Diritto e Fisco | Articoli

Terreni confinanti, accesso al proprio fondo e strada chiusa dal vicino

30 Marzo 2019
Terreni confinanti, accesso al proprio fondo e strada chiusa dal vicino

Sono proprietario di un terreno su cui è presente un rudere. Il mio confinante ha chiuso la strada di accesso. Avendo ricostruito la storia del fondo con i diversi atti notarili, abbiamo scoperto che la strada risulta essere comunale (è scritto su tutti gli atti). Al catasto, non risulta nulla riguardo tale strada e nemmeno al Comune. Posso fare qualcosa o devo abbandonare l’idea di ripristinare tale strada ed i benefici derivanti per l’accesso alla mia proprietà? 

A prescindere dalla titolarità della strada (se privata o comunale), il lettore, in qualità di proprietario del terreno confinante, ha il pieno diritto di accedere al suo fondo, senza che terzi possano ostacolarne il passaggio. Se il terreno di cui egli è proprietario non ha uscita sulla via pubblica né è possibile procurarsela senza eccessivo dispendio o disagio, sussistono i presupposti per accertare quella che, in termini tecnici, si definisce “servitù coattiva di passaggio”. La servitù di passaggio coattivo si ha sia nell’ipotesi in cui il fondo non ha alcuna possibilità di uscita sulla via pubblica se non attraverso il passaggio sul fondo altrui (interclusione assoluta), sia quando vi è la possibilità di uscita sulla via pubblica ma solo con eccessivo dispendio o disagio per via dello stato dei luoghi (interclusione relativa). 

La legge riconosce la servitù coattiva anche quando non c’è interclusione, se il proprietario del fondo ha un accesso alla via pubblica ma questo è inadatto o insufficiente ai bisogni del fondo e non può essere ampliato. 

Dunque, se il vicino del lettore ha chiuso la strada di accesso impedendo a quest’ultimo di fatto l’ingresso al suo fondo, il lettore dovrà far valere il suo diritto di servitù. Il vicino dovrà fornirgli gli strumenti idonei al passaggio (per esempio: chiavi se la strada è stata chiusa con un cancello). In caso di rifiuto o opposizione, sarà necessario per il lettore agire in giudizio per far accertare dal giudice la servitù coattiva e intimare al confinante di consentirgli il passaggio. 

Quanto alla proprietà della strada, se questa fosse realmente del Comune, il lettore dovrebbe segnalare alla polizia locale l’occupazione abusiva da parte del confinante. Le istituzioni dovrebbero effettuare gli opportuni accertamenti sulla proprietà della strada e sull’utilizzo di essa. In altri termini, il lettore non potrebbe agire in giudizio al posto del Comune per rivendicare la proprietà di quest’ultimo. 

Quello che il lettore può fare è chiedere in via preliminare, nella stessa azione con la quale domanda l’accertamento della servitù di passaggio, l’accertamento della titolarità della strada (allegando gli atti notarili relativi alle precedenti vicende traslative), in modo che ne sia regolamentato l’utilizzo. 

In sostanza, il lettore dovrebbe rappresentare al giudice di aver acquistato il terreno con l’accesso alla strada pubblica e che questa è stata illegittimamente occupata dal vicino. Dovrebbe dunque chiedere in subordine l’accertamento della servitù di passaggio. 

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Maria Monteleone 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube