Cultura e società | Articoli

Come scegliere la destinazione del tuo viaggio

18 Febbraio 2019 | Autore: Roberta Jerace


Come scegliere la destinazione del tuo viaggio

> Cultura e società Pubblicato il 18 Febbraio 2019



La lista delle priorità e delle possibilità; scegliere in base al tempo a disposizione, al budget, alla compagnia; scegliere in base all’ispirazione.

Finalmente hai la possibilità di dedicare le tue ferie a un viaggio, ma le scelte sembrano infinite e non sapresti proprio da dove partire, o hai già visitato tanti luoghi e nessuno ti ispira particolarmente in questo periodo, oppure ancora vorresti vedere tutto il mondo e proprio non sai mettere un freno al tuo fantasticare. Vorresti iniziare a chiarirti le idee ma proprio non riesci a capire come scegliere la destinazione del tuo viaggio. Esistono diversi passi che puoi mettere in atto e molti aspetti che dovresti prendere in considerazione per poter decidere la tua meta, oltre ad adottare una serie di tecniche che ti daranno la possibilità di restringere le tue opzioni, troverai alcune idee e luoghi interessanti che potrebbero rivelarsi proprio la soluzione ai tuoi dubbi.

Fare una lista delle priorità e delle possibilità

Il primo passo che ti consiglio di compiere è fare una lista di ciò che desideri dal tuo viaggio e di quello che hai a disposizione per partire come: compagnia, risorse economiche, tempistiche, stagione di partenza. Procedi inizialmente per esclusione, ad esempio se hai un budget di 600 euro e un solo weekend da dedicare al tuo viaggio ovviamente puoi iniziare a escludere il Giappone o il Madagascar.

Se invece stai pensando di partire per le vacanze estive con la tua fidanzata freddolosa, certamente non è il momento migliore per recarti nell’emisfero australe, poiché lì sarà inverno. In seguito, aggiungi più elementi possibili alla tua lista, scoprirai che le mete tra cui scegliere non sono tutte possibili come pensavi e che possono ridursi a un numero limitato e ragionevole.

Scegliere in base al tempo a disposizione

Tempo a disposizione per organizzare il viaggio

Sei riuscita/o a ricavarti qualche settimana da dedicare a un bel viaggio, ma proprio per questo dovrai lavorare un po’ di più e non avrai un momento libero per organizzarlo? Oppure semplicemente non hai tempo da dedicare a leggere siti di viaggio o a cercare di capire dove ti piacerebbe andare? Hai due soluzioni:

  1. rivolgerti a una tradizionale agenzia viaggi è la prima alternativa possibile. Con le innumerevoli offerte da cui siamo oggi bombardati su internet, mail e persino nei volantini dei supermercati, potresti aver dimenticato che l’agente di viaggio è un professionista messo a tua disposizione per offrirti la miglior esperienza di viaggio possibile. Un buon agente è spesso un abile “psicologo” che può capire con una semplice chiacchierata quali possibilità offrirti in base a delle semplici indicazioni (anche in questo caso sarà utile la lista di cui sopra). Oltre a questo, potrà sollevarti da una serie di problematiche tecniche come documenti, visti turistici, vaccini da fare, passaporto e conoscere le tempistiche necessarie per tutto questo;
  2. acquistare on-line un viaggio last minute o last second. Consulta i siti di viaggio come lastminute.com o expedia.it, nel menù troverai diverse voci tra cui lastminute o lastsecond; si tratta nella maggior parte dei casi di offerte di pacchetti volo+hotel a prezzi vantaggiosi ma con partenze molto brevi, vicine anche una settimana o meno dal momento in cui prenoti. Ricorda che in questo caso dovrai essere certo di possedere tutti i documenti necessari, poiché non potrai procurarteli prima della partenza.

Se disponi invece di più tempo, internet rimane uno dei metodi migliori per esplorare le possibili mete. I siti sopra indicati propongono numerose offerte preconfezionate come weekend, crociere, villaggi e resort o case vacanze; pacchetti e destinazioni che magari non hai mai preso in considerazione. Ti basterà scorrere tra le proposte per iniziare a chiarirti le idee sulla meta del tuo viaggio.

Inoltre, hai la possibilità di scremare le tue scelte attraverso l’utilizzo di filtri: oltre alle date e alle città di partenza e di arrivo, puoi scegliere dai menu a tendina la classe economica del volo, le stelle dell’albergo, o verificare cosa c’è da fare in una determinata città, scegliendo tra attività come escursioni giornaliere, eventi e spettacoli, attività da fare in famiglia e così via.

Tempo a disposizione per viaggiare

Valuta la tua meta in base al tempo che puoi dedicare alle tue vacanze seguendo una semplice regola: più tempo hai a disposizione più lontana può essere la tua destinazione, viceversa meno tempo hai per il tuo soggiorno, più vicino dev’essere il luogo da raggiungere.

Se il tempo a disposizione per il tuo viaggio rientra nei 10 giorni e non si spinge oltre devi iniziare a escludere viaggi oltreoceano e pensare di rimanere in Europa. Infatti, in questo caso un viaggio troppo lontano ti porterebbe a spendere giornate intere tra aeroporti e spostamenti, tempo che ruberesti al riposo o al divertimento.

Inoltre, l’effetto del jet-lag non avrebbe il tempo di smaltirsi, disturbando altre giornate preziose e potrebbe farti ritornare a casa tutt’altro che rigenerato.

Qui uno schema di base che può aiutarti a capire dove andare:

  • weekend: città europea o italiana facile da raggiungere;
  • una settimana o dieci giorni: territorio europeo o nordafricano con viaggio articolato in più tappe, minicrociera sui fiordi scandinavi, isole con villaggi vacanze, etc.;
  • dai 15 giorni in su: viaggi oltreoceano o in altri continenti; viaggi combinati (città turistiche + villaggio vacanze), etc;
  • uno o più mesi: vacanza studio (ad esempio per imparare una nuova lingua) in qualunque parte del mondo; safari in Africa; cammino spirituale (es: Cammino di Santiago), etc.

Scegliere in base alle risorse economiche 

Budget alto

Se hai la fortuna di viaggiare con un buon gruzzolo, sai di avere molte scelte possibili, ma anche per te c’è un consiglio utile da seguire, quello di visitare un luogo nel suo periodo migliore. Poni l’attenzione sul periodo in cui puoi partire e cerca quale Paese è nel suo periodo migliore; ad esempio se parti a maggio potrai vedere la fioritura dei ciliegi in Giappone, a febbraio il Capodanno cinese offre spettacoli culturali impareggiabili, la settimana di carnevale è certamente da trascorrere a Rio de Janeiro, mentre l’aurora boreale si mostra in Islanda tra settembre e aprile.

Budget medio

Se le risorse economiche di cui disponi rientrano in un budget medio e il tuo obiettivo è quello di conoscere una cultura diversa dalla tua attraverso la gente del posto allora ti consiglio di decidere di alloggiare in un Airbnb. Si tratta nella maggior parte dei casi di camere in cui i viaggiatori vengono ospitati dai proprietari di casa che dispongono di uno spazio in più. Sono quindi abitanti del luogo quasi sempre ben disposti a condividere non solo la propria abitazione ma anche informazioni sui luoghi e sulle tradizioni del posto. Si tratta inoltre di una soluzione economica che potrebbe garantirti la possibilità di un soggiorno più duraturo a fronte di una spesa ridotta rispetto non solo agli alberghi ma anche ai B&B tradizionali.

Tra i Paesi in cui viaggiare usufruendo di questa possibilità a costi davvero bassi potrai trovare la Bulgaria, la Croazia, il Portogallo ma anche la Grecia e la Turchia.

Un consiglio è certamente quello di valutare le condizioni economiche del Paese che intendi visitare, non è detto infatti che ad una destinazione lontana corrisponda un viaggio dispendioso. Tenendo conto del costo della vita potrai valutare di destinare gran parte delle tue risorse economiche agli spostamenti in volo e risparmiare su cibo, attrazioni turistiche, trasporti e alberghi.

Budget limitato

Se vuoi proprio partire ma il budget a tua disposizione è davvero limitato e non ti dispiacerebbe stringere nuove amicizie allora ti invito a digitare sul tuo motore di ricerca la parola couchsurfing. Si tratta di una comunità di persone che “ospitano sul proprio divano” i viaggiatori affidandosi a un sito che, attraverso il sistema dei feedback, rassicura l’ospitante e l’ospitato sulle reciproche buone intenzioni. Se quindi avrai buone referenze da coloro che ti hanno ospitato potrai continuare a trascorrere qualche notte a costo zero durante i tuoi viaggi.

Se hai necessità di risparmiare ulteriormente ricordati di prenotare con molto anticipo non solo i tuoi voli, ma anche le attrazioni turistiche che intendi visitare, poiché anche in questo caso puoi risparmiare almeno il 20% rispetto all’acquisto dei pass direttamente sul luogo.

Scegliere in base alla compagnia

Dove andare in compagnia

Se viaggi in famiglia e con figli magari ancora piccoli il miglior modo di viaggiare è in camper, portando con te tutte le tue comodità. Puoi noleggiare un camper sia da un’agenzia di noleggio nella tua città ma anche optare per il noleggio da un proprietario locale attraverso la piattaforma GoBoony.

Se decidi di viaggiare on the road con camper macchina o moto ricorda di controllare che la tua patente italiana è valida solo nei paesi UE. Se decidi di spostarti oltre questi confini dovrai richiedere la patente internazionale, un documento che ti permette di guidare all’estero accompagnato comunque dalla patente italiana; ha validità di 1 o 3 anni e segue due modelli (Vienna o Ginevra) in base alla convenzione firmata da quel determinato Paese.

Richiedi quindi al consolato del Paese di destinazione quale modello utilizzare e successivamente fai richiesta alla motorizzazione civile della tua città per ottenere il documento. Dovrebbe essere disponibile dopo dieci o venti giorni e ha un costo complessivo di circa 42 euro. Una meta perfetta per sentirti un vero esploratore potrebbe essere la Nuova Caledonia, perfetta da percorrere su strada.

Se opti per un viaggio più tradizionale controlla che la vostra destinazione e il posto dove alloggerete siano baby-friendly cioè con servizi e comodità pensate anche per accogliere i più piccoli; e non dimenticare di portarli in un parco tematico come Legoland o Tivoli in Danimarca.

Se viaggi con gli amici devi partire allora dai vostri interessi in comune. Se amate tutti lo sport una settimana bianca originale potrebbe essere uno skisafari sulle nostre Alpi, una specie di tour che parte dallo stesso albergo ma vi porta ogni giorno in una località diversa per sciare; o potreste provare insieme una settimana di surf nel sud-ovest della Francia magari a luglio quando si svolgono i Festival del Surf.

Ricorda che partire in gruppo non vuol dire fare sempre tutto insieme e che potreste scegliere una meta come Barcellona, dove alcuni di voi possono visitare i monumenti e altri  passare una giornata al mare, per poi incontrarvi la sera per una vita notturna ricca di avventure condivise.

La meta del viaggio da soli

Se è il tuo primo viaggio in solitaria una buona meta potrebbe essere una capitale europea. Avrai il vantaggio di visitare luoghi ricchi di cose da vedere e proposte interessanti come workshops da frequentare in pochi giorni, concerti, eventi, escursioni e numerose attività che sicuramente terranno lontana la noia. L’ampia offerta delle grandi città ti darà modo di dedicarti a quello che più desideri e ti metterà in contatto con altri turisti come te, residenti aperti alle nuove conoscenze o compagni con cui condividere quella singola esperienza per poi proseguire ciascuno sulla propria strada.

Se tutti i tuoi amici sono impegnati, hanno una famiglia, non sono liberi nel periodo in cui intendi viaggiare o semplicemente alla tua dolce metà non interessa viaggiare; allora la tua motivazione è determinata non da una tua scelta personale ma semplicemente da una mancanza di tempismo o condivisione di interessi comuni tra te e le persone a te care.

In questo caso la soluzione vincente è quella di viaggiare da soli in gruppo. Molte agenzie on-line sono ormai dedicate a viaggiatori soli in cerca di un gruppo con cui partire come Weroad.it (una community di viaggiatori on the road) Vagabondo.net (piattaforma d’incontro per chi vuole organizzare viaggi indipendenti e fuori dagli schemi) o SpeedVacanze.it (viaggi confortevoli e più tradizionali come crociere e piccoli viaggi durante i ponti delle festività).

Abbandonati all’ispirazione e all’istinto

Decidere la propria meta in base all’ispirazione può essere la scelta migliore ed è più semplice di quanto tu non creda. Basta che tu rimanga aperto/a alle tue intuizioni: guarda film, parla di viaggi con amici e conoscenti o anche solo alla fermata dell’autobus, ripercorri le tue letture e ricorda quale di quei luoghi abilmente descritti dal tuo autore preferito non hai ancora visitato.

Fai un gioco di immaginazione e chiudi gli occhi, non pensare a cosa ti farebbe bene per alleviare lo stress, o a quello che desidera la persona accanto a te; libera la mente e prova a capire dove vorresti essere. Potresti vedere verdi vallate o cattedrali, grattacieli o un cocktail su spiagge bianche. Qualunque cosa tu stia immaginando è quella la tua prossima destinazione!

Se dopo tutti questi consigli sei ancora indeciso vai su skyscanner.it, si tratta di un motore di ricerca viaggi globale che offre due funzioni adatte ad aiutarti a decidere la tua meta: l’esplorazione della mappa, che ti permette di vedere tutte le destinazioni possibili nel mese che desideri e dalla tua città di partenza; e la possibilità di cercare letteralmente ovunque la tua meta, a partire sempre dal periodo e dalla città di preferenza.



Di Roberta Jerace


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA