
  • burro per ungere lo stampo.

Preparazione

Prendi una casseruola, inserisci la maizena e lo zucchero da diluire con il latte. Aggiungi un pizzico di sale e la panna. Mescola per bene tutti gli ingredienti.

Metti la casseruola sul fuoco con fiamma bassa e fai cuocere il composto finché non si sarà addensato.

In un piatto a parte, frulla con la forchetta il tuorlo d’uovo e poi aggiungilo alla crema calda continuando a mescolare. Lascia cuocere per altri due minuti senza fare arrivare la crema all’ebollizione.

Una volta pronta, toglila dal fuoco e falla raffreddare. Per accelerare il processo puoi usare una frusta o uno sbattitore elettrico.

Appena la crema si sarà raffreddata incorpora il cocco grattugiato (o il cocco secco), metà delle scorzette di arancia candita e la fialetta di essenza di vaniglia. Dopo aver fatto amalgamare per bene tutti gli ingredienti, versa la crema in uno stampo da budino, imburrato in precedenza. Lascia la preparazione in frigo per tre ore.

Prima di servire il budino, immergi lo stampo in acqua calda e capovolgilo in un piatto da portata.

Decora la base del budino con spicchi di arancia alternandoli con le ciliegine candite. In superficie puoi aggiungere le restanti scorzette di arancia candite e le ciliegine.

Budino alle mandorle

Il budino alle mandorle è un dessert dal sapore vellutato. Devi sapere che la frutta secca a guscio ha un elevato contenuto di: acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi, tra cui l’acido linoleico (Omega 6) e l’acido alfa-linolenico (Omega 3); vitamine B ed E; sali minerali (come potassio, rame, fosforo, ferro e calcio). La frutta secca va consumata con moderazione. Una porzione media deve essere di circa 30 gr (ad esempio 15-20 mandorle) e va inserita in una dieta giornaliera sana ed equilibrata.

Ingredienti per 6 persone

Ecco gli ingredienti necessari per questa ricetta:

  • 100 g di mandorle dolci già pelate;
  • 220 g di zucchero;
  • 100 g di savoiardi;
  • 1 fialetta di essenza di vaniglia;
  • panna montata dolce;
  • ¾ di latte;
  • ciliegine candite;
  • 4 uova.

Preparazione

Trita le mandorle riducendole in polvere. Versa il latte in una casseruola e unisci 120 g di zucchero, i savoiardi ridotti in briciole finissime, le mandorle in polvere e la fialetta di essenza di vaniglia. Metti sul fuoco a fiamma bassa e fai bollire la preparazione per circa dieci minuti.

Nel frattempo, prendi una ciotola e rompi le uova frullandole con una forchetta o con una frusta. Versa il composto preparato in precedenza e mescola bene senza fermarti. Poi, lascia riposare per un po’.

Fai caramellare 100 g di zucchero con qualche cucchiaio di acqua e poi distribuisci il caramello nello stampo del budino. Aggiungi la crema e fai cuocere in forno a bagnomaria per circa 45 minuti.

Fai raffreddare la preparazione a temperatura ambiente, dopodiché mettila in frigo per circa due ore.

Poco prima di servire il budino, riponilo su un piatto da portata e decora con le ciliegine candite, ciuffi di panna montata e qualche savoiardo.

Budino alle mandorle e cioccolato

Mandorle e cioccolato fondente: una festa per le papille gustative! Una combinazione golosa e nutriente. Delle proprietà delle mandorle ne ho parlato nella ricetta precedente, mentre se vuoi scoprire i benefici del cioccolato leggi l’articolo “Il cioccolato fa bene alla salute?”.

Ingredienti per 6-8 persone

Per preparare un ottimo budino alle mandorle e cioccolato gli ingredienti di cui avrai bisogno sono:

  • 100 g di mandorle;
  • 250 g di cioccolato fondente;
  • 220 g di burro;
  • 150 g di zucchero a velo;
  • ¼ di panna;
  • 7 tuorli d’uovo.

Preparazione

Sbollenta le mandorle e, dopo averle pelate, tritale grossolanamente.

Metti una casseruola sul fuoco con il cioccolato tagliato a pezzi e versa mezzo bicchiere di acqua. Lascia sciogliere il cioccolato mescolando con un cucchiaio di legno.

Togli il cioccolato fuso dal fuoco e aggiungi il burro (per farlo incorporare al cioccolato mescola rapidamente il composto). Unisci 120 g di zucchero a velo, i tuorli d’uovo e le mandorle tritate. Amalgama bene tutti gli ingredienti.

Monta la panna con 30 g di zucchero a velo. Mettine un po’ da parte per la decorazione ed aggiungi il resto alla crema.

Prendi uno stampo da budino, ungilo e versa il composto. Lascia riposare in frigorifero per circa tre ore.

Se la panna che hai conservato in frigo per la decorazione dovesse essersi smontata, frulla ancora per ottenere la consistenza desiderata.

Prima di servire il budino, toglilo dallo stampo e adagialo su un piatto. Decora il budino con la panna e con qualche mandorla intera o tritata, secondo le tue preferenze.

Budino godurioso

Marmellata, brandy, savoiardi, cacao: questi i protagonisti del budino godurioso. Un trionfo di sapori per un dessert da leccarsi i baffi.

Ingredienti per 6 persone

Tutti gli ingredienti necessari sono:

  • 2 bicchierini di brandy;
  • 200 g di savoiardi;
  • 150 g di marmellata di albicocche;
  • 50 g di cacao amaro;
  • 200 g di burro;
  • 200 g di zucchero;
  • 7 uova;
  • burro per ungere.

Preparazione

Prendi una terrina in cui poter lavorare il burro con lo zucchero. Otterrai un composto omogeneo. Aggiungi i tuorli d’uovo e mescola fino a formare una crema densa. Incorpora la marmellata, i savoiardi bagnati nel brandy ridotti in briciole e gli albumi montati a neve.

Amalgama insieme tutti gli ingredienti alla perfezione.

Ungi con il burro uno stampo da budino rotondo e scuotilo per evitare la formazione di vuoti d’aria e livellare il composto.

Fai cuocere il budino in forno a bagnomaria per circa un’ora. Dopo averlo fatto raffreddare a temperatura ambiente, mettilo in frigorifero per circa due ore.

Prima di servirlo, sforma il budino su un vassoio da portata rotondo e per la decorazione puoi aggiungere una salsa al cioccolato.

Budino all’ananas

L’ananas è un frutto dissetante che idrata, rimineralizza e aiuta a regolarizzare le funzioni intestinali grazie alla presenza di fibre. Contiene vitamina C, calcio e bromelina. Prepara un budino all’ananas per un dessert dal gusto esotico e rinfrescante.

Ingredienti per 6 persone

Gli ingredienti che ti occorreranno per questa ricetta sono:

  • 1 ananas;
  • 1 bicchiere di vino bianco;
  • polvere di cannella o una stecca di cannella;
  • 200 g di pistacchi;
  • 150 g di zucchero;
  • 12 amarene sciroppate;
  • 7 tuorli d’uovo.

Preparazione

Pulisci l’ananas fresco, taglialo a fette e riponile in una casseruola. Versa l’acqua e un bicchiere di vino bianco. Poi, incorpora la stecca di cannella (o la cannella in polvere) e lo zucchero. Fai cuocere la preparazione fino a fare ammorbidire l’ananas, dopodiché togli dal fuoco e lascia raffreddare.

In un’altra casseruola metti i pistacchi in acqua bollente salata, dopodiché potrai pelarli e tritarli grossolanamente.

Una volta freddo, passa l’ananas al setaccio e riponi la polpa in una ciotola. Aggiungi i tuorli, amalgamando bene uno alla volta. Poi, inserisci i pistacchi tritati. Versa il composto in uno stampo e fai cuocere in forno a bagnomaria per circa quaranta minuti a 180°.

Lascia raffreddare la preparazione e mettila in frigo per circa due ore.

Infine, capovolgi il budino su un piatto di servizio e decoralo con le amarene sciroppate.

Budino alle pesche

Con un profumo ed un sapore di estrema dolcezza, la pesca è il frutto estivo per antonomasia. Perfetto per preparare uno squisito dessert al cucchiaio. Se acquisti le pesche fresche, fai attenzione alla consistenza, dovranno essere sode al tatto e senza ammaccature o parti morbide, e al colore della buccia che dovrà risultare brillante e vivace.

Ingredienti per 6 persone

Per preparare il budino alle pesche ti serviranno:

  • 8 pesche;
  • 200 g di mandorle già pelate;
  • 100 g di zucchero;
  • 6 tuorli d’uovo;
  • 1 bicchiere di vino bianco;
  • burro per ungere.

Preparazione

Sbuccia le pesche, tagliale a metà, estrai il nocciolo e riponile in un tegame grande. Versa il vino bianco e un mestolo d’acqua. Poi, aggiungi lo zucchero. Fai cuocere fino a fare ammorbidire totalmente le pesche. Una volta tolte dal fuoco, lasciale raffreddare.

Nel frattempo, trita finemente le mandorle già pelate. Passa le pesche al setaccio o al frullatore e riponi la polpa in una ciotola. Inserisci le mandorle tritate e incorpora uno alla volta i tuorli d’uovo (non aggiungere il successivo senza che il primo sia stato assorbito). Mescola il composto con un cucchiaio di legno fino a farlo diventare omogeneo.

Ungi lo stampo da budino con il burro e versa il composto, dopodiché mettilo a cuocere a bagnomaria in forno a 180° per circa quaranta minuti.

Fai raffreddare il budino a temperatura ambiente e poi riponilo in freezer per un’ora. Prima di servirlo, toglilo dallo stampo e decoralo con qualche fetta di pesca.

Budino alla menta

Per un dessert dal sapore fresco e gustoso prepara un delizioso budino alla menta.

Ingredienti per 6 persone

Gli ingredienti che ti serviranno sono:

  • 1 litro di latte;
  • 100 g di farina;
  • 100 g di burro;
  • 100 g di zucchero;
  • 1 scorza di limone;
  • ½ bicchiere di sciroppo alla menta;
  • qualche fogliolina di menta fresca.

Preparazione

Prendi una casseruola e versa il latte portandolo ad ebollizione.

In un’altra casseruola fai sciogliere il burro e lo zucchero insieme. Unisci la farina e mescola per evitare la formazione di grumi. Versa il latte caldo e lo sciroppo di menta. Amalgama tutti gli ingredienti fino a formare un composto omogeneo.

Aggiungi la scorza di limone e, se preferisci, anche un po’ di succo. In alternativa puoi aggiungere un po’ di limoncello o crema di limoncello.

Lascia sul fuoco la preparazione finché non accennerà a bollire. Elimina la scorza di limone e versa la crema nello stampo da budino, umidito in precedenza.

Per evitare che si formino vuoti d’aria, scuoti delicatamente lo stampo e fai livellare la crema. Lascia riposare il budino in frigo per circa tre ore.

Un attimo prima di servirlo, immergi lo stampo in acqua bollente, in modo da facilitarne l’estrazione.

Capovolgi il dolce su un piatto da portata e decora con qualche fogliolina di menta fresca e/o scorzetta di limone tritata finemente.

Budino all’arancia

Per un dessert adatto per ogni occasione prepara un invitante budino all’arancia. Una ricetta semplice e veloce che delizierà anche i più piccini.

Ingredienti per 6 persone

Gli ingredienti necessari per preparare questa ricetta sono i seguenti:

  • 3 arance;
  • 50 g di mandorle;
  • 5 tuorli d’uovo;
  • 100 g di zucchero;
  • ¼ di panna;
  • 1 bustina di vanillina;
  • burro per ungere.

Preparazione

Lava e sbuccia tre arance. Taglia le scorze di due arance in striscioline, mettile in una casseruola ripiena d’acqua e fai cuocere per circa dieci minuti. Dopo averle tolte dal fuoco, lasciale sgocciolare. Poi, sbollenta le mandorle, pelale e tritale.

In una casseruola unisci i tuorli d’uovo allo zucchero e alla vanillina. Montali con una frusta o uno sbattitore elettrico fino a rendere il composto morbido e spumoso. Versa al composto il succo delle arance e mescola bene tutti gli ingredienti. Riponi la casseruola sul fuoco e lascia cuocere la crema finché non si sarà addensata. Poi, falla raffreddare.

Nel frattempo, monta la panna e uniscila alla crema fredda insieme alle mandorle e alla buccia d’arancia tritata. Amalgama tutti gli ingredienti alla perfezione.

Versa il budino in uno stampo, imburrato in precedenza, e mettilo in freezer per due ore.

Prima di servirlo, immergi lo stampo nell’acqua bollente, asciugalo e adagia il budino su un piatto da portata.

Per la decorazione puoi usare qualche scorzetta d’arancia e le mandorle intere.


note

[1] Regolamento (CE) N. 1334/2008 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 16 dicembre 2008.

[2] Art. 3 Regolamento (CE) N. 1334/2008 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 16 dicembre 2008 relativo agli aromi e ad alcuni ingredienti alimentari con proprietà aromatizzanti destinati a essere utilizzati negli e sugli alimenti e che modifica il regolamento (CEE) n. 1601/91 del Consiglio, i regolamenti (CE) n. 2232/96 e (CE) n. 110/2008 e la direttiva 2000/13/CE.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

2 Commenti

  1. Ricette davvero invitanti! Io uso tanti aromi in cucina e sapere cosa dice la legge sugli aromi alimentari credo sia molto utile. farò di certo attenzione all’etichettatura la prossima volta. Oltre al budino, ci sono altri dolci al cucchiaio che potete consigliarmi? Mi piace cambiare e preparare più dessert quando ho ospiti…magari non a tutti piace il budino. Ecco, nei prossimi giorni ho organizzato una cena a casa e oltre al budino mandorle e cioccolato vorrei preparare un altro dolce. grazie mille.

    1. Gentilissima Nadia! Grazie mille. Potresti cucinare una mousse. Leggi il mio articolo: Come cucinare la mousse al cioccolato https://www.laleggepertutti.it/267979_come-cucinare-la-mousse-al-cioccolato Ti svelerò i segreti per preparare una mousse a regola d’arte e sei golose ricette, così potrai stupire i tuoi ospiti. Profumato e ricco di proprietà nutrizionali, il cioccolato è anche uno dei prodotti alimentari a cui è stata riservata una normativa specifica, a livello europeo, che ne indica le denominazioni ed i relativi requisiti compositivi. La normativa di riferimento è il Decreto Legislativo 178/03 in “Attuazione della direttiva 2000/36/CE relativa ai prodotti di cacao e di cioccolato destinati all’alimentazione umana”.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA