Diritto e Fisco | Articoli

Cane abbandonato per strada: chi chiamare?

12 Marzo 2019 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 12 Marzo 2019



Cosa fare quando si trova un animale a vagare senza il padrone. Come comportarsi se è ferito o vittima di un incidente. Cosa rischia chi lo lascia andare.

Non capita molto spesso ma, purtroppo, capita di essere in giro per la città a piedi o in macchina e vedere un cane che vaga da solo. Molte volte ti limiti a guardarlo e a pensare che forse il suo padrone è solo qualche decina di metri più avanti oppure che sia scappato e stia tornando a casa. Raramente si pensa che sia stato abbandonato e ancor più raramente uno si ferma a fare qualcosa. Il problema è che, con tutta la buona volontà, se ti capita una scena del genere potresti chiederti: se trovo un cane abbandonato per strada, chi chiamare? Cosa bisogna fare?

Ricorda che abbandonare un cane per strada è reato e che il responsabile rischia una multa molto salata oltre all’arresto. Quindi, se vedi qualcuno che si sbarazza del proprio animale domestico, puoi contribuire all’individuazione e alla cattura di chi ha commesso questo gesto con una semplice telefonata alle forze dell’ordine.

Ti può capitare anche di assistere ad un incidente stradale in cui resta coinvolto e ferito un cane. Magari il conducente dell’auto che ha investito l’animale non si ferma e tira dritto come se nulla fosse successo. In questo caso, hai il dovere di assistere il cane? Chi bisogna chiamare?

La stessa domanda si può porre quando ci si trova davanti un animale maltrattato. Vediamo allora chi chiamare quando si trova un cane abbandonato per strada e che cosa fare nel momento in cui si vede un animale in difficoltà.

Cane abbandonato e non ferito: cosa fare?

Se ti trovi per strada un cane abbandonato anche in condizioni apparentemente buone, cioè non ferito, devi tentare di avvicinarti a lui con la dovuta calma in modo da non spaventarlo. Dopodiché, la prima cosa da fare è controllare se ha una medaglietta o qualche oggetto che possa identificarlo (ad esempio un tatuaggio sulla coscia destra o nell’orecchio).

Se non trovi alcun segno che riesca a risalire al suo padrone, ci sono due possibilità. La prima, che abbia un microchip sottopelle, ma non potrai mai saperlo: non è che uno esce di casa tutti i giorni con un lettore di microchip in tasca. Saranno le autorità sanitarie o la Polizia locale a leggerlo e a ricavarne i dati. La seconda possibilità è che il padrone non abbia mai portato il cane a mettere il microchip obbligatorio.

In qualsiasi caso, sei obbligato a denunciare il ritrovamento del cane ad una forza di polizia oppure al servizio veterinario pubblico dell’Asl competente. Questi sono i numeri da chiamare, quindi, se trovi un cane abbandonato per strada: l’Asl o le forze dell’ordine.

Tuttavia, se ti rendi conto che l’animale cammina sulla strada o attraversa spesso la carreggiata perché spaventato o disorientato, conviene chiamare la Polizia locale, quella di Stato o quella Stradale (se fosse fuori città) in modo da evitare un incidente. Basta comporre il 113 oppure il 112 se si richiede l’intervento dei Carabinieri.

Grazie alla tua denuncia, si potrà certificare il fatto che quello è un cane vagante e che il suo padrone va ritrovato per avvisarlo del ritrovamento e/o per perseguirlo legalmente per abbandono di animale.

Inoltre, la denuncia è importante perché se consegni un cane ad una struttura pubblica di accoglienza per animali senza presentare il verbale firmato dalla Pubblica autorità, diventi tu il proprietario dell’animale e ti tocca pagare tutte le spese di mantenimento.

Cane abbandonato: che fine fa?

Quando hai trovato un cane abbandonato per strada ed hai avvisato le forze dell’ordine o l’Asl, il cane viene consegnato insieme alla denuncia ad una struttura di accoglienza, cioè ad un canile municipale o convenzionato con il Comune in cui l’animale è stato ritrovato. Ma ti potrebbe essere affidato temporaneamente se non ci fosse posto per lui nella struttura, in attesa che si concludano le indagini sull’abbandono o sullo smarrimento e salti fuori il legittimo proprietario.

Cane abbandonato ferito: cosa fare?

Se invece ti trovi per strada un cane ferito che potrebbe essere stato abbandonato, perché senza il padrone attorno, bisogna chiamare il servizio veterinario dell’Asl affinché intervenga subito in soccorso dell’animale. Purtroppo, ancora non esiste un numero di emergenza per questi casi, quindi occorre telefonare al centralino dell’Asl competente e fare la segnalazione. Sarà l’operatore a darti le opportune indicazioni.

Se il cane è ferito perché investito da un’auto che poi non si è fermata per prestare soccorso all’animale, devi chiamare le forze di polizia per testimoniare ciò che hai visto ed aiutare a ritrovare il responsabile dell’incidente.

È importante sottolineare che l’omissione di soccorso ad un animale non è un reato ma un illecito amministrativo. Il Codice della strada, infatti, stabilisce che chi ha provocato un incidente dal quale sia derivato un danno ad un animale di affezione, da reddito o protetto, è tenuto a fermarsi e a garantire il tempestivo soccorso [1]. Chi non rispetta questa norma rischia una sanzione da 413 a 1.656 euro.

Non solo: questo vincolo è valido anche per chi è rimasto coinvolto nell’incidente, anche se non lo ha provocato. La sanzione per chi trasgredisce la norma, in questo caso, è da 82 a 328 euro.

Se il cane abbandonato è ferito ma non a causa di un incidente stradale oppure è stato maltrattato (lo vedi zoppicare, ti accorgi che ha una ferita e che perde sangue, ecc.), prova ad avvicinarti a lui con calma e chiama il centralino dell’Asl per parlare con il servizio veterinario. L’intervento degli addetti a questo servizio è obbligatorio.

Abbandono di un cane: cosa dice la legge

Se l’omissione di soccorso di un animale non è reato, lo è invece l’abbandono. Il Codice penale [2] sancisce che chi abbandona un animale domestico o che abbia acquisito le abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad 1 anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro.

Il Consiglio di Stato, in una recente pronuncia, ammette che l’abbandono di un cane può ledere il sentimento umano e vede nell’evitare forme di maltrattamento, abbandono ed uccisioni gratuite degli animali una tutela «adeguata all’evoluzione dei costumi e delle istanze sociali».

Si spinge oltre il Ministero della Salute, secondo cui chi abbandona un cane non commette soltanto un illecito penale con quel gesto ma può anche rendersi responsabile di omicidio colposo qualora l’animale da lui lasciato andare provocasse un incidente stradale con vittime.

note

[1] Art. 189 co. 9-bis cod. str.

[2] Art. 727 cod. pen.


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

1 Commento

  1. Ho letto con piacere il servizio sull’ abbandono degli animali ma se si chiamano polizia urbana e Asl veterinario non interviene nessuno anche se chiamano persone volontarie.
    Anzi prendono parole e viene detto di lasciare sul posto l’ animale anche a morire….. ALLORA….

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA