Business | Articoli

Giudici di Pace: gennaio nero per la giustizia

21 Dicembre 2017 | Autore:
Giudici di Pace: gennaio nero per la giustizia

Durerà circa un mese il nuovo sciopero indetto dai giudici di pace e dai vice procuratori onorari per il 2018

L’arrivo del nuovo anno non sembra promettere nulla di buono sul fronte della giustizia. Il Governo continua a portare avanti il proprio programma e i Giudici di pace, i magistrati onorari di tribunale e i vice procuratori onorari saranno nuovamente in sciopero per manifestare il loro dissenso alla riforma voluta dal ministro Orlando [1]. Lo sciopero dei Giudici di pace per il 2018 inizierà l’8 gennaio e terminerà il 4 febbraio. Durante questo periodo i giudici di pace e i magistrati onorari si asterranno dalle udienze per ribadire il loro dissenso ad una riforma che attribuisce loro maggiori compiti a fronte di uno stipendio più basso e rendendo al contempo il lavoro meno stabile. Purtroppo, però, chi ha in corso cause con udienza fissata per questo periodo dovrà rassegnarsi a un rinvio d’ufficio. Come infatti indicato nella lettera di proclamazione dell’astensione, sarà garantita una sola udienza a settimana.

Giudici di pace: gli altri scioperi

Già a luglio, ottobre e novembre la magistratura onoraria aveva protestato contro la riforma della giustizia ma, nonostante i numerosi contatti, nessuna risposta è giunta dal Governo. Lo stato di agitazione dura da quasi un anno e si stima che siano coinvolti dall’astensione dei giudici circa mezzo milione di processi. Per maggiori dettagli leggi qui Giudici di Pace: stop per una settimana, Nuovo sciopero dei Giudici di Pace.

Giudici di pace: le ragioni della protesta

Le critiche avanzate alla riforma della giustizia sono numerose e tra queste fanno capolino la condizione dei magistrati onorari e dei giudici di pace e le gravi conseguenze sui tempi processuali. Sotto il primo profilo i giudici lamentano che il riordino normativo pregiudicherà il loro rapporto di lavoro, provocando precarietà, trattamenti economici e previdenziali discriminatori, deficit di tutela per la maternità, la salute e gli infortuni sul lavoro, fino al disconoscimento dei diritti alle ferie ed al Tfr. Circa il secondo profilo, a detta dei giudici, la riforma provocherebbe il collasso della Giustizia, perché tra gli effetti negativi della riforma – che tra l’altro riduce l’orario di lavoro a due giornate a settimana – c’è infatti anche la prescrizione di reati gravi.

Come anticipato, le proteste delle toghe onorarie trovano origine nella riforma attuata dal ministro della Giustizia. Con il decreto dello scorso 17 luglio 2017, il Governo, infatti, ha dato attuazione alla riforma della magistratura onoraria cercando di ristabilire il principio della temporaneità dell’incarico di magistrato onorario. Infatti quello in questione è sempre stato un settore caratterizzato da un sistema di proroghe automatiche nell’incarico dei magistrati già in servizio. Secondo la nuova normativa l’incarico di ciascun magistrato sarà svolto solo part-time, con la previsione che ciascun giudice dovrà dedicare all’attività due giorni alla settimana, considerati non solo come presenza in udienza ma complessivamente come studio della questione, predisposizione del fascicolo, redazione dei provvedimenti e delle sentenze ecc. L’incarico inoltre non può essere superiore a due quadrienni.

Tuttavia se da un lato la riforma prevede una contrazione dell’orario di lavoro e del relativo stipendio, dall’altro lato sono state ampliate le competenze e le attribuzioni dei giudici onorari. Infatti, con la riforma di questa estate sono state delegate alla magistratura onoraria, le liti condominiali, i pignoramenti mobiliari, i risarcimenti per danni da incidente stradale di importo inferiore a 50mila euro, il pagamento a qualsiasi titolo di somme di denaro di importo inferiore a 50mila euro.


note

[1] L. n. 57 del 28.04.2016 che ha trovato attuazione tramite il D. lgs. n. 116 del 13.07.2017.


2 Commenti

  1. CAGNANO VARANO (FG) BUON POMERIGGIO

    TANGIBILI PROVE PER DIRETTA “ESPERIENZA”;SVARIATI SI AUTODEFINISCONO AVVOCATI,GIUDICI,”GIUDICI DI PACE”
    ECC.,ECC., TRAMITE TANTI “BELLI AUTOTITOLI”,MA REALMENTE,TALI “TITOLI” SONO SCRITTI SOLO SUL FAMOSO PEZZO DI CARTA COMPRATO,(COME COMUNEMENTE SI CHIAMANO LE LAUREE,I DIPLOMI,ECC.,ECC.DIFATTI POCO TEMPO FA’ E’ STATO SCOPERTA LA FABBRICA CHE “CLONA” I TITOLI DI CUI TRATTASI POICHE’ I “COMPIACENTI” LI DISTRIBUISCONO ALLE AMICIZIE COMPIACENTI ).
    POSSO PROFFERIRE SENZA OMBRA DI DUBBIO,CHE I GIUDICI DI “PACE E’ NON”,SI METTONO IN “SANTA PACE” IL LORO PORTAFOGLIO,MANDANDO TUTTI GLI ONESTI CITTADINI IN SANTA PACE COME CIARLANO I PRETI SULL’ALTARE DOPO AVER PRESO A BEFFE E’ PER I FONDELLI TUTTI;MA IN PARTICOLARE GLI ONESTI CITTADINI.
    PER CORTESIA NON GIUDICATEMI MALE POICHE’,SONO IN POSSESSO DI “TANTE TANGIBILI PROVE”;DIFATTI ERO UNA BIMBA DI APPENA SETTE ANNI,IN TANTI ERANO A CONOSCENZA DEI “RIPROVEVOLI INDICIBILI BISTRATTAMENTI”;MA NESSUN GIUDICE PACE HO NON PACE,A MESSO PACE AD UNA SFORTUNATA ORFANA E’ FIGLIA ADOTTIVA CHE A SEMPRE LAVORATO “ONESTAMENTE”,E’ NONOSTANTE LA SACRO SANTA REALTA’,ALLA VENERANDA ETA’ SI TROVA AD ELEMOSINARE PER “CAMPARE”.
    E’ SAPETE PERCHE ? PERCHE’ NON HO MAI, RIBADISCO “MAI” ACCETTATO DI AFFIANCARMI ALLE CRICCHE DI MALAFFARE,E’ DI CEDERE ALLE MOLESTIE SESSUALI,DI CUI,SVARIATI ANNI FA’ SEGNALAI QUANTO PREDETTO POICHE’ TALI MOLESTIE LI SUBII ANCHE DA UN SACERDOTE,NON SI RISOLSE NULLA,ED IO RITIRAI I DUE MIEI FIGLI CHE ALL’EPOCA FURONO SCELTI NEL CLUB DEI RIG;(PER CUI E’ TUTTO VANO PUR SE SVARIATE DONNE ABBIAMO DENUNCITO TALI FASTIDI,ANZI HANNO “INCREMENTATO” I DISPETTI DI OGNI GENERE,PER CUI,BISOGNA CONSIDERARE CHE SVARIATI GIUVANI MSI SONO,E’ MSI COMPORTANO IN DETERMINATI MODI PERCHE’ GLI ADULTI,ANZICCHE’ AVVIARLI SULLA RETTA VIA LI INCORAGGIANO A MOLESTARE TRAMITE LA FRASE “COSI’ SI FA'”NON E GIUSTO,PER CUI,UNA BUONA VOLTA PER TUTTE E’ PER SEMPRE,SENZA SE E’ SENZA MA,SOGLI ADULTI CHE SI PENTIRANNO E’ DARANNO BUON ESEMPIO NON MANDANDO IN ONDA “VERGOGNOSITA’ E’ DEPRAVAZIONI”,BENSI’ STUDIARE PER RIMEDIARE IL MALE “INCULCATO” ALLA GIOVENTU’).
    TORNANDO AI GIUDICI DI PACE,IL GIUDICE ANTONIO CAPARO,PRESTANTE SERVIZIO A SAN SEVERO (FG), SVARIATI ANNI FA’,ALLA DODICESIMA UDIENZA, ANZICCHE’ CONDANNARE IL “DON DOMENICO NIRO” CHE MI AGGREDI’ SBATTENDOMI IN FACCIA LO SPORTELLO DELLA SUA AUTO ED EBBI “GIONI 53″,(CINQUANTATRE’) DI GUARIGIONE;(MA ALLA TEMPIA SINISTRA COLPITA SPESSO HO LANCINANTI DOLORI),IL GIUDICE PREDETTO,SI MISE SUL PODIO E’ RECITO’ LE TESTUALI PAROLE;”ASSOLVO DON DOMENICO NIRO POICHE’ IL FATTO NON SUSSISTE”;IO DI RIMANDO DISSI,”MA TALE SACERDOTE REALMENTE MI HA COLPITO”,IL GIUDICE DISSE CHIEDA AL SUO AVVOCATO,ANCORA DI RIMANDO DISSI,”MA E’ LEI IL GIUDICE”,RISPOSE CHE LUI NON SAPEVA NULLA.
    IN SEGUITO SCPRII CHE IL “CLERO AVEVA PAGATO “IOSA” PER NON ARRESTARE IL PRETE E’ FARMI PERDERE LA CAUSA FACENDO “FALSIFICARE” UN CERTIFICATO DAL MIO MEDICO DI FAMIGLIA CHE ALLEPOCA ERA IL, DOTT.DEOLO MATTEO SALVATORE.
    QUANDO SCPRII IL “FALSO”,MI RECATI DAL DOTT.DEOLO MATTEO SALVATORE,E’ CHIESI DI SCRIVERE CHE CERTI MEDICINALI LUI NON ME LI AVEVA MAI,RIBADISCO “MAI” PRESCRITTI; VOLETE SAPERE LA RISPOSTA SECCA,SECCA CHE MI DIEDE IL DOTTORE DEOLO ??? “NON MI POSSO METTER CONTRO IL GIUDICE”. ECCO CHI SONO I FAMOSI GIUDICI DI PACE,”PARDON” BISOGNA CHIAMARLI DI GUERRA,ASSIEME A SVARIATI AVVOCATI,PRETI,E’ ALCUNI CERTI MEDICI CHE PER “ARRICCHIRSI”,CHEANO CRICCHE DI MALAFFARE PER FALSIFICARE ATTI E’ FIRME E’ DOPO SI VANTANO DI ESSERE RICCHI,CERTOOOOOOOO RUBANOOOOOOOO AGLI ONESTI CITTADINI CHE NON VOGLIONO PIEGARSI ALLE LORO “MENTALITA’ CONTORTE”.
    E’ CHE DIRE DELL PATTI E’ DELLA DE SANTIS DANIELA “AUTODEFINITOSI” GIUDICI,PERO’ SECONDO LORO “VENTICINQUE €”, SONO DI PIU’ DI “€ QUATTROMILA OTTOCENTO”;PARDON VOLEVANO ANCHE TALE DENARO,PERO SENZA RICEVUTA,TRAMITE ACCORDI CON GLI AVVOCATI DI NAUTA MATTEO,LA FIGLIA MARIA,LAVV.SA CRISCUOLI MARIA ANTONITTA,LE SORELLE STEFANIA MARIA MADDALENA E’ GIUSEPPINA,ED I LORO CONSIMILI CONIUGI CRISCUOLI MICHELE E’ ALDO TROMBETTA DI QUEST’ULTIMA. ECCO CHI “REALMENTE” SONO I GIUDICI DI PACE E’ ALTRI,DACCORDO CON SVARIATI AVVOCATI SENZA SCRUPOLI COME L’AVVOCATO ANTONIO TURCO CHE PRETENDE LA META’ DEGLI ARRETRATI DELLA MIA PENSIONE PUN NON AVENDO FATTO NULLA,RIBADISCO “NULLA” DI CONCRETO,BENSI’ CREARE CRICCA DI MALAFFARE COMPOSTA DA VARIE PERSONE DI OGNI CETO SOCIALE PER NON FARMI EROGARE IL”01 GIUGNO 2015″ GLI ARRETRATI DI SETTE ANNI DI MAGGIORAZIONE SOCIALE DELLA MIA MINIMA PENSIONE,E’ NEL FRATTEMPO ASSIEME HANNO TRAMATO, E'”IMBROGLIATO” E’ PER TALE MOTIVO DA SEDICI MESI L’INPS NON,RIBADISCO “NON” MI EROGA NEANCHE UN CENTESIMO RIDUCENDOMI AD ELEMOSINERE PER CAMPARE EE’ NON MORIRE DI FAME,NONOSTANTE SONO STATA E’ SONO AUNA DONNA “RETTA E’ CORRETTA”,(RENDO NOTO CHE NON TRATTASI DI VANTO BENSI’ DI PURA REALTA’);ECCO CHE REALMENTE SONO SVARIATI GIUDICI DI PACE E’ NON,DACCORDO CON SVARIATI AVVOCATI,PRETI,E’ CONSIMILI DI OGNI CETO SOCIALE.
    PER CORTESIA NON GIUDICATE MALE POICHE’ CIO’ CHI HO PROFFERITO E’PRA SACRO SANTA REALTA’ TUTTA REGISTRATA E’ FIRMATA DAI PREDETTI “VANAGLORIA”.
    PER CUI,VI PREGO VIVAMENTE DI CREARE “LOGICHE” (NON LEGGE) CONSONE AD OGNI SINGOLO CASO;MA TALI LEGGI SARANNO APPLICATE DA PERSONE SERIE,ONESTE,DOTATE DI UNAMA CIVILTA’,DI BUON SENSO,DI VALORI,E’ QUANT’ALTRO RELATIVO ALL’UMANA CIVILTA’,PER CUI CAPACI DI AMMINISTRARE IL LAVORO FORENSE A REGOLA D’ATE E PER LA SEMPLICISSIMA “LOGICA”. CHIEDO SCUSA DEGLI EVENTUALI ERRORI GRAMMATICALI E” ORTOGRAFICI POICHE’ O FREQUENTATO SOLO LA IV E PER CRUDELTA’ E’ IGNOBILTA’ DEI MIEI GENITORI ADOTTIVI POICHE’ PENSAVANO SOLO A FARMI LAVORARE E’ ACALAPPIARE IL RICAVATO PER SPARTIRLO AI LORO FAMIGLIARI E’ SBATTERMI VIA PEGGIO DI UN CENCIO VECCHIO;RINGRAZIANDO IL BUON DIO E’ I MIEI DEFUNTI GENITORI CHE DALL’ALTO DEI CIELI MI HANNO SALVATO DALLE LURIDE GRINGIE DEGLI AVVOTOI SEMPRE VICICI VICINI AI SACERDOTI,GIUDICI,E AVVOCATI.
    PER CORTESIA SCRIVETEMI,AIUTATEMI,VI PREGO A MANI GIUNTE,”AIUTATEMI” HO 73 ANNI E’ PIENA DI DEBITI,A MORIRE DI FREDDO E’ DI FAME,QUALCHE PERSONA “BUONA DI CUORE MI PORTA QUALCOSA DA METTERE SOTTO I DENTI PER NON FARMI MORIRE DI FAME,IL TUTTO PER I GIUDICI INCAPACI DI ESPETARE A REGOLA DA’ARTE IL LAVORO FORENSIE,MA CAPACI SOLO DI “INCREMENTARE” LA CRUDELTA’ E’ CATTIVERIA NEI CONFRONTI DEGLI ONESTI.
    LIETE FESTE.
    IN FEDE CECILIA LOLIVA PINTO STUDENTE DETECTIVE

  2. BUONSERA. AGGIUNGO AL MIO PRIMO COMMENTO;DA TANI ANNI STO’ CERCANDO DI RISOLVERE SVARIATI PROBLEMI CREATI DA VARI PRETI,AVVOCATI,GIUDICI CANCEELERI,ECC.,(TRAMITE ACCORDI E’ “IOSA” CHE DON MICHELE BUENZA E’ AMICIZIE CONSIMILI ATTINGE DALLA REGIONE PUGLIA,ECC.,ECC.,POICHE’ FECE FALSIFICAE ATTI E’ FIRME ALL’ISTANTE AVER REGISTATO L’ASSOCIAZIONE A.N.I.O.P.A.,DIFATTI,FU SCRITTO SERVIZI DOMESTICI,
    (POICHE’ LUI ALL’EPOCA GESTIVA TALI SERVIZI), ANZICCHE’ “SERVIZI SOCIALI”,LAVORO CHE REGOLARMENTE ESPLETAVO ASSIEME AI MIEI SEI FIGLI;ALL’ISTANTE RIFERII ALL’IMPIEGATA DELL’EX UFFICIO IVA DI FOGGIA,MA NON CI FU’ VERSO DI FARLA RAGIONARE,PER CUI,SUBITO DOPO,MI RECAI ALLE ISTITUZIONI,SEGNALANDO E’ SPORGENDO FORMALI ATTI DI DENUNCIE-QUERELE.
    SENZ’ALTRO AVETE INTUITO IL PERCORSO DELL’ANOMALO,ILLEGALE,CRUDELE,SPREGEVOLE CASO.
    DIFATTI,FRA DUE MESI,PRECISO;IL”01 MARZO 2018″, COMPIRA’ 30ANNI,(TRENTANNI) LA FONDAZIONE DELL’ENTE ASSISTENZIALE ASSOCIAZINE A.N.I.O.P.A.,NOI COMPONENTI E’ ONESTI LAVORATORI DI TANTISSIME PRATICHE PENSIONIOSTICHE ESPLETATE, NON ABBIAMO MAI,RIBADISCO “MAI” RICEVUTO UN CENTESIMO;MENTRE,IL DON MICHELE BUENZA ATTINGE DENARO SIA DALLA REGIONE PUGLIA,E’ SENZ’ALTRO DA ALTRE ISTITUZIONI CHE EROGANO SOVVENZIONAMENTI AGLI ENTI ASSISTENZIALI;E’ IL RICAVATO OLTRE AD ESSERE DIVENTATO LUI RICCO HA ARRICCHITO I SUOI,MICI,MICI,E’ MICIE,MICIE,”PARDON” AMICI ED AMICHE;ED I “FAMOSI” POSSESSORI DEI PEZZI DI
    CARTA,FINO ADESSO COSA HANNO FATTO ? NULLA;”PARDON”,HANNO TRAMATO E’ INCREMETATO LE CRICCHE DI MALAFFARE,FALSIFICATO ATTI E’ FIRME, ARCHIVIATO LE NUMAROSE DENUNCIE-QUERELE, ANCHE QUELLE STILATE DAGLI AVVOCATI,POICHE’ PRIMA MI RIVOLGEVO DAGLI AVV.TI VISTO CHE PRENDEVANO DENARO,PRENDEVANO ACCORDI ED ERANO ANCHE MINACCIATI,PER CUI,COMPLICAVANO ANCORA DI PIU’ I CASI RELATVI AL C.P. E C.P.P.,PER CUI,DA VARI ANNI STILO IO LE DENUNCIE-QUERELE,MA I GIUDICI E’ CONSIMILI,HANNO MESSO IN ATTO ALTRE ANOMALIE E’ ILLEGALITA’.
    DIFATTI,PUR SE ALCUNI GIUDICI DI FOGGIA;(FINO ADESSO SOLO “DUE” HANNO ESPLETATO IL LAVORO FORENSE TRAMITE LA SEMPLICISSIMA LOGICA), SCRIVEVANO NUMERI RELATIVI AL CASO PENALE SCOPERTO;PER COMPETENZA I FASCICOLI ERANO SPOSTATI AL TRIBUNALE DI LUCERA (FG),E’ ALCUNI DIPENNTI FORENSI DEL TRIBUNALE DI LUCERA,CANCELLAVANO IL NUMERO DEL REATO PENALE DEGLI AMICI ED AMICHE,E’ SULLO STESSO SPAZIO DEL CANCELLATO SCRIVEVANO IL NUMERO DEL C.P. DI PERSONE “INNOCENTI” CHE NON ERANO A CONOSCENZA DELLE TRAME ANOMALE,E’ ILLEGALI;DIFATTI LA CANCELLIERA SALANDRA PATRIZIA TRAMITE DENARO E’ QUANT’LTRO CANCELLO’ E’ SCRISSE FALSITA’ METTENDO GUERRA TRA MADRE E’ FIGLI;(TRA ME E’I MIEI FIGLI),PER SALVARE LE SUE CONSIMILI NONOSTANTE SI TRATTAVA DI OCCULTAMENTO DI SEGUESTRO DI PERSONE.
    NONOSTANTE,RICORSI,QUERELE-DENUNCIE,E’ VISIBILISSIMO NUMERO CANCELLATO E’ RISCRITTO ALTRO NUMERO;I FAMOSI “AUTODEFINITOSI GIUDICI”, DI PACE E’ NON;AVVOCATI,CANCELLIERI,PRETI,E’ ALTRI BELLISSIMI “AUTOTITOLI”,COSA HANNO FATTO ??? TUTTO ARCHIVIATO PER DARE LA POSSIBILITA’ DI CONTINUARE AD ARRICCHIERSI LE CRICCHE DI MALAFFARE,E’ FAR CONTINUARE AI PRETI DI FAR ACCASARE LE LORO CONSIMILI AMICIZIE CON BRAVA GENTE,E’ INGIURIANDOMI,DIFFAMANDOMI,PROFFERENDOMI DI ANDARE VIA POICHE’ PUR CHE IO ESSENDO LA MAMMA SONO NESSUNO,MENTRE LORO CHE SONO SACERDOTI POSSONO FARE E’ SFARE CIO CHE GLI AGGRADA,E’DOPO LE ANOMALI PREDETTE GRASI, IL DON DOMENICO NIRO MI AGGREDI’,(COME EVIDENZIATO NEL PRIMO COMMENTO).
    PER CUI,ALL’ITERO STAFF DELLA LEGGE PER TUTTI CHIEDO CELERMENTE DI CREARE GIUSTE E’ CONCISE “LOGICHE” IN MODO DA METTERE IL FRENO ALLE ILLEGALITA’,ANOMALIE E’ QUANT’ALTRO RELATIVO ALLE DISUMANE INCIVILTA’,POICHE’, COME TUTTI BEN SAPPIAMO,REALMENTE SONO ESISTENTI “CASI DI INGIUSTIZIA”.
    DIFATTI,SVARIATI AVVOCATI DACCORDO CON SVARIATI GIUDICI,PREPARANO CASI “CONTORTI”,COME AD ESEMPIO,L’AVVOCATO LA PORTA BERARDINO, DACCORDO CON L’AVVOCATO IOVANE GIULIANO,CON LA CRICCA DI AMICI CONSILI,TRAMARONO E’ MISERO IN ATTO “FALSITA”,RIFERENDOLI AD ALCUNI GIUDICI DI LUCERA E’ FACENDOLI SCRIVERE ANCHE SUI GIORNALI;PER CUI,AD ALCUNI GIUDICI SE ALCUNI AVVOCATI,MALEDUCATI,INCAPACI DI ESPLETARE PER LA SEMPLICISSIMA LOGICA IL LAVORO FORENSE,RIFERISCONO “FALSITA'”CREDONO CHE SIA ORO COLATO E LO BEVONO;SEMBRA IL VECCHIO E’ SAGGIO DETTO;”VOLA,VOLA L’ASINO;SI’I’I’ VOLA,VOLA, L’ASINO”,MA REALMENTE L’ASINO NON VOLA.
    INOLTRE,E’ NON DA MENO,I DUE INNANZI DETTI AVVOCATI;(IOVANE E’ LA PORTA),OLTRE VENTOTTO ANNI FA’,NON CONOSCENDO IL LORO BASTARDO CARATTERE E’ L’INCAPACITA’,INVOLONTARIAMENTE,GLI DIEDI L’INCARICO PER FARE CAUSA PER TRATTARE LE PRATICHE PENSIONIOSTICHE;OLTRE A NON AVER CONCLUSO NULLA,RUBARONO SVARIATE PRATICHE,ALLA MIA RICHIESTA DI RESTITUIRMI LE MIE PRATCHE,(CHE TRA L’ATRO ERANO DEL PATRONATO INAL),MI MINACCIARONO,MI DIFFAMARONO,MI INGIURIARONO,E’ LA PORTA BERARDINO MI PRESE PURE A “CALCI AL SEDERE E’ A SPINTONI”,NON RESTITUENDOMI IL MALTOLTO; CHE RAZZA DI COMPORTAMENTO,NONOSTANTE GLI AVEVO DATO LA POSSIBILITA’ DI LAV ORARE “ONESTAMENTE”,A DEGLI ESSERI IN POSSESSO DEI PEZZI DI CARTA COMPRATI.
    I GIUDICI DI PACE E’ CONSIMILI COLLABORATORI CHE FANNO ? CONTINUANO A RIEMPIRSI IL “LORO” PORTAFOGLIO IN “SANTA PACE”,COME I PRETI CHE DOPO VER OTTENUTO CIO CHE CHIEDONO,DICONO AL POPOLO,”ANDATE IN PACE” PRENDENDOCI ANCHE A PESCI IN FACCIA.
    PER CORTESIA NON GIUDICATEMI MALE,POICHE’, RENDO NOTO,CHE NEI CONFRONTI DEL MALE CHE HANNO FANNO E’ CONTINUANO HA FARE HA ME E’ FAMIGLIA,DI CUI ANCHE AI MIE NIPOTINI,E’0000000000 000000000000000000000000000000000000000000000,NON AUGURO A NESSUNO IL TORTUOSO CALVARIO.
    RINGRAZIO DELLA POSSIBILITA’ CHE DATE PER SCRIVERE I NOSTRI “REALI” CASI ACCADUTI.
    CHIEDO SCUSA DEGLI ERRORI POICHE’ O FREQUENTATO SOLO LA IV E. PER CRFUDELTA’ E’ IGNOBILTA’ DI TERZI.
    IN FEDE CECILIA LOLIVA PINTO STUDENTE DETETIVE

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube