Tech | Articoli

Backup: come proteggere foto e documenti

1 Marzo 2019


Backup: come proteggere foto e documenti

> Tech Pubblicato il 1 Marzo 2019



La nostra guida backup: come proteggere foto e documenti ti consentirà di salvare in maniera semplice e decisamente intuitiva tutti i tuoi file più importanti, offrendoti un chiaro schema da seguire per pc Windows, Mac e per i principali dispositivi mobili.

I continui progressi della tecnologia ci permettono di avere letteralmente a portata di mano gli strumenti per scattare foto di alta qualità o creare documenti di una complessità impensabile solo fino a qualche anno fa. Al tempo stesso, si sono anche moltiplicate le opzioni per mantenere i nostri file più importanti al sicuro da guasti hardware o cancellazioni involontarie. In questa nostra guida Backup: come proteggere foto e documenti faremo quindi il punto sulle diverse possibilità che abbiamo per creare e mantenere copie dei nostri in maniera semplice e affidabile, diversificando fra i vari dispositivi e le diverse opzioni disponibili.

Backup: come proteggere foto e documenti con iPhone o iPad

Apriamo questa nostra guida a un sicuro ed efficace backup dei nostri file con il sempre più importante mondo mobile, e nello specifico col celeberrimo melafonino Apple, ovvero l‘iPhone. Lo storico marchio della mela morsicata ha una propria funzionalità che ci permette di gestire questa importante pratica in modo semplice ed estremamente veloce.

Stiamo ovviamente parlando di iCloud, servizio di file hosting che può ospitare un backup integrale dell’iPhone, ma anche il backup specifico di alcune tipologie di file, come appunto le foto e i documenti. Questo servizio è gratuito per i primi 5GB di spazio, che tuttavia potrebbero non essere sufficienti per l’archiviazione di tutto ciò che ti occorre. Potresti quindi prendere in considerazione l’idea di sottoscrivere un piano di archiviazione, in modo da ottenere più spazio. Consulta il sito dedicato per conoscere le tariffe attualmente in vigore.

Una volta configurato il tuo account iCloud e sottoscritto (se necessario) un piano d’archiviazione, puoi eseguire un backup delle tue foto e dei tuoi documenti. Pigia sull’app impostazioni del tuo iPhone o del tuo iPad, riconoscibile dalla tipica icona con un ingranaggio, poi pigia sul tuo profilo in alto nella successiva schermata, riconoscibile dal tuo nome e dalla tua foto.

A questo, punto seleziona l’opzione iCloud e controlla le tue attuali impostazioni di backup. Per essere certo di avere un backup dei tuoi scatti preferiti, ti basta selezionare l’opzione foto, attivare il segno di spunta su Foto di iCloud dalla successiva schermata e infine impostare le tue opzioni preferite di salvataggio (se non hai esigenze particolari, puoi tranquillamente lasciare quelle predefinite).

Per quanto riguarda invece i tuoi documenti, scorri le app presenti sotto la voce App che utilizzano iCloud (fra cui troverai le app più popolari, come per esempio WhatsApp) e metti il segno di spunta su quelle che utilizzi per creare documenti. Fra le tante, ti segnaliamo in particolare Pages, Numbers e Keynote, ovvero la suite di lavoro di Apple che ti permette di creare file di testo, fogli di calcolo o presentazioni. Quando hai finito, puoi uscire dalle impostazioni con la certezza di avere attiva una funzione di backup affidabile e totalmente tarata sulle tue esigenze.

Per i motivi più disparati, potresti avere bisogno di avere una copia sul tuo computer delle foto presenti sul tuo iPhone o sul tuo iPad. Ricordandoti che anche questo backup (a differenza di quello tramite iCloud) è suscettibile di guasti hardware, segui questi pochi semplici passi.

Sia che tu utilizzi un Mac, sia che tu utilizzi un pc con Windows, assicurati di avere installato l’ultima versione disponibile di iTunes, software di proprietà Apple fondamentale per fare comunicare i dispositivi mobili con il computer. Collega quindi il tuo iPhone o il tuo iPad al computer, tramite l’apposito cavetto in dotazione e una porta usb libera, e autorizza il tuo computer dal tuo dispositivo mobile, rispondendo di sì all’apposita domanda che ti verrà fatta.

Se stai usando un Mac, a questo punto si aprirà automaticamente l’applicazione Foto (se non dovesse succedere, puoi comunque lanciarla tu manualmente). Questo programma ti suggerirà l’importazione automatica di tutte le tue foto e di tutti i tuoi video. Puoi anche salvare solo una parte delle tue foto selezionandole manualmente. Quando sei soddisfatto, seleziona importa e lascia che il programma faccia tutto il lavoro per te.

Se stai invece utilizzando Windows, ti verrà proposta dal sistema operativo una schermata, dalla quale devi selezionare Importa immagini e video. Clicca sul tasto importa e attendi il trasferimento, al termine del quale troverai tutte le tue foto nella cartella Immagini del tuo pc.

Backup: come proteggere foto e documenti con Android

Continuiamo la nostra esplorazione delle azioni necessarie per il backup di foto e documenti passando all’altra grande famiglia di dispositivi mobili, ovvero il mondo Android. Anche in questo caso, l’opzione che ti consigliamo è quella di fare un backup attraverso il servizio di file hosting di Google, ovvero Drive. In questo caso puoi ottenere gratuitamente 15 GB per l’archiviazione dei tuoi file, che puoi eventualmente estendere consultando l’apposita pagina con le tariffe aggiornate.

Contatti, mail ed eventi del calendario saranno automaticamente salvati su Google Drive dal tuo telefono Android. Puoi controllare le funzionalità attivate e lo spazio rimanente sul tuo account semplicemente pigiando sull’app Impostazioni e selezionando Google e Account Google dai menu successivi. Dal menu a comparsa seguente potrai selezionare Spazio di archiviazione dell’account per avere un quadro dettagliato del tuo profilo.

Per salvare le foto e i video presenti sul tuo dispositivo mobile Android devi invece lanciare l’app Foto, che dovrebbe essere installata di default. Da qui, ti basterà attivare la funzione Backup e sincronizzazione, pigiare su Avanti e infine selezionare l’opzione che preferisci fra Alta qualità (con una ridotta erosione del tuo spazio disponibile su Drive) e Originale, che invece manterrà la massima qualità delle tue foto, consumando però un maggiore spazio del tuo account Drive.

Se vuoi un backup di tutti gli altri documenti presenti sul tuo dispositivo Android e non vuoi affidarti ad applicazioni esterne, che spesso deficitano in quanto ad affidabilità e sicurezza, puoi collegare il tuo telefono o il tuo tablet al tuo computer, tramite il cavetto che hai in dotazione e una porta USB libera, e consentire l’accesso ai dati del telefono pigiando su Consenti nel momento in cui ti viene fatta l’apposita domanda.

Se stai utilizzando un pc Windows, hai due opzioni davanti. Puoi infatti salvare manualmente i dati che ti occorrono semplicemente accedendo al tuo telefono da Esplora Risorse, navigando fra le cartelle del tuo dispositivo e copiandoti in locale i file che ti servono.

Se hai un dispositivo Samsung, puoi anche automatizzare questa operazione scaricando l’app ufficiale Smart Switch sul telefono/tablet e sul pc. Una volta connessi i due dispositivi, ti basterà lanciare l’opzione backup dal programma del computer e attendere qualche minuto per il completamento dell’operazione.

Se invece stai utilizzando un Mac, esiste un’applicazione ufficiale Android utile al tuo caso, ovvero Android File Transfer. Recati sull’apposito sito dal tuo Mac, scarica il programma e installalo sul tuo computer. Lanciando il programma, potrai facilmente navigare fra le cartelle del tuo telefono o del tuo tablet, e copiare i file che ti servono dove ti è più utile.

Sia che tu stia usando un pc Windows, sia che tu stia lavorando su un Mac, puoi rendere il tuo backup ancora più sicuro e affidabile salvandolo nel tuo account su uno dei tanti servizi di file hosting disponibile. Ti basterà accedere ai tuoi profili su iCloud e Google Drive e copiare i tuoi dati al loro interno per ottenere una protezione totale delle tue foto e dei tuoi documenti, a prova di qualsiasi guasto fisico.

Backup: come proteggere foto e documenti con computer

Per concludere il nostro excursus sui metodi per proteggere le nostre foto e i nostri documenti manca un ultimo importante argomento, ovvero il sempreverde computer. Sia su Windows che su Mac, nulla ti vieta di procedere come era consuetudine fino a qualche anno fa, ovvero acquistare un hard disk esterno e salvare su di esso tutto ciò che vuoi, magari sfruttando le funzionalità di particolari dispositivi, che ti permettono per esempio di automatizzare il salvataggio o fare perfetti backup senza fili, semplicemente utilizzando la tua connessione Wi-Fi casalinga. Per rendere il tuo backup, ti consigliamo però di utilizzare i servizi di file hosting, che possono essere per esempio i già citati Google Drive e iCloud, di cui ti abbiamo spiegato il funzionamento poc’anzi.

Attraverso questi servizi, puoi salvare qualsiasi tipo di file in ogni momento, semplicemente accedendo al tuo profilo e caricando su di esso i file che vuoi proteggere. Per completezza, è però opportuno citare anche un altro utilissimo servizio come Dropbox, che è slegato dalle principali aziende produttrici di computer o smartphone e perciò utilizzabile in maniera pressoché analoga su qualsiasi dispositivo.

In particolare, installando questo programma sul computer verrà creata una cartella chiamata appunto Dropbox, che sarà costantemente sincronizzata con i server centrali.

Ti basterà quindi trascinare all’interno di essa i file che vuoi proteggere, o addirittura impostarla direttamente come directory predefinita dei tuoi salvataggi, per avere la certezza di un continuo e affidabile backup dei tuoi documenti più importanti. Così facendo, potrai inoltre avere costantemente a portata di mano tutto ciò che ti occorre, semplicemente installando (e configurando con lo stesso account in uso nel computer) anche l’app per dispositivi mobili, disponibile per tutti i principali sistemi operativi.

Dropbox è gratuito per i primi 2 GB. Come avviene per i già citati Google Drive e iCloud, puoi comunque estendere in qualsiasi momento lo spazio disponibile sul tuo account, sottoscrivendo uno dei tanti piani di archiviazione che puoi scoprire e consultare sul sito ufficiale di Dropbox.


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA