Lifestyle | Articoli

App per viaggiare: quali sono e come funzionano

22 Febbraio 2019 | Autore: Laura Lamoratta
App per viaggiare: quali sono e come funzionano

Anche quando si tratta di un viaggio, un’app può rivelarsi uno strumento pratico e funzionale. Oltre che per l’organizzazione, con un’applicazione è possibile semplificare numerosi aspetti di una vacanza.

Non solo per prenotare un hotel o acquistare il biglietto di un museo. Le applicazioni per dispositivi mobili, come smartphone e tablet, sviluppate appositamente per i viaggiatori, sono numerose e funzionali. Molte di esse mirano a semplificare la ricerca dei migliori prezzi dei voli o dei luoghi dove dormire. Molte altre invece sono in grado di aiutarti a ottimizzare la gestione di numerosi dettagli che spesso passano in secondo piano, come la sicurezza o la preparazione dei bagagli, al fine di migliorare l’esperienza del viaggio stesso. Se stai per partire per le vacanze o per motivi di lavoro ti sarà utile allora dare un’occhiata alle migliori app per viaggiare: quali sono e come funzionano. Anche se ne esistono molte, qui troverai sia quelle più apprezzate per via della loro funzionalità nell’organizzare il viaggio completo, sia quelle più inconsuete di cui forse non immaginavi nemmeno l’esistenza.

Quali sono le app per organizzare un viaggio completo?

Le migliori applicazioni attraverso le quali è possibile organizzare nel modo più completo possibile un viaggio sono quelle che oltre ad essere effettivamente le più funzionali, sono anche le più conosciute e diffuse. Proprio perché molto apprezzate, le app di questo genere sono diventate rapidamente un “must-have” per coloro che amano viaggiare, ma utilizzate anche se non si sta andando in vacanza. Infatti con esse è possibile scegliere semplicemente un ristorante o acquistare il biglietto per un volo.

Quali sono queste app così ricche di funzioni e perfette per organizzare un viaggio all’estero o uno fuori porta e perché no, anche per le esigenze della vita quotidiana? Al primo posto c’è sicuramente Tripadvisor. Il motivo è semplice. Questa applicazione può essere scaricata gratuitamente e non richiede necessariamente una registrazione per essere utilizzata. Essa unisce alle funzionalità pratiche, come la guida al miglior prezzo del volo, del ristorante, dell’hotel e di numerosi luoghi d’attrazione, il contributo di milioni di utenti che attraverso recensioni, foto e video, mettono a disposizione degli altri le loro esperienze personali.

Scaricando quest’app potrai, ad esempio, vedere la foto scattata da un utente della stanza d’albergo dove ti piacerebbe pernottare oppure scoprire delle informazioni su un luogo che non compaiono nelle guide ufficiali. Per interagire e fare domande è però necessario creare un account o accedere con quello di Google o Facebook nel caso tu ne avessi già uno.

Un’altra delle app per viaggiare più amate è di certo Google Trips. L’aspetto più interessante di questa app gratuita è l’accessibilità. Infatti, una volta installata, grazie alla grafica intuitiva e le voci ben differenziate, quest’app ti permetterà di pianificare un viaggio in modo completo e personalizzato e soprattutto con estrema facilità. Per utilizzare l’app occorre semplicemente scaricarla e accedere con il proprio account Google.

Dopo aver indicato la città dove intendi recarti o le varie tappe del tuo percorso, l’applicazione ti proporrà le migliori soluzioni per la prenotazione dei mezzi di trasporto, del luogo di pernottamento e anche per la scelta dei ristoranti e dei bar. Inoltre attivando il GPS, in base i tuoi spostamenti, Google Trips rileverà la tua posizione e ti indicherà le attrazioni e i siti di interesse vicini a te.

Un’app per preparare i bagagli: è veramente utile?

App per preparare i bagagli. Forse ti stai chiedendo se un’applicazione del genere possa realmente essere utile. Sono molti effettivamente ad ignorare l’utilità di un’app simile; per capire fino in fondo di cosa si tratta, scaricare e provare è di certo il miglior modo per comprenderne la funzionalità.

Utilizzare un’app per fare le valigie significa avere una sorta di assistente personale virtuale che, oltre che a tenerti informato sui cambiamenti delle condizioni meteo della tua meta, ti consiglia quello di cui probabilmente avrai bisogno. Come ad esempio fa PackPoint. Quest’app è gratuita e può consigliarti gli indumenti, gli accessori e gli oggetti di comune utilità più idonei da portare con te in base alle preferenze che ti verranno chieste una volta installata l’app.

Se ad esempio indichi, attraverso gli appositi bottoni grafici semplici e intuitivi, che viaggerai con un neonato o che intendi fare escursionismo piuttosto che andare in spiaggia, PackPoint ti indicherà, attraverso una lista, tutto ciò di cui avrai bisogno, naturalmente in riferimento anche al numero dei giorni in cui sarai in vacanza.

Anche Bag List è un’app sviluppata per lo stesso fine della precedente. Questa però ti sorprenderà per la presenza di ben 300 diversi oggetti che ti verranno suggeriti in base alle tue esigenze personali.

Bag List è un’app gratuita e una volta installata non dovrai far altro che creare un tuo profilo personale, specificando i tuoi dati, come ad esempio età e sesso e specificare le tue preferenze in merito al viaggio che intendi fare. Così facendo Bag List, attraverso 10 categorie, stilerà per te la lista di oggetti e indumenti perfetta.

Non solo, lista alla mano, avrai la possibilità di “spuntare” le voci degli oggetti che hai già messo in valigia e non correrai il rischio di dimenticare nulla. Infatti se ti è già capitato di fare un viaggio molto lungo, come ad esempio negli Stati Uniti o in Giappone, forse saprai che per fare i bagagli sono necessari diversi giorni. Questa app dunque ti sarà molto utile quando in occasione di un viaggio preferirai iniziare a preparare bagagli numerosi giorni prima.

App per viaggiare sicuri: quali sono?

Utilizzare le app per fare le valigie o acquistare un biglietto per l’aereo è di sicuro un’idea intelligente. Lo è di certo ancora di più quando con esse si sceglie di gestire degli aspetti ancora più importanti, come lo è quello della sicurezza.

Non è un caso infatti che molti viaggiatori abituali hanno sempre nei loro dispositivi app del genere, come Geosure. Si tratta di un’applicazione utilizzata per muoversi in giro per il mondo senza troppe preoccupazioni. Il motivo è semplice.

Quest’app, oltre a valutare la sicurezza di un qualsiasi paese del mondo, attraverso il calcolo di statistiche sulla criminalità, sulla sicurezza sanitaria, politica e urbana, ha una nutrita community con la quale è possibile ottenere informazioni in tempo reale. Purtroppo Geosure è disponibile solo in lingua inglese quindi se non conosci questa lingua ti sarà più utile utilizzare l’app per la sicurezza in viaggio del ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Attraverso l’applicazione scaricabile gratuitamente chiamata Unità di Crisi, il ministero mette a disposizione dei viaggiatori le informazioni inerenti ai rischi di tutti i paesi stranieri. Inoltre inserendo i tuoi dati personali e quelli che riguardano il tuo viaggio, potrai consentire, in caso di bisogno, ad organizzare eventuali soccorsi e interventi con rapidità e precisione.

Questa app ti sarà di certo utile se, ad esempio, stai organizzando un viaggio in un paese di cui non conosci bene le condizioni sociopolitiche in quanto ti permetterà sia di informarti prima, sia di sentirti più sicuro durante il viaggio stesso.

Leggi anche: Viaggio: come partire informati per la vacanza

Viaggiare spendendo poco o niente: quali le app migliori?

Se sei un viaggiatore alternativo e spendere molto per viaggiare non fa parte del tuo stile alcune app potranno di certo aiutarti ad organizzare il tuo viaggio ideale all’insegna del risparmio. A cominciare da Hopper. Con questa applicazione del tutto gratis saprai di certo qual è il momento migliore per acquistare il tuo biglietto aereo.

L’aspetto entusiasmante è che Hopper ti darà con certezza l’opportunità di fare il migliore acquisto perché, oltre che basare le proprie stime su un ricco database di prezzi delle principali compagnie aeree, riesce a prevedere, attraverso sofisticati algoritmi, quando il biglietto di un determinato volo raggiungerà il prezzo più basso. Non dovrai far altro che inserire data e destinazione e Hopper ti avviserà quando giungerà il momento in cui quel biglietto sarà in vendita al prezzo minimo previsto.

Prima di partire però ti sarà conveniente approfittare delle numerose opportunità per pernottare gratis aiutandoti con qualche app. Saprai probabilmente che al giorno d’oggi è possibile trovare facilmente un alloggio gratuito presso l’abitazione di coloro che offrono una seconda camera o un posto sul divano, senza pretendere né denaro in cambio, né che gli venga corrisposto il favore. Sicuramente l’app più utilizzata a questo fine è Couchsurfing.

Il motivo per cui dovresti utilizzare quest’applicazione piuttosto che un’altra è che potrai valutare numerosi feedback e testimonianze di coloro che sono già stati ospitati dagli ospitanti, chiamati nel gergo anche “host”. Potrai così decidere se un posto può fare al caso tuo o meno, scegliendo tra numerosi alloggi in oltre 230.000 città del mondo.

L’iscrizione alla community, così come per l’installazione dell’app è completamente gratuita. Solo a coloro che vogliono essere “host” verificati dal team di Couchsurfing viene richiesta una carta di credito per trattenere temporaneamente una piccola somma di denaro.

Leggi anche: Vacanze: come risparmiare per viaggiare

Arte e musei: c’è un’app per andare a colpo sicuro?

Forse avrai già sentito parlare dell’utilizzo di alcune app durante un viaggio per facilitare la scelta dei musei e dei siti di interesse artistico. A questo fine c’è chi usa Google Arts che da quando si è completata della funzione Open Heritage, ossia la ricostruzione di quei siti archeologici e artistici non più in piedi, è divenuto uno dei migliori strumenti per visitare i luoghi di interesse artistico e archeologico.

Ti sarà capitato ad esempio di trovarti in una città dove i musei e le gallerie sono numerose, ma di non avere il tempo per poterli visitare tutti. Utilizzando Google Arts potrai avere una preview in 3D e fare così una selezione. Oltre che le strutture al chiuso, nel grande database dell’applicazione, sono presenti numerosi siti all’aperto di interesse artistico, storico e archeologico, compresi quelli andati distrutti, visionabili attraverso fedeli ricostruzioni grafiche.

Sempre per coloro che quando vagano nelle città d’arte non vogliono perdere nemmeno un monumento Monument tracker è l’applicazione che unisce alla funzionalità della ricerca del miglior percorso di interesse artistico, anche la divertente opzione di far diventare un viaggio l’opportunità per un approfondimento culturale.

Quest’app infatti, gratuita e semplice da usare, arricchirà con quiz e aneddoti sui siti, la tua conoscenza in merito alle meraviglie artistiche che sceglierai di visitare. Inoltre, attivando il GPS, l’app rileverà la tua posizione e mentre camminerai per le vie della città verrai avvisato ogni qual volta ti troverai nelle vicinanze di un monumento o un’attrazione artistica da non perdere.


Di Laura Lamoratta


8 Commenti

  1. Io vorrei fare un viaggio lontano da tutto il tran tran quotidiano e dedicarmi a me stessa. Vorrei fare un giro di due settimane e visitare le capitali europee. Avete consigli su come viaggiare da soli?

    1. Buongiorno Lisa. Viaggiare da soli è un’esperienza unica, diversa dalle solite vacanze, da provare almeno una volta nella vita per scoprire se stessi in totale solitudine o per fare amicizia durante il viaggio stesso. Ricorda però di organizzare bene il tuo viaggio in solitaria, per non avere brutte sorprese. Per maggiori informazioni leggi il nostro articolo https://www.laleggepertutti.it/271614_come-viaggiare-da-soli

  2. Ho smarrito il passaporto. Potete spiegarmi come posso procedere? Come fare denuncia e ottenere il nuovo passaporto? Grazie

    1. Gaia nel caso in cui tu abbia smarrito il tuo passaporto, devi farne immediatamente denuncia alle autorità competenti, indifferentemente polizia o carabinieri. La denuncia di smarrimento è un esposto con il quale si rappresenta alle autorità competenti che un oggetto o un documento che ti appartiene non è più nella tua disponibilità in quanto perso. L’atto di denuncia non necessita di particolari formalità ma deve essere quanto più preciso possibile ed è indispensabile sia per richiedere il duplicato del passaporto smarrito. Nonostante non sia previsto un limite di tempo per la presentazione della denuncia di smarrimento è opportuno che venga presentata quanto prima possibile sia per evitare che altri possano approfittare del rinvenimento del passaporto smarrito per commettere reati a tuo nome, sia per evitare che le autorità non ti credano. Per ulteriori informazioni leggi il nostro articolo https://www.laleggepertutti.it/229192_smarrimento-passaporto-dove-fare-denuncia

  3. Cosa dice la legge nel caso di ritardo di un volo aereo? Ci sono decisioni dei giudici che fanno riferimento a risarcimento o indennizzo per i danni provocati dai ritardi dei voli? Grazie mille

Rispondi a Dina Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA