Tech | Articoli

Come risparmiare traffico dati su WhatsApp

28 Gennaio 2019


Come risparmiare traffico dati su WhatsApp

> Tech Pubblicato il 28 Gennaio 2019



Non rinunciare a internet perché hai poco traffico a disposizione! In fondo basta settare le giuste impostazioni e usare un po’ di buon senso nell’uso delle app di messaggistica. E non rimarrai più senza giga.

I gigabyte per navigare previsti dalla tua tariffa sono pochi? Si esauriscono troppo in fretta? E spesso ti ritrovi a non poter collegarti su internet per giorni? Beh, forse non lo sai, ma la “colpa” può essere dell’app di messaggistica istantanea. Ecco perché è importante capire come risparmiare traffico dati su WhatsApp.

Perché risparmiare traffico dati su WhatsApp?

Le offerte delle compagnie telefoniche si moltiplicano giorno dopo giorno e oggi sempre più piani tariffari offrono un notevole quantitativo di gigabyte a disposizione per navigare con il proprio smartphone. Questo è assodato! Ma non tutti gli utenti hanno già sottoscritto una nuova tariffa (una di quelle con traffico illimitato magari) e, se sei capitato su questo approfondimento, molto probabilmente, ancora non lo hai fatto neanche tu! E ora cerchi di capire come risparmiare traffico dati su WhatsApp, visto anche che quello dell’app di messaggistica di Mark Zuckerberg è un problema che riguarda tantissimi utenti. Troppi. Tutti – o quasi tutti – stanchi di ritrovarsi a un certo punto senza più traffico dati a disposizione. Ecco perché abbiamo deciso di dedicare questa guida proprio alle impostazioni da settare per risparmiare traffico dati, soprattutto quando si usa molto WhatsApp. Quindi, al di là delle ragioni (costi, disponibilità di segnale, esigenze personali e così via) che ancora non ti hanno portato a sottoscrivere una tariffa flat con una buona quantità di giga, vediamo cosa ti conviene impostare.

Prima però di addentrarci nel lato tecnico del “risparmio-dati” e scoprire quali sono i passaggi pratici da fare per salvaguardare i tuoi gigabyte, è bene spiegare – brevemente – come mai capita tutto ciò. Beh, semplice: WhatsApp, come molte altre chat di messaggistica istantanea, salva di default su dispositivo dove è installato le foto, i video e i documenti che vengono scambiati. Un sistema, questo, pratico e che quasi sicuramente è stato implementato – dagli sviluppatori – affinché ogni utente possa mantenere in memoria una copia dei file, senza incorrere in perdite importanti. Un sistema valido, per carità, ma che comporta – come puoi facilmente immaginare – due grosse pecche: la prima, appunto il consumo eccessivo di traffico dati (in quanto ogni file, video o foto che sia) viene scaricato sul cellulare; la seconda è che si assiste velocemente all’esaurimento dello spazio di archiviazione, nonché a un notevole impiego della batteria. Dunque, a meno che tu non disponga di giga illimitati, di un ottimo spazio di archiviazione e di una batteria che offra delle performance ottime, il consiglio è quello di impostare – possibilmente – i settaggi che ti spiegheremo in seguito a tutte le app di messaggistica che hai installato. A cominciare appunto da WhatsApp.

Come risparmiare traffico dati 

La prima operazione che ti conviene fare al fine di risparmiare traffico dati su WhatsApp è impostare un limite al download dei file. Attivare, in altre parole, il cosiddetto “blocco automatico”.

Utilizzo dati e archivio

Apri l’app e, dalla schermata principale, tappa sul menu in alto a destra, quello indicato dai famosi tre puntini verticali. Seleziona la voce Impostazioni e, subito a seguire, Utilizzo dati e archivio.

Risparmia dati se sei connesso mobile

Da questa schermata, e precisamente dalla sezione Download Automatico, puoi impostare delle limitazioni al salvataggio dei file. Tappando, ad esempio, su Quando utilizzi la rete mobile, puoi impostare la tipologia di file da salvare. Per risparmiare al massimo i dati, togli il segno di spunta da tutte e quattro le opzioni o lascia, al massimo, solo le foto.

Risparmia spazio di archiviazione se sei connesso in Wi-Fi

Nella finestra che si apre invece facendo tap sulla voce Quando connesso tramite Wi-Fi, ti conviene spuntare tutte e quattro le opzioni. Sempreché tu – come anticipato in precedenza – non abbia dei problemi di spazio di archiviazione. Altrimenti, il consiglio è quello di lasciare la spunta su tutto tranne che sui video, che – generalmente – sono i file che pesano di più.

Risparmia al massimo quando sei in roaming

L’ultima impostazione riguarda il roaming. Dalla voce Quando sei in roaming è meglio disabilitare tutte le opzioni.

Chiamate WhatsApp che non sprecano dati

Esiste anche la possibilità di limitare il consumo di traffico dati durante le chiamate WhatsApp quando utilizzi la rete mobile. Ti basta spuntare la voce Consumo dati ridotto.

Risparmiare sui messaggi vocali? WhatsApp dice no!

Nulla si può fare con i messaggi vocali. Una nota di WhatsApp lo indica espressamente. Sotto la sezione Download automatico, infatti, si legge: “NOTA: I messaggi vocali vengono sempre scaricati automaticamente per un’esperienza di comunicazione ottimale”.

Come limitare il backup delle chat WhatsApp

Dopo aver visto come risparmiare traffico dati su WhatsApp impostando i giusti settaggi per il download dei file, vediamo ora come limitare il backup delle chat WhatsApp funzione molto utile ma che consuma banda, batteria e dati mobile.

Un backup non guasta ma…

Apri l’applicazione e tappa su Impostazioni, scegli Chat e, subito dopo, Backup delle chat. Dalla schermata che ti si apre puoi impostare le preferenze di archiviazione. WhatsApp infatti consente di salvare automaticamente su Google Drive (e direttamente sul telefono) le varie conversazioni, al fine – eventualmente – di poter ripristinare il tutto in caso di una reinstallazione dell’app.

… si fa quando lo dico io!

Tappando su Esegui Backup hai la possibilità di lanciare un backup dei dati, mentre dalle voci sotto riportati puoi settare le varie impostazioni. Scegliendo ad esempio Backup su Google Drive puoi impostare la periodicità con cui eseguire i salvataggi. Se il tuo fine è quindi quello di limitare l’uso del traffico dati (e della batteria), togli la spunta da Mensile e seleziona la voce Solo quando tocco “Esegui backup”.

Disattiva il backup per i video

Non nascondiamoci dietro un dito: i video che girano su WhatsApp sono, nella stragrande maggioranza dei casi, video demenziali, spiritosi e divertenti che meritano di esser visti per strapparci un sorriso, ma non così importanti da essere archiviati nel cloud a scapito di banda internet che può essere destinata a cose ben più serie. A tal proposito, è giunto il momento di disattivare il backup dei video: dalla voce Backup tramite spunta Wi-Fi, togli il flag anche da Includi video.

Come risparmiare spazio di archiviazione

Un’ultima nota riguarda infine il monitoraggio dei dati archiviati sul tuo dispositivo. Un comportamento che può farti recuperare un bel po’ di spazio. Esiste, a tale scopo, un’apposita sezione che ti consente di controllare lo stato delle chat e dei singoli utenti. Tappa su Impostazioni e Utilizzo dati e archivio. In alto troverai due voci: Utilizzo rete e Utilizzo archivio.

Quanto consuma WhatsApp?

Tappando su Utilizzo rete troverai i dettagli dei megabyte utilizzati nello scambio dei messaggi (inviati e ricevuti), il numero delle chiamate WhatsApp in arrivo e in uscita, i mega salvati su Google Drive e tutto il resto.
In basso è presente la voce Azzera statistiche dalla quale puoi cancellare i dati sopra riportati. Una operazione che puoi fare quando inizia la tua offerta. Così da monitorare spesso quanto stai consumando con WhatsApp.

Quanto consuma la mia conversazione?

Nella finestra Utilizzo archivio hai a disposizione i megabyte scambiati con i vari contatti. Tappando su ciascun utente puoi visionare, oltre al numero dei messaggi scambiati, il numero e il peso delle foto e dei video, i messaggi audio e i documenti. E tappando su Gestisci messaggi, puoi anche decidere di cancellare tutto.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

3 Commenti

  1. Grazie per questo tutorial! Posso seguire passo passo le vostre indicazioni e spiegarle anche ai miei genitori che non sono molto pratici. La Legge per Tutti risponde alle domande di chi non sa come gestire anche i piccoli problemi della quotidianità.

    1. Confermo quanto detto da Francesca! Io trovo utilissima questa guida. Ora vorrei sapere se è possibile trasferire una cartella come allegato tramite email? grazie mille

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA