Tech | Articoli

Come scaricare video da YouTube con uno smartphone Android

28 Febbraio 2019


Come scaricare video da YouTube con uno smartphone Android

> Tech Pubblicato il 28 Febbraio 2019



Scaricare video dal noto portale di video equivale a scaricare film o musica da Internet. Nonostante ciò, sono tantissimi gli utenti che continuano a farlo. Ecco quali app utilizzano e come le usano

Quante volte ti sei chiesto come scaricare video da YouTube con uno smartphone Android? E quante volte hai cercato su Google la risposta a questa domanda? Beh, se sei capitato su questa pagina, quasi sicuramente, lo avrai fatto almeno una volta: ti sei imbattuto su qualche video divertente (o forse istruttivo, o un tutorial, una recensione, o chissà) e hai pensato: bene, questo lo scarico e lo rivedo più tardi, e risparmio anche i Giga della connessione dati. Bene, sappi da subito che si tratta di un’operazione fattibilissima, semplice, e che non richiede particolari accorgimenti, ma che, tuttavia, non è consentita dalle condizioni d’uso di YouTube! E nella guida che sti stai accingendo a leggere, chiariremo dapprima quest’ultimo concetto e, in seguito, scopriremo come scaricare video da Youtube con Android. Già, perché moltissimi utenti, nonostante il divieto, continuano a scaricare contenuti dal noto portale…

È legale scaricare video da YouTube?

A questa domanda avevamo già dato una risposta in un precedente approfondimento in cui ci eravamo occupati della faccenda. E per la precisione nell’articolo dal titolo Scaricare video da YouTube è legale?. Nel post avevamo visto come, in linea generale, scaricare un video dal portale di proprietà di Google non risulti essere un reato, a patto che, nell’azione, non si ravvisi scopo di lucro. Nelle condizioni contrattuali di YouTube si specifica infatti che, laddove il colosso di Mountain View non lo indichi chiaramente, il download risulta essere vietato. Nei Termini di Servizio si legge: “non è consentito copiare, riprodurre, distribuire, trasmettere, diffondere, visualizzare, vendere, concedere in licenza o comunque sfruttare i Contenuti per alcuna altra finalità senza il previo consenso scritto di YouTube o dei rispettivi concedenti di licenza dei Contenuti”.

Chiaro quindi? Fare il download e diffondere contenuti da YouTube è come scaricare musica o film da internet. Ma cosa succede se il download è a solo scopo solo personale? Ovvero, non vi è diffusione né condivisione?  Beh, così come per i film e la musica, esistono varie sentenze della Cassazione che stabiliscono che il download di file da internet non è reato se rivolto a uso non commerciale. Se vuoi saperne di più in merito ti consigliamo di leggere attentamente i Termini di Servizio e l’approfondimento già citato.

Scaricare video da YouTube con lo smartphone

Fatta questa dovuta premessa, vediamo ora come e quali applicazioni vengono utilizzate maggiormente per il download dei contenuti di YouTube. Prima, però, ti ricordiamo di controllare lo spazio che hai a disposizione nella memoria del telefono o nella scheda SD e di accertarti di avere abbastanza giga a disposizione.

Cos’è e quanto costa YouTube Premium?

La prima applicazione che ti presentiamo è quella di YouTube Premium (http://bit.ly/2EdAYaZ). Molti non sanno, infatti, che è proprio il portale di video più famoso del Web a mettere a disposizione un sistema per effettuare il download dei contenuti. Un’app disponibile per Android e iOS direttamente sul Play Store e su iTuned. Un’applicazione che, non solo ti consente di scaricare i video, ma ti dà accesso ai contenuti esclusivi di YouTube Originals e ti permette di usufruire del canale YouTube Music.
YouTube ti consente di provarla gratuitamente per trenta giorni: passato questo lasso di tempo, il costo dell’abbonamento è di 11,99 euro al mese.

Scaricare video con YouTube Downloader 

L’app si scarica dal suo sito ufficiale e non dal Play Store perché, ovviamente, non è “ammessa” nello store di BigG. Quindi, collegati su http://bit.ly/2XjbtxH con il tuo browser direttamente dallo smartphone e tappa su “Download Latest Build”. Se il telefono ti avvisa con un messaggio che si tratta di una applicazione sconosciuta perché non proveniente da un canale ufficiale, tappa su “Impostazioni” e attiva le “Sorgenti sconosciute”. Poi tappa su “Consenti sono questa installazione” e successivamente su “Ok”. Ad installazione avvenuta, tappa infine su “Apri”.

Come puoi vedere dalla foto, la schermata è alquanto essenziale e scarna.
Tappa sulla lente di ingrandimento e inserisci la parola chiave da ricercare. Una volta che i risultati ti appariranno, l’applicazione passerà automaticamente alla scheda “formati”, facendoti scegliere appunto il formato che desideri. Per ogni video viene indicata la dimensione e il tipo di file.

   

Selezionato il video, ti verrà chiesta la conferma per il download. Tappa dunque su “Scarica qui”.
A questo punto, se si tratta del primo download, potrebbe esserti richiesta l’installazione del plug-in FFMPEG. Si tratta di un software gratuito e necessario allo scaricamento. Tappa su “Scarica” e su “Ok”.

Al termine dell’installazione del plug-in (dura qualche secondo), il download del video partirà da sé e nella dashboard dell’applicazione, dopo un po’, apparirà la scritta in verde “Completo”. Il che sta ad indicare che il software ha scaricato il video richiesto.

Un’interessante funzione di YouTube Downloader è quella di estrarre l’audio dai video scaricati. Una volta salvati nella memoria del telefonino o sulla scheda SD, basta tenere premuto il dito sul file e selezionare la funzione che ti interessa.

Scaricare video con TubeMate

Anche TubeMate si scarica dal sito ufficiale dell’applicazione. Collegati quindi su http://bit.ly/2IyIKla e tappa su “Android Freeware”. Subito dopo scegli “Download” e su “Download Apk”. Salva il file e tappa “Apri”.

Anche in questo caso, se il telefono ti avvisa con un messaggio che si tratta di una applicazione sconosciuta perché non proveniente da un canale ufficiale, tappa su “Impostazioni” e attiva le “Sorgenti sconosciute”. Tappa su “Consenti sono questa installazione” e poi su “ok”. Al termine dell’installazione scegli “Apri” e accetta le condizioni richieste dall’applicazione.

Tappa sulla lente d’ingrandimento per effettuare una ricerca e scegli il video che hai intenzione di scaricare. Imposta la risoluzione che preferisci e tappa l’icona rossa del download.

Per controllare lo stato di avanzamento del download, non devi far altro che tappare sull’apposita icona posta in basso. Si aprirà un’altra schermata con i video in download.

Tre trucchi per scaricare da YouTube senza brutte sorprese

Se ti accingi ad utilizzare una delle applicazioni che abbiamo presentato in questa guida, ricordati – prima di tutto – la premessa che abbiamo fatto all’inizio, ovvero quella sulle condizioni imposte dai Termini di Servizio di YouTube. E, in aggiunta, controlla sempre se hai spazio a disposizione nel tuo dispositivo. Così come devi controllare di non “sprecare” tutti i Giga a disposizione previsti dal tuo piano tariffario. Magari effettua queste operazioni quando sei coperto dal segnale Wi-Fi.


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

6 Commenti

    1. Buongiorno Lorenzo. Il diritto d’autore (definito anche copyright) tutela le opere dell’ingegno che presentano il carattere dell’originalità: in altre parole, se sei l’autore di un testo, di un filmato, di un’opera teatrale o di qualsiasi altro prodotto audiovisivo, automaticamente hai il diritto di rivendicarne la paternità e di godere dei benefici economici derivanti dalla tua opera. Detto ancora in altre parole, il copyright è la tutela garantita a quelle opere che appartengono alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, all’architettura, al teatro e alla cinematografia; sono altresì opere dell’ingegno quelle della pittura, dell’arte del disegno e delle arti figurative similari, nonché le opere fotografiche e quelle espresse con procedimento analogo a quello della fotografia. Per sapere come funziona il copyright YouTube leggi il nostro articolo https://www.laleggepertutti.it/275184_copyright-youtube-come-funziona/

    1. Con la stragrande diffusione degli smartphone e la relativa possibilità di registrare filmati con un tap, i canali video come YouTube sono diventati utilizzatissimi! Ma cosa succede se carichi un video e poi ti rendi conto che deve essere modificato? Devi per forza eliminarlo e ricaricarlo? Leggi il nostro articolo https://www.laleggepertutti.it/274831_come-modificare-un-video-su-youtube ti spieghiamo -passo dopo passo – come modificare un video su YouTube senza difficoltà, e ti indichiamo la strada per variare le informazioni principali, inserire dei sottotitoli, aggiungere una sfocatura, realizzare dei tagli e sostituire l’audio. Operazioni che, in minima parte, sono fattibili (come vedremo) anche tramite smartphone.

  1. Se faccio un video ad una lezione o ad una conferenza aperte al pubblico, poi posso pubblicarlo su Youtube?

    1. Premesso che nel caso specifico della conferenza, gli organizzatori possono comunque vietare ai partecipanti di realizzare filmati e riservarsi i diritti di pubblicazione, gli intervenuti a una manifestazione hanno l’obbligo di chiedere la previa autorizzazione al titolare dei diritti d’autore (che, come detto, il più delle volte è proprio il professionista che svolge la lezione o la conferenza). Senza il consenso di quest’ultimo è vietata sia la ripresa che la pubblicazione del filmato su YouTube. Per maggiori approfondimenti leggi il nostro articolo Conferenze e lezioni: lecito filmarle e pubblicarle su YouTube? https://www.laleggepertutti.it/273077_conferenze-e-lezioni-lecito-filmarle-e-pubblicarle-su-youtube

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA