Diritto e Fisco | Articoli

Legge 104: agevolazioni per l’acquisto di un’auto

30 Marzo 2019
Legge 104: agevolazioni per l’acquisto di un’auto

Vorrei comprare una vettura del gruppo Fiat che ha fatto una convenzione con i Vigili del Fuoco di cui sono impiegato. Poichè mia madre ha la legge 104 e gode della riduzione fiscale sull’iva ho chiesto di cointestare il veicolo, ma mi hanno detto che la legge vieta di fatturare a due soggetti che hanno regime fiscale differente (cioè la pensione di mia madre e il mio stipendio). Io e mia madre facciamo nucleo familiare con lo stato di famiglia. Di quali agevolazioni posso usufruire?

La Legge n. 104/1992 prevede l’applicazione dell’Iva agevolata 4% e la detrazione Irpef del 19% con il massimo di euro 18.075,99 per l’acquisto di un autoveicolo da parte di soggetti che hanno i requisiti per rientrare nella norma citata, o da parte di familiari degli stessi, a condizione che i soggetti che rientrano nella L. 104/92 siano considerati a carico ed abbiano dunque redditi annuali non superiori ad euro 2.840,51.

Pertanto la norma consente al figlio, la cui madre possieda i requisiti per rientrare fra i soggetti agevolabili ai sensi della L. 104/1992, di godere delle agevolazioni previste, solo se la madre sia considerata familiare a carico, ovvero abbia redditi annuali non superiori ad euro 2.840,51.

Per quanto riguarda invece la Convenzione che i Vigili del Fuoco hanno stipulato con il gruppo Fiat, purtroppo nulla si può dire non conoscendosene il contenuto specifico, non essendo allegata al quesito.

A parere dello scrivente sarebbe necessario leggere tutte le clausole della Convenzione per verificare se essa possa o meno essere applicata in caso di diritto ad usufruire di agevolazioni fiscali in capo al soggetto acquirente.

In effetti la Convenzione citata è un atto privato e non può né deve incidere sui rapporti fra Stato e cittadino, come previsti dalla Legge 104/1992.

Pertanto si ritiene che, qualora sussistessero i requisiti della L. 104/1992 in capo alla mamma, il figlio ben potrebbe godere delle agevolazioni fiscali esistenti e, se la Convenzione non indicasse espressamente esclusioni per l’utilizzo congiunto di agevolazioni fiscali, non si vede per quale motivo dovrebbe essere escluso il cumulo di una convenzione privata con una agevolazione fiscale pubblica, al limite le agevolazioni fiscali verrebbero applicate sul costo della vettura come ridotto a seguito della Convenzione privata.

Articolo tratto dalla consulenza resa dal dott. Mauro Finiguerra



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube