Tech | Articoli

Come convertire video gratis

13 Febbraio 2019


Come convertire video gratis

> Tech Pubblicato il 13 Febbraio 2019



Hai appena scaricato un filmato da internet ma il tuo player si rifiuta di riprodurlo? Non preoccuparti, in questa guida vedremo come convertire video riproducibili senza intoppi.

“Formato video non supportato!”: questo è il fastidioso messaggio di errore che generalmente viene mostrato quando si tenta di riprodurre un filmato su di un dispositivo il cui formato video non è compatibile. Cosa bisogna fare per evitare questi inconvenienti? La soluzione consiste nel tenere a portata di mano un software di conversione video in grado di “sfornare” file multimediali compatibili con qualsiasi piattaforma e dispositivo. In questa guida andremo ad analizzare i migliori programmi gratuiti per convertire video gratis in modo semplice, anche se non sei un vero esperto di video editing. E se non vuoi installare nulla sul tuo computer, abbiamo pronta una soluzione per cambiare formato video online, tramite l’utilizzo del solo browser.

HandBrake, come si usa per convertire video

Il primo tool che andremo ad esaminare è HandBrake, un convertitore video open source multipiattaforma (funziona su sistemi Windows, Mac e persino Linux e può essere scaricato da http://bit.ly/2RX68In). Una volta installato e avviato il programma ci verrà chiesto di aprire un video da convertire. Scelto il file memorizzato sul nostro computer, HandBrake fornirà tutti i dettagli del file appena aperto (li troviamo visualizzati nella sezione Source). La prima operazione da effettuare è la scelta della cartella di destinazione dove al termine del processo troveremo il file convertito. Clicchiamo su Browse (in basso nella finestra principale del programma) in corrispondenza della voce Save as e scegliamo la cartella di output. Nella parte centrale dell’interfaccia è possibile scegliere le opzioni per la conversione del video nel formato che desideriamo. Cliccando sulla scheda Video avremo la possibilità di scegliere alcune impostazioni, come il codec da utilizzare per la conversione (ad esempio MPEG-4), il framerate e la qualità del video. Dalla scheda Dimensions è possibile ritagliare il filmato (Crop) mentre da Filters potremmo ad esempio trasformare in bianco e nero il video caricato (basta mettere un segno di spunta sulla casella Grayscale). Se non sei un vero esperto dei formati video allora puoi evitare di scervellarti con le varie opzioni messe a disposizione dal programma e utilizzare i Preset che in automatico settano le impostazioni in modo da rendere il filmato visualizzabile su molti dispositivi, come Smartphone, Console, SmartTV ed altri ancora. Troviamo tutti i Preset elencati sulla parte destra dell’interfaccia. Una caratteristica molto utile di HandBrake, che vale la pena sottolineare, è la funzione Preview che permette di vedere un’anteprima del risultato finale prima di lanciare la conversione. Questo ci permette di verificare se le impostazioni scelte sono di nostro gradimento. Effettuati tutti i settaggi non ci resta che cliccare su Start Encode (pulsante verde in alto) per avviare il processo di conversione.

HandBrake è in grado di gestire i seguenti formati di file: video MP4, MKV, H.265, H.264, MPEG4, MPEG2, VP8, VP9, Theora e audio AAC, HE-AAC, MP3, Flac, AC3 e Vorbis.

Scarica l’ultima versione di HandBrake da qui: http://bit.ly/2RX68In 

MediaCoder, codifica i video da un formato ad un altro

MediaCoder è un software per Windows che può essere scaricato da http://bit.ly/2N91RRv. Pesa poco più di 54 MB ed è disponibile sia per piattaforme a 32 bit che a 64 bit; prima di effettuare il download, quindi, prestiamo molta attenzione alla versione da scaricare. Dopo aver installato MediaCoder al primo avvio occorre selezionare la lingua italiana dal menu Options>User interface language. Fatto ciò, occorre riavviare il programma per applicare le modifiche. Ma ora andiamo al sodo e vediamo come effettuare una conversione video.
Clicchiamo sul pulsante Add (icona in alto a sinistra) e scegliamo la voce Aggiungi file per selezionare il video da dare in pasto a MediaCoder per la conversione. In alto a destra selezioniamo la cartella di destinazione; spostiamoci ora in basso nella sezione Video per scegliere il codec di conversione (nel nostro caso abbiamo optato per il codec MPEG-2) e il bitrate (se abbiamo difficoltà nelle impostazioni possiamo settare la qualità del video in automatico spuntando la casella auto_bitrate). Cliccando sulla linguetta Immagine avremo la possibilità di ridimensionare il video, di applicare effetti o di correggere alcuni parametri come luminosità e contrasto. Quando abbiamo terminato con i settaggi che ci interessano, clicchiamo su Start (in alto) per avviare la conversione del filmato. MediaCoder è compatibile con moltissimi formati ed è anche molto veloce perché riesce a sfruttare l’accelerazione hardware della GPU della propria scheda grafica.

MediaCoder HQ è in grado di gestire i seguenti formati di file: video H.263, H.264, H.265, VP8 e VP9, MPEG1/2/4, Flash, XviD, DivX, Theora, Dirac, RealVideo, WMV, Huffyuv e MJPEG e audio MP3, Vorvbis, LC-AAC, HE-AAC, Opus, AC3, MPEG Audio, MusePack, Speex, AMR, WMA, ADPCM e MP3-PRO.

Scarica l’ultima versione di MediaCoder da qui: http://bit.ly/2GjvgHO  

Any Video Converter Free Edition, converte video per Mac e PC

Un altro convertitore gratuito per Windows e Mac degno di nota è Any Video Converter, meglio noto come AVC. Scarichiamo il software da http://bit.ly/2WYau5L e in fase di installazione, consigliamo vivamente di attivare il setup avanzato poiché Any Video Converter installa dei software aggiuntivi: è importante a questo punto deselezionare la relativa casella per non acconsentire l’installazione dei tool di terze parti. Per convertire un video sarà sufficiente selezionarlo dal disco (possiamo anche aggiungere un indirizzo URL che punta ad un video on-line) e selezionare il profilo di destinazione dall’apposito menu in alto a destra. Al termine basta un clic sul pulsante Converti.

AVC mette a disposizione numerosi Preset (impostati in base al tipo di dispositivo: Smartphone, Console, dispositivi iOS, SmartTV, etc) per convertire al volo un video senza addentrarsi troppo nei meandri dei vari formati.

Any Video Converter è in grado di gestire i seguenti formati di file: video MP4, MPEG, VOB, WMV, 3GP, 3G2, MKV, MOD, M2TS, RMVB, AVI, MOV, FLV, F4V, DVR-MS, TOD, DV, MXF, OGG, WEBM e trasformarli nei formati WMV, MPG, MP4, AVI, ASF, M2TS, 3GP, 3G2, FLV, MKV, SWF, WEBM, HTML5 WEBM, HTML5 OGG, HTML5 MP4.

Scarica l’ultima versione di AnyVideoCoverter da qui: http://bit.ly/2WYau5L

Online Convert, convertire video direttamente su internet

Online Convert non è un software da scaricare e installare sul proprio computer. Si tratta di un servizio gratuito che permette di cambiare formato video online… senza installare alcun software. Il servizio è raggiungibile dal proprio browser digitando l’indirizzo http://bit.ly/2WZ1sFC. Il suo utilizzo è estremamente semplice: bastano quattro passi per avviare una conversione. Per usare Online Convert dobbiamo prima inserire il link del video che vogliamo convertire o scegliere un file dal proprio dispositivo o dal cloud (Dropbox o Google Drive); successivamente occorre selezionare il formato di conversione e cliccare sul pulsante Start per avviare il processo di conversione. Al termine il file convertito potrà essere scaricato sul proprio computer.
Vediamo passo passo come convertire un file .avi (memorizzato sul proprio computer) in un video avente estensione .mp4. Colleghiamoci con il nostro browser all’indirizzo http://bit.ly/2WZ1sFC e clicchiamo sull’icona centrale Converti un file video. Verrà aperta una nuova finestra dalla quale selezionare il video da convertire; clicchiamo su Seleziona un file, scegliamo la cartella contenente il video da convertire (utilizzeremo un video in formato .avi) e clicchiamo su Apri. Il file verrà preparato per la conversione. Attendiamo qualche istante (il tempo dipende dalla dimensione del file) e al termine selezioniamo il formato di conversione (ad esempio .mp4). Clicchiamo su Start per avviare la conversione del filmato. Attendiamo la fine del processo di conversione e al termine scegliamo Download se vogliamo scaricare su disco il file appena convertito. Il servizio mette a disposizione anche un pratico QR Code utile per scaricare direttamente il file su Smartphone o tablet.

Usa il servizio Online Convert cliccando su http://bit.ly/2WZ1sFC


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA