HOME Articoli

Miscellanea Abolizione dell’assicurazione obbligatoria professionisti: in Parlamento la norma

Miscellanea Pubblicato il 8 aprile 2013

Articolo di




> Miscellanea Pubblicato il 8 aprile 2013

Novità in vista per la RC obbligatoria per professionisti: la legge potrebbe essere abrogata.

È stata presentata in Parlamento la proposta di legge per l’abolizione dell’obbligo di assicurazione per i professionisti, norma che era stata introdotta appena pochi mesi fa [1].

Il disegno è a firma della parlamentare Carla Ruocco, del gruppo M5S.

La proposta spezza una lancia a favore dei giovani professionisti, per i quali la stipula di una polizza sulla responsabilità civile può costituire, a volte, un costo insostenibile. In questo modo, si vuole lasciare libero ogni professionista di scegliere, in base alla propria mole di lavoro e alla tipologia dello stesso, se assicurarsi o meno. Nello stesso tempo, ogni cittadino mantiene intatta la propria libertà di scegliere il professionista che risponda maggiormente alle proprie esigenze di garanzia.

Invece, l’obbligo della polizza può costituire – secondo i sottoscrittori della proposta – un subdolo modo per definire delle tariffe professionali al rialzo, anche con danno degli stessi consumatori e a beneficio di quegli studi più grandi che, anche in forma associata, possono permettersi tale spesa fissa.

note

[1] D.P.R. n. 137/2012.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

2 Commenti

  1. In considerazione del fatto che anche l’assicurazione R. C. Auto è diventata insostenibile per la maggior parte delle famiglie italiane, ritiene il parlamentare Carla Ruocco di dovere presentare un’analoga proposta di legge per l’abolizione dell’obbligatorietà?

  2. Mi auguro analoghe iniziative in merito all’incombente entrata in vigore dell’obbligo del POS per i professionisti, quantomeno prevedendone l’esonero in favore di alcune categorie (ad esempio, quella degli avvocati).
    Difficile scansare il sospetto che imporre un tale obbligo (il cui sperato impatto sull’evasione fiscale appare quantomeno dubbio) altro non sia che un ennesimo favore alle banche.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI