HOME Articoli

Praticanti avvocati su Facebook: da fame

Pubblicato il 11 aprile 2013

Articolo di




> Pubblicato il 11 aprile 2013

Insoddisfatti, sfruttati e con scarse possibilità di carriera: questo lo spaccato delle sensazioni dei praticanti avvocati intervistati su Facebook.

Un gruppo di praticanti di Genova ha effettuato un sondaggio tra gli aspiranti avvocati ricompresi tra i 25 e i 30 anni di tutta Italia. Lo scopo era quello di fotografare la situazione della pratica forense al 2013.

I dati che emergono, in circolo su Facebook, dicono che la situazione è drammatica: il 63% degli intervistati ha scarse possibilità di lavorare nello studio in cui fa pratica; il 57% non guadagna nulla; il 19% guadagna meno di 300 euro; il 53% dichiara di passare più della metà del tempo a svolgere mansioni di segreteria; il 51% lavora più di otto ore al giorno; il 63% non è soddisfatto della propria condizione di praticante. Il 98% non si considera rappresentato dalle varie sigle dell’avvocatura e si dichiara favorevole a dar vita a una forma di organizzazione che tuteli i praticanti.

note

Articolo a cura di METAPING

Articolo di Gabriella Ventura, Italia Oggi del 12.04.2013, pag. 22.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI