Food | Articoli

Come cucinare le bistecche

19 Febbraio 2019 | Autore:


> Food Pubblicato il 19 Febbraio 2019



Scopri dieci ricette per preparare delle ottime bistecche, la disciplina giuridica sulle immissioni di fumo, i consigli sulla conservazione della carne e sul consumo del sale del ministero della Salute.

Se vuoi organizzare una grigliata in allegria, anzi un barbecue o un BBQ (per dirla all’americana), dovrai assicurarti che tutto sia curato a regola d’arte, dalla marinata alla cottura della carne, per ottenere un ottimo risultato e mettere in risalto le tue doti culinarie. Con molta probabilità ti starai chiedendo come cucinare le bistecche perfette e preparare una marinata impeccabile. Se desideri stupire i tuoi invitati con ricette innovative e fare in modo che potranno ricordare, anche a distanza di tempo, quelle gustose bistecche che hai cucinato per loro, ti consiglio di proseguire nella lettura del mio articolo. Dopo la disciplina giuridica prevista per le immissioni di fumo prodotte dal barbecue, alcuni consigli sulla conservazione della carne e sul consumo di sale del ministero della Salute, potrai trovare dieci ricette succulente per dei secondi piatti di carne da leccarsi i baffi.

Barbecue in giardino: cosa dice la legge?

Finalmente una bella giornata di sole e non spira un alito di vento! Quale occasione migliore se non questa per invitare amici e parenti nel tuo giardino per un barbecue in compagnia.

Hai preparato tutto l’occorrente: alimenti, piatti, stoviglie, “attrezzi del mestiere” e carbonella. Sembra che tutto sia pronto per l’allegra grigliata.

Prima di accendere il fuoco e ottenere una buona brace per il tuo barbecue in giardino, devi sapere che ci sono alcune regole da rispettare per evitare che il tuo vicino di casa possa crearti dei problemi.

Sarebbe davvero fastidioso se nel pieno del divertimento insieme alla tua compagnia, dal suo fondo il vicino ti urlasse contro che il fumo è intollerabile e ti impedisse di continuare la grigliata, minacciandoti altrimenti di rivolgersi al giudice.

Se hai messo in atto tutte le misure necessarie per far sì che le immissioni di fumo siano tollerabili (dunque lecite), il proprietario del fondo vicino non potrà impedirti di proseguire la tua grigliata. Se dovesse insistere, con pronta risposta potrai ribattere che il fumo che il barbecue ha generato non supera la normale tollerabilità di cui parla il Codice civile [1].

Tuttavia, la legge non stabilisce quando il fumo, e più in generale un’immissione, può definirsi tollerabile o meno. La definizione di tollerabilità varia in base al caso concreto, alla sensibilità dei soggetti e alla condizione dei luoghi.

Ricapitolando: un vicino non può impedirti la produzione di fumo, ma sei obbligato a non esagerare poiché potresti provocare un disagio o un sensibile disturbo.

Pertanto, dopo esserti confrontato con lui ed averlo convinto delle tue ragioni, potrai anche invitarlo alla grigliata.

Al contrario, qualora i toni della discussione dovessero farsi più accesi, allora sarà il giudice di pace ad esprimersi sul caso e determinare la tollerabilità o l’intollerabilità del fumo prodotto dal tuo barbecue. Per il risarcimento del danno è necessaria la grave lesione di un interesse tutelato dalla Costituzione e l’offesa deve superare la soglia minima di sopportabilità. Se il tuo vicino spera di crearti problemi per un danno futile, puoi stare tranquillo poiché quest’ultimo non sarà tutelato dal giudice.

Se ancora non hai un barbecue, ma stai pensando di realizzarne uno ti consiglio di leggere gli articoli:

Conservazione della carne

Corrette ed adeguate modalità di conservazione della carne consentono di evitare deterioramenti potenzialmente nocivi, contaminazioni o crescite microbiche.

Le carni conservate in frigo devono essere protette da involucri e contenitori. Se vuoi organizzare un barbecue con amici e parenti ed hai acquistato diverse specie di carne, per conservarle in frigo dovrai separale tra di loro; in più la carne non dovrà entrare in contatto con alimenti confezionati o cotti, né con frutta e verdura.

Se desideri congelare la carne, devi accertarti che la temperatura del freezer sia intorno ai –18°C e –20°C. È consigliabile congelare la carne acquistata nel minor tempo possibile ed applicare un’etichetta con la descrizione del prodotto e la data di congelazione.

Scongela la carne in frigorifero, nel forno a microonde o durante la cottura e non a temperatura ambiente. Una volta scongelata, è buona norma consumarla rapidamente e non ricongelarla. Per approfondire questo argomento ti consiglio la lettura del seguente articolo: “Carne scongelata: entro quando cucinarla?”.

Consumo di sale: linee guida

Quando cucini e condisci gli alimenti, in tal caso le bistecche, devi prestare attenzione alla quantità di sale che andrai aggiungere alle tue pietanze. Devi sapere che un consumo eccessivo di sale causa:

  • un aumento della pressione arteriosa ed il conseguente aumento del rischio di insorgenza di patologie cardio-cerebrovascolari legate all’ipertensione arteriosa (es. infarto del miocardio e ictus cerebrale);
  • malattie cronico-degenerative, come tumori dell’apparato digerente, specialmente quelli dello stomaco, osteoporosi e malattie renali.

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda un consumo giornaliero massimo di 5 grammi di sale (corrispondenti a circa 2 grammi di sodio). Ad oggi, siamo lontani dal raggiungere i valori raccomandati dall’OMS, in quanto consumano più di 5 grammi di sale al giorno:

  • il 95% degli uomini e l’85% delle donne tra gli adulti;
  • oltre il 90% degli uomini e l’80% delle donne tra gli ipertesi;
  • il 93% dei ragazzi e l’89% delle ragazze tra i 6 e i 18 anni.

Come ridurre il consumo di sale?

Ecco alcune linee guida consigliate dal ministero della Salute:

  • ridurre l’uso di sale aggiunto in cucina e preferire il sale iodato;
  • limitare l’uso di altri condimenti contenenti sodio (dadi da brodo, maionese, salse, ecc.) e utilizzare in alternativa spezie, erbe aromatiche, succo di limone o aceto per insaporire ed esaltare il sapore dei cibi;
  • non portare in tavola sale o salse salate, evitando di acquisire l’abitudine di aggiungere sale sugli alimenti;
  • scolare e risciacquare verdure e legumi in scatola prima di consumarli;
  • ridurre il consumo di alimenti trasformati ricchi di sale come patatine in sacchetto, snack salati, cibi in scatola, alcuni salumi e formaggi;
  • leggere attentamente l’etichetta nutrizionale dei prodotti per scegliere quelli con minor contenuto di sale, cioè inferiore a 0.3 grammi per 100 g (corrispondenti a 0.12 g di sodio).

Bistecche al chili

Ami le bistecche e vuoi dare un tocco texano al tuo piatto? Prepara le bistecche al chili. Ecco gli ingredienti per 4 persone:

  • 4 bistecche di roast-beef;
  • 4-5 pomodori maturi;
  • un cucchiaio di polvere di chili;
  • un cucchiaio di origano in polvere;
  • sale e pere quanto basta;
  • 100 g di burro;
  • 100 g di pangrattato.

Preparazione

Pela i pomodori, tagliali a metà, privali dei semi e usa il passaverdure per ridurli in sugo.

Trasferisci il sugo ottenuto in una ciotola, aggiungi la polvere di chili, il pepe, l’origano e 50 g di burro lavorato in precedenza con 50 g di pangrattato. Amalgama bene tutti gli ingredienti per ottenere un composto omogeneo.

Immergi le bistecche nel burro fuso (circa 50 g), avvolgile nei 50 g di pangrattato ed elimina la parte in eccesso.

Adagia le bistecche sulla griglia rovente del barbecue e lasciale cuocere per qualche minuto, girandole un paio di volte. Poco prima di toglierle dal fuoco, aggiungi il sale. Una regola imprescindibile è non far attaccare la carne alla griglia e non carbonizzare la superficie esterna.

Servi le bistecche calde con la salsa di pomodoro.

Bistecche con sottilette

Le bistecche con sottilette sono un secondo piatto con una salsa al pomodoro speziata e formaggio filante. Gli ingredienti per 4 persone sono:

  • 500 g di magatello di vitello;
  • 8 sottilette;
  • uno spicchio di aglio;
  • una manciata di origano fresco;
  • 2 cucchiai di olio;
  • un mazzetto di basilico;
  • qualche foglia di salvia;
  • un ciuffo di prezzemolo;
  • sale e pepe quanto basta;
  • 2 pomodori;
  • 50 g di burro.

Preparazione

Scotta i pomodori in acqua bollente, privali della buccia e dei semi, dopodiché tagliali a fettine.

In un tegame, metti il burro e due cucchiai di olio e, non appena saranno caldi, aggiungi i pomodorini insieme al trito di salvia e basilico. Unisci sale e pepe quanto basta. Fai cuocere il sugo per circa quindici minuti, schiacciando i pomodorini con la forchetta.

Taglia il magatello a fette e avvolgilo nella farina.

Prendi una padella e fai sciogliere il restante burro. Non appena sarà dorato, fai rosolare le fettine di carne da entrambi i lati. Adagia su ogni fettina una sottiletta, distribuisci uno strato di salsa di pomodoro e aggiungi il trito di aglio e prezzemolo.

Lascia cuocere le fettine per qualche minuto e trasferiscile su un piatto da portata.

Distribuisci in superficie le foglioline di origano fresco tritate ed una foglia di basilico spezzettata. Le bistecche con sottilette sono pronte per essere servite.

Bistecche al brandy

Per preparare le bistecche al brandy per 4 persone ti occorreranno i seguenti ingredienti:

  • 4 fette di controfiletto;
  • un bicchiere e mezzo di vino bianco;
  • un bicchiere di brandy;
  • olio;
  • 100 g di rosmarino;
  • sale e pepe quanto basta.

Preparazione

Prendi un recipiente e lascia aromatizzare il vino con il rosmarino spezzettato per circa un’ora. Adagia le fette di carne in un piatto, bagnale con il vino aromatizzato e lasciale marinare per una notte intera.

Trita perfettamente le foglie del restante rosmarino e distribuisci il trito in una ciotola.

Dopo aver fatto scolare le bistecche bagnate dalla marinata, potrai spennellarle con l’olio. Aggiungi una presa di pepe e fai arrostire la carne sulla griglia per pochissimi minuti, finché non si sarà creata una bella crosticina in superficie.

Poco prima di levare le fette di carne dalla brace, metti il sale e passale nel rosmarino tritato come se dovessi impanarle. Poi, adagiale su un piatto di metallo precedentemente scaldato.

Riscalda il brandy, versalo sulle bistecche e dagli fuoco poco prima di portarle sulla tavola. Appena la fiamma si sarà spenta spontaneamente potrai servire le bistecche ai tuoi inviatati.

Bistecche al curry

Per cucinare le bistecche al curry per 4 persone ecco tutto ciò di cui avrai bisogno:

  • 600 g di polpa di manzo tritata;
  • un uovo;
  • un pugno di erbe aromatiche miste tritate (basilico, timo, prezzemolo);
  • un pizzico di curry;
  • una manciata di zafferano;
  • una cipolla;
  • uno spicchio di aglio;
  • 50 g di capperi;
  • 2 cucchiai di aceto;
  • olio;
  • sale e pepe quanto basta.

Preparazione

Prendi una terrina in cui mettere la carne e aggiungi un uovo, le erbe aromatiche miste tritate, il curry, lo zafferano, la cipolla grattugiata, l’aceto, lo spicchio d’aglio ed i capperi tritati. Inserisci una presa di sale ed un pizzico di pepe ed amalgama bene tutti gli ingredienti.

Se il composto dovesse risultare troppo morbido unisci il pane grattugiato.

Forma quattro bistecche e appiattiscile leggermente con il palmo della mano. Ungile di olio e riponile sulla griglia del barbecue.

Fai cuocere per circa dieci minuti da entrambi i lati e spennellale con l’olio di tanto in tanto.

Appena la carne sarà cotta potrai servirla e accompagnarla con un’insalata fresca.

Bistecche all’arancia

Se vuoi preparare le bistecche all’arancia per 4 persone ti serviranno:

  • 600 g di fettine di polpa di manzo;
  • 2 arance;
  • 1 limone;
  • un cucchiaio di olio;
  • sale e pepe quanto basta.

Preparazione

Prepara la marinata con il succo di un’arancia, limone e olio. Batti le fettine di manzo con il pesta carne e adagiale nella marinata, rigirandole più volte in modo da farle insaporire per bene.

Metti sul fuoco una bistecchiera e lasciala diventare rovente. Riponi le fettine su di essa, aggiungi una spolverizzata di pepe e lasciale cuocere per circa 4 minuti da entrambi i lati. Poi, inserisci il sale.

Non appena la carne sarà pronta, adagiala su un piatto da portata, versa un po’ di marinata e aggiungi le fettine di un’arancia dentellata intorno alla buccia.

La bistecca all’arancia è pronta per essere servita.

Bistecche di daino

Per deliziare il palato dei tuoi invitati con un buon piatto di bistecche di daino avrai bisogno dei seguenti ingredienti (per 4 persone):

  • 4 fette di filetto tenero di daino alte 4 cm l’una;
  • 4 cucchiai di whisky irlandese;
  • 4 cucchiai di olio;
  • sale e pepe quanto basta.

Preparazione

Appiattisci le bistecche di daino con le mani e disponile in un piatto. Versa il whisky irlandese e lasciale marinare per circa trenta minuti, rivoltandole di tanto in tanto.

Nel frattempo, fai scaldare bene la griglia. Ungi le bistecche con l’olio, aggiungi una manciata di sale e pepe, dopodiché adagiale sulla griglia rovente.

Lascia cuocere la carne per quattro minuti da ogni lato: dovrà risultare ben dorata e croccante all’esterno e leggermente rosata all’interno.

Una volta cotte, riponi le bistecche su un piatto da portata e servile ai tuoi ospiti.

Bistecche al marsala

Per un gusto aromatico, speziato e non troppo elaborato ti consiglio di preparare le bistecche al marsala. Per 4 persone ti serviranno:

  • 400 g di polpa di manzo tritata;
  • 150 g di salsiccia;
  • un bicchiere di marsala;
  • un uovo;
  • scorza di mezzo limone;
  • una presa di noce moscata;
  • sale e pepe quanto basta;
  • farina;
  • 80 g di burro;
  • uno spicchio di aglio.

Preparazione

Prendi un recipiente abbastanza grande in cui poter lavorare la carne con la salsiccia, privata della pelle e tagliata a pezzettini. Unisci un uovo intero, la scorza di limone grattugiata, un pizzico di pepe, una manciata di sale e una presa di noce moscata.

Mescola tutti gli ingredienti insieme fino ad amalgamarli per bene.

Dividi il composto in quattro parti uguali e forma delle bistecche da appiattire e infarinare.

Fai dorare il burro ed uno spicchio di aglio in padella. Non appena l’aglio sarà rosolato, potrai toglierlo. Adagia le bistecche nel condimento e lasciale dorare da entrambi i lati.

Versa il marsala e copri la padella con il coperchio. Lascia cuocere per circa quindici minuti. Servi le bistecche ben calde e, nel caso in cui il sugo dovesse restringersi troppo, aggiungi dell’acqua calda.

Bistecche con salsa al rafano

Per un secondo tradizionale accompagnato da una salsa appetitosa, ti consiglio le bistecche con salsa al rafano. Gli ingredienti per 4 persone sono i seguenti:

  • 4 bistecche di manzo da 150 g ciascuna;
  • 50 g di uvetta sultanina;
  • un bicchiere di marsala;
  • 40 g di burro;
  • 30 g di farina;
  • mezzo litro di brodo di carne;
  • 2 cucchiai di rafano grattugiato;
  • un cucchiaio di aceto;
  • un cucchiaio di zucchero;
  • sale e pepe quanto basta.

Preparazione

Unisci l’uva sultanina al marsala. Riponi il burro in una casseruola e lascialo sciogliere. Stempera la farina e mescola con un cucchiaio di legno per evitare la formazioni di grumi. Versa il brodo di carne e aggiungi un pizzico di sale e pepe. Fai cuocere per circa quindici minuti continuando a mescolare.

Metti la griglia sul fuoco fino a farla diventare rovente.

Nel frattempo, togli la salsa dalla fiamma e aggiungi il rafano grattugiato, l’uvetta sultanina strizzata, lo zucchero e l’aceto. Amalgama bene gli ingredienti per ottenere un composto omogeneo.

Disponi le bistecche sulla griglia e aggiungi sale e pepe. Una volta raggiunta la cottura desiderata, adagiale su un piatto da portata e servile insieme alla salsa al rafano.

Bistecche con burro alla maitre d’hotel

Un sapore delicato per un piatto che si scioglie in bocca. Le bistecche con burro alla maitre d’hotel richiedono per la loro preparazione i seguenti ingredienti (per 4 persone):

  • 4 bistecche di 200 g ciascuna;
  • 2 cucchiai di olio;
  • pepe e sale quanto basta;
  • 3 patate;
  • olio per la frittura;
  • 4 fette di limone;
  • qualche goccia di limone;
  • 4 fettine di burro;
  • prezzemolo.

Preparazione

Sbuccia e lava le patate; tagliale a strisce sottili e asciugale con un panno da cucina. Friggi le patate per cinque minuti nell’olio caldo: dovranno essere croccanti e ben dorate. Riponi su un piatto la carta assorbente e lascia sgocciolare le patate in modo da eliminare l’unto in eccesso. Aggiungi il sale.

Nel frattempo, prepara il burro alla maitre d’hotel. Incorpora al burro ammorbidito una manciata di prezzemolo tritato, alcune gocce di limone, una presa di sale e pepe. Forma un rotolino e avvolgilo in una carta pergamena o stagnola, mettilo in frigo e lascialo indurire.

Prendi le fette di carne e appiattiscile con il palmo della mano. Aggiungi olio e pepe e adagiale sulla griglia calda. Fai cuocere le bistecche per circa dieci minuti, girandole ogni tanto. Poco prima di toglierle dal fuoco, metti il sale e disponile in un vassoio insieme alle patate.

Su ogni bistecca metti una fetta di limone e una rotella di burro alla maitre d’hotel.

Bistecche aromatiche

Una pietanza semplice e veloce da preparare, le bistecche aromatiche accontentano proprio tutti. Gli ingredienti per un pranzo o una cena di 4 persone sono:

  • 4 fette di lombata di manzo (150 g ciascuna);
  • 4 cucchiai di aceto;
  • una presa di origano secco;
  • sale e pepe quanto basta.

Preparazione

In una ciotola grande inserisci l’aceto, l’origano secco, una manciata di sale ed un pizzico di pepe. Con l’aiuto di una forchetta sbatti insieme gli ingredienti.

Riponi in questa marinata le fette di carne e lasciale in ammollo per circa un’ora, girandole ogni dieci minuti.

Trascorso il tempo indicato, prendi le fette di lombata di manzo e adagiale sulla griglia, lasciandole cuocere da entrambi i lati.

Una volta pronta, riponi la carne su un piatto da portata, bagnala con la marinara e accompagna il tuo secondo con un contorno di patate.


note

[1] Art. 844 cod. civ.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA