Diritto e Fisco | Articoli

Come verificare dove si trova una raccomandata

1 Marzo 2019 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 1 Marzo 2019



Hai spedito una lettera o un plico e vuoi sapere a che punto è e quando verrà effettuata la consegna? Ecco come funziona il servizio veloce di Poste Italiane.

Stai aspettando una raccomandata importante e vedi che i giorni passano ma del postino non c’è alcuna traccia. Magari si tratta della risposta ad un colloquio di lavoro o, al contrario, della conferma dei tuoi sospetti sul brutto clima che c’era in ufficio: la lettera di licenziamento. Forse la comunicazione che attendi riguarda l’esito (speriamo positivo per te) di una causa giudiziaria oppure un documento fondamentale per entrare in possesso di un bene ereditato. In qualsiasi caso, nella snervante attesa, ti chiedi se c’è un modo di verificare dove si trova una raccomandata. Sarà partita? Sarà per strada? Arriverà oggi? Nemmeno oggi è arrivata. Dove sarà?

Tuttavia, volendo si può monitorare lo stato della situazione, cioè il percorso che fa la raccomandata che aspetti (o che hai inviato) e a che punto di trova. Giusto per sapere quanto c’è ancora da attendere. Si può, in altre parole, verificare dove si trova una raccomandata. Come? A dire il vero, non c’è un solo modo ma ben cinque. Ed in nessuno di questi cinque casi devi scomodarti più di tanto: basta avere vicino un telefono (fisso o cellulare) oppure un tablet o un computer. E che la lettera o il plico sia stato spedito con il servizio Raccomandata 1. Non sai che cos’è? Te lo racconto e ti racconto anche come si fa a monitorare dov’è la tua raccomandata.

Raccomandata veloce: come funziona?

Il servizio Raccomandata 1 di Poste Italiane si propone come un sistema di spedizione di raccomandata veloce che arriva al destinatario in tempi molto brevi. Secondo le stesse Poste, basta un solo giorno (da lì il suo nome) oltre a quello di spedizione per consegnare il plico o la lettera.

Nel caso in cui non venga consegnata perché il destinatario è assente e non sia stato possibile lasciarla ad un’altra persona delegata o autorizzata, la raccomandata rimane per 15 giorni presso l’ufficio postale riportato nell’avviso di giacenza che il postino lascerà nella cassetta delle lettere del destinatario. Dopodiché, se nessuno si fa vivo, la raccomandata torna al mittente senza costi aggiuntivi.

Per inviare una lettera o un plico con il servizio Raccomandata 1 basta andare in un qualsiasi ufficio postale.

Raccomandata veloce: quanto ci mette?

Come detto, il servizio Raccomandata 1 di Poste Italiane consente non solo di spedire e di ricevere una lettera o un documento importante in tempi veloci ma anche di monitorare dove si trova una raccomandata. Ma quanto veloci? Viene sempre rispettata la scadenza di 1 giorno oltre a quello di spedizione?

Vediamo di fare chiarezza sui tempi di consegna della raccomandata. Intanto, bisogna sempre verificare se la tratta che va dal luogo di partenza a quello di destinazione della raccomandata sia coperto dal servizio. E come si fa a saperlo? Si guarda questo elenco. È l’elenco delle tratte servite e non servite.

Quello che Poste Italiane vuole garantire è la consegna entro:

  • un giorno lavorativo successivo a quello di spedizione (il cosiddetto J+1);
  • due giorni lavorativi successivi a quello di spedizione (si chiama J+2) nelle città comprese nell’elenco dei Comuni con recapito a giorni alterni. Significa che le raccomandate vengono consegnate una settimana il lunedì, il mercoledì ed il venerdì e la settimana successiva il martedì e il giovedì. La consegna, dunque, può avvenire due giorni dopo nei Comuni compresi in quell’elenco oppure in quello delle tratte servite o non servite riportato prima;
  • tre giorni lavorativi successivi a quello di spedizione (J+3) quando la destinazione è compresa in entrambi gli elenchi riportati prima.

Ci sono anche dei Comuni in cui il servizio di consegna della raccomandata veloce avviene anche di sabato. Si tratta delle località inserite in questa lista.

Raccomandata veloce: come verificare dove si trova?

Ora che sappiamo da dove può partire e dove può arrivare una lettera con il servizio Raccomandata 1 per farla giungere a destinazione il prima possibile, come possiamo sapere anche se ci sono degli intoppi strada facendo? Insomma, come si può verificare dove si trova la raccomandata?

Dicevo prima che i sistemi sono diversi. Partendo dai più immediati, hai la possibilità di:

  • chiamare il numero verde 803.160 gratuito da telefono fisso o mobile e attivo da lunedì a sabato dalle 8 alle 20. Occorrerà fornire il codice di invio della raccomandata per sapere dove si trova la lettera;
  • inviando un Sms al numero 3424072165 con il codice di invio della raccomandata (il costo del messaggio è legato alle tariffe del tuo operatore telefonico). Riceverai una notifica che ti dirà dove si trova la lettera;
  • se sei registrato al portale Poste.it, richiedendo la notifica sulla bacheca di Poste Italiane.

C’è, poi, un modo più articolato (ma comunque estremamente semplice) di sapere dove si trova una raccomandata. Si tratta del servizio «Cerca spedizioni», sia nella versione Postemobile abilitata sul cellulare sia su quella usufruibile anche dal pc.

Devi, intanto, collegarti al sito poste.it/cerca. Ti comparirà questa pagina.

Come puoi vedere dall’immagine, a sinistra c’è lo spazio per cercare un ufficio postale, un prodotto o un servizio, mentre a destra c’è quello che ti interessa, ovvero il campo per cercare la tua raccomandata. Dovrai riportare in quello spazio il codice di spedizione senza spazi o trattini tra i numeri. Cliccando, infine, sulla lente di ingrandimento, il sistema ti dirà dove si trova la raccomandata, se è partita, se sta per essere consegnata o quanto tempo manca alla consegna.

Puoi cercare anche più di una raccomandata, purché i codici di invio siano separati da una virgola.

Raccomandata veloce: che cosa si può spedire?

La Raccomandata 1, ovvero la raccomandata consegnata in tempi veloci, può contenere qualsiasi cosa? Diciamo che è possibile spedire lettere, documenti o comunicazioni che non superino i 2 kg di peso. Ma non è possibile infilare nella busta ogni tipo di oggetto. Sono vietati, ad esempio:

  • soldi;
  • preziosi;
  • titoli e carte di valore al portatore.

Se vuoi rischiare, fai pure ma sappi che Poste Italiane si riserva in questi casi di risolvere il contratto e di chiederti il risarcimento di eventuali danni diretti o indiretti provocati per non avere rispettato i vincoli previsti nel servizio.

Va da sé che non è possibile inviare nemmeno oggetti vietati per legge e non per decisione di Poste Italiane. Parliamo di esplosivi, materiale infiammabile, oggetti pericolosi o, comunque, in grado di creare danno alle persone o alle cose, compresi quelli che contengono delle batterie al litio anche se incluse in un dispositivo elettronico.

Raccomandata veloce: quanto costa?

Tempi di consegna brevi, dunque, e possibilità di verificare dove si trova una raccomandata. Ma quanto costa un servizio come questo?

Dipende, ovviamente, dal peso della raccomandata. Nel dettaglio, ed in forato standard, il costo della raccomandata:

  • fino a 20 grammi paghi 6,90 euro;
  • da 21 a 100 grammi paghi 9,50 euro;
  • da 101 a 350 grammi paghi 11,50 euro;
  • da 351 grammi a 2 kg paghi 18,80 euro.

Hai anche la possibilità di inviare una raccomandata di peso superiore ai 2 kg in formato non standard I questo caso, paghi sempre 18,80 euro.

Raccomandata veloce: c’è rimborso in caso di ritardo?

Naturalmente, se Poste Italiane ti dice che consegna entro un certo numero di giorni una raccomandata che, oltretutto, puoi verificare dove si trova, ma poi non rispetta i patti, hai diritto ad un rimborso.

Poniamo che il ritardo nel primo tentativo di ritardo è compreso tra:

  • il 3° ed il 5° giorno dopo quello di spedizione per l’obiettivo J+1;
  • tra il 4° ed il 15° giorno dopo quello di spedizione per gli obiettivi J+2 e J+3.

In questi casi, il rimborso è del 150% (cioè una volta e mezzo) il costo di spedizione al netto di Iva e di servizi accessori.

Altri disservizi possono essere:

  • il mancato recapito o danneggiamento totale o parziale oppure la manomissione della raccomandata: hai diritto ad un rimborso di 100 euro;
  • il mancato espletamento del servizio, cioè quando la raccomandata ti torna indietro e non è stata consegnata senza un giustificato motivo: hai diritto ad un rimborso del 150% del costo della spedizione al netto dell’Iva;
  • la mancata rimessa del contrassegno di un invio consegnato: hai diritto al rimborso del solo contrassegno.

scarica un contratto gratuito
Creato da avvocati specializzati e personalizzato per te

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA